skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
17/11/2015

La Festa dell'Europa quest'anno si è tenuta a Expo 2015, insieme all'inaugurazione del Padiglione dell'Unione Europea. Hanno partecipato all'evento anche il  Presidente Martin Schulz e l'Alto Rappresentante Federica Mogherini.

Festa dell'Europa a Expo - 9 Maggio 2015

La Festa dell’Europa, il 9 Maggio, è coincisa con la cerimonia d’inaugurazione del Padiglione dell’Unione Europea. Nello stesso giorno di 65 anni fa, Robert Schuman – allora Ministro degli Esteri francese – parlò per la prima volta di Europa come unione economica e politica fra i vari Stati europei: "L'Europa non potrà farsi in una sola volta, né sarà costruita tutta insieme; essa sorgerà da realizzazioni concrete che creino anzitutto una solidarietà di fatto."[1] Questa frase segnò l’inizio del processo d’integrazione europea.

All’evento hanno partecipato non solo il Presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz e l’Alto Rappresentante della Politica estera e sicurezza comune Federica Mogherin, ma anche diversi Europarlamentari, studenti e insegnanti di Istituti superiori provenienti da Lomnbardia, Piemonte e Emilia Romagna, e una delegazione di circa 300 cittadini coordinata dai Centri Europe Direct di Lombardia, Piemonte, Vento e Emilia Romagna.

La giornata è iniziata con l’alzabandiera italiano ed europeo accompagnato dalle note dell’Inno di Mameli e dell’Inno alla Gioia di Beethoven presso l’Expo Centre. Dopo il benvenuto ufficiale da parte dalla Delegazione dell’Unione Europea, la Festa dell’Europa è proseguita nell’Auditorium di Expo con i “Citizens’ Dialogues”, una conferenza che, grazie soprattutto alla presenza e partecipazione del Presidente Martin Schulz e L’Alto Rappresentante Federica Mogherini, ha dato la possibilità a cittadini e istituzioni di confrontarsi, con un dibattito sui temi e le sfide più importanti che riguardano l’Unione Europea. Questa dinamicità di interazione è stata possibile grazie anche al live tweetting lanciato sui social media attraverso l’hashtag #EUdialogues.

Dal Decumano i festeggiamenti hanno proseguito attraverso una parata di circa 1000 giovani che è terminata sul Cardo per l’Inaugurazione del Padiglione UE con il taglio del nastro e una visita all’interno della Visitors’ Experience. Il messaggio che si è voluto comunicare attraverso questa esperienza si è sviluppato attorno al tema “Coltivare insieme il futuro dell’Europa per un mondo migliore”, ed è incentrato sul pane, allegoria della diversità e dell’unione dei Paesi europei. Il film di animazione proposto The Golden Ear, racconta infatti la storia di Alex e Sylvia, una ricercatrice e un coltivatore, le cui storie si intrecciano durante il cortometraggio, simboleggiando il connubio tra innovazione e tradizione, principio ispiratore dell’Unione Europea.

La giornata si è conclusa con un concerto dell’Orchestra “La Verdi” presso l’Auditorium di Milano alla presenza di autorità locali, che ha eseguito la Nona Sinfonia di Beethoven.

___________________________________________________________

[1] Dichiarazione Schuman (http://europa.eu/about-eu/basic-information/symbols/europe-day/schuman-declaration/index_it.htm)

Strasburgo: voto in plenaria - © European Union 2016 - European ParliamentLocandina Tutte le strade portano in Europa
Strasburgo: voto in plenaria - © European Union 2016 - European Parliament