skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
14/12/2014

L'anteprima di REGIONEUROPA di Dario Francesco Carella

Il Vice Direttore dei Tg Regionali della Rai, Dario Francesco Carella, presenta in anteprima l'apertura del settimanale europeo "RegionEuropa"  

Ogni anno, nella sola regione Lazio si perdono tra un milione e un milione e mezzo di metri cubi di spiagge a causa del fenomeno erosivo, che, fra l’altro, comporta costi di manutenzione di oltre 10 milioni di euro, nonché danni materiali e ambientali quantificati in altrettanti 300 milioni e passa di euro; in Olanda, la perdita sale a ben 6 milioni di metri cubi di spiagge.

E’ per questo che la Commissione Europa, d’intesa con il Comitato delle Regioni, ha varato il programma comunitario "CoastGap" che ha come capofila proprio la Regione Lazio e conta 15 partner, al fine di scambiare buone pratiche in questo campo.

E’ questo, insieme a Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e al “Made In”, l’argomento di apertura del settimanale europeo della Tgr “RegionEuropa”, a cura del Vice Direttore dei Tg Regionali della Rai Dario Carella, in onda domenica 14 dicembre su Rai Tre dalle 11,30 a mezzogiorno.

Il programma “CoastGap”, spiega nel suo reportage Antonio Silvestri, è relativamente poco costoso per le casse dell’Unione: infatti il suo budget è di un milione e 360mila euro e comprende anche lo studio dei cambiamenti climatici dovuti al surriscaldamento e alle conseguenti piogge che devastano sempre più territori costieri. Al progetto partecipano per l’Italia oltre al Lazio, anche Toscana, Liguria e Emilia Romagna, insieme a 40 Università e Istituti di ricerca. A marzo dell’anno prossimo sarà presentato a Bruxelles il proseguimento di questo progetto per il periodo 2014/2020 e sarà costituito un Gruppo europeo di cooperazione territoriale in questo settore.

Dell’impegno, che grazie alla Presidenza italiana dell’UE sta aumentando considerevolmente, delle regioni italiane in ambito comunitario parla anche il servizio da Bologna sulle prime attività della Macroregione Ionico Adriatica, coordinata dal Presidente delle Marche Gian Mario Spacca: al workshop, a cui ha preso parte il Direttore della Tgr Vincenzo Morgante, si è esaminato il profilo identitario che le macroregioni possono portare, quale valore aggiunto, alla Costituzione materiale dell’UE.

Sempre in tema di glocal, i servizi da Potenza su come Matera si prepara ad essere Capitale Europea della cultura nel 2019: sono già stati attivati, d’intesa con Bruxelles ed il governo italiano, progetti che riguardano le infrastrutture da costruire, come spiega il capogruppo del Pse al Parlamento Europeo Gianni Pittella in una intervista con Dario Carella, mentre il Vice Presidente Vicario dell’Istituzione legislativa Antonio Tajani di Forza Italia, Partito Popolare, racconta uno dei rammarichi del semestre italiano: non essere riuscito a portare definitivamente in porto l’accordo sul “Made In”, il marchio di protezione dalle falsificazioni per i manufatti europei, e quelli italiani in particolare.

Ancora da Bruxelles Dario Carella, con la cronaca dell’ultima riunione dell’anno, in sessione plenaria, del Comitato delle Regioni Europee: spiegano il Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta e Pierluigi Boda, del CDR UE, che le regioni, non solo quelle italiane e francesi, sono unite nel chiedere che la programmazione dei fondi comunitari 2014-2020 possa prevedere di non considerare nel 3% i progetti in cofinanziamento, onde poter attuare politiche di crescita e di lotta alla disoccupazione.

Ancora Antonio Silvestri quindi nel settimanale europeo della Tgr, con un reportage fra i giovani agricoltori che possono usufruire dei fondi stanziati all’interno della nuova PAC: a RegionEuropa, le storie di tre giovani che hanno conquistato l’Oscar green della Coldiretti per la loro capacità di applicare all’agricoltura idee nuove, come nel caso di Carlo Maria Recchia che coltiva una varietà di mais nero in provincia di Cremona e ne ricava anche una bevanda energizzante, quello di Daniela Devigli, che dalla linfa della vite produce creme e prodotti per il corpo e di Domenica Dambrosio, che dal pane di Altamura Dop, prodotto col suo frumento, ha ricavato delle chips di pane, un prodotto nuovo. Nel secondo trimestre 2014 il numero di under 35 assunti in agricoltura è salito rispetto all’anno precedente, in particolare nel Centro Italia.

Conclude la puntata di RegionEuropa l’appuntamento consueto con gli "Angoli d’Europa” : Anna Di Benedetto porta alla scoperta di uno dei palazzi storici della città di Roma: Villa Farnesina, sede anche dell’Accademia dei Lincei nell’attigua via della Lungara. La Cinquecentesca villa, voluta da Agostino Chigi, è nota anche per la sala di Galatea che ospita, oltre all'omonimo affresco di Raffaello, opere di Baldassarre Peruzzi e Sebastiano del Piombo.

RegionEuropa è in diretta streaming ai siti www.regioneuropa.blog.rai.it a cura di Claudio Lanza e www.tgr.rai.it a cura di Mario Fatello ed è sottotitolata per i non udenti alla pagina 777 di Televideo.