skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
21/05/2015

RegionEuropa

Domenica 24 maggio la nuova puntata del settimanale del Tgr
a cura di Dario Carella

RegionEuropa andrà in onda domenica 24 maggio su RaiTre dalle 11.15 alle 11.45

Diretta streaming:

www.regioneuropa.rai.it

www.regioneuropa.blog.rai.it (a cura di Claudio Lanza)

www.tgr.rai.it (a cura di Mario Fatello)

I sottotitoli per non udenti sono disponibili alla pagina 777 di Televideo

L’Europa cambia le regole sugli antibiotici, per i pazienti malati e nella ricerca medica scientifica, e lo fa con un rapporto, che diventerà entro la fine di quest’anno una direttiva, ossia una legge europea vincolante per tutti gli Stati membri, approvata quasi all’unanimità a Strasburgo dal Parlamento Europeo riunito questa settimana in sessione plenaria.

Due i fatti nuovi: è la prima volta che un’istituzione comunitaria interviene a regolare una materia così delicata ed è la prima volta che viene approvata dall’Assemblea Legislativa dell’Ue una proposta di legge, per dirla all’italiana, il cui relatore è un eurodeputato del Movimento 5 Stelle, Nicola Pedicini.

Pedicini spiega come la proposta di direttiva approvata dall’Europarlamento metta il paziente al centro delle cure impedendo infezioni batteriche e altri eventi avversi.

Il rapporto chiede quindi che la gestione delle strutture sanitarie sia affidata a persone selezionate sulla base delle competenze e del merito e non sulla base di affiliazioni politiche o clientelari. Per quanto riguarda la resistenza antimicrobica (la capacità di un microrganismo - ad esempio, un batterio, un virus o un parassita - di resistere all'azione di un agente antimicrobico) il rapporto insiste, tra l'altro, per confermare il divieto dell'uso di ‪‎antibiotici quali promotori della crescita nel bestiame, obbliga a un utilizzo più prudente dell’attuale degli antibiotici disponibili e promuove il principio di precauzione nel il controllo della trasmissione di ceppi resistenti tra persone infette.

Dall’uso consapevole degli antibiotici alla ricerca su una delle malattie genetiche più gravi che colpisce la popolazione europea, e cioè il morbo di Alzheimer: Cerb Onlus ha avviato una campagna europeo affinché nel programma Horizon 2020 sia data la priorità a progetti di ricerca biomedica e medico scientifica in questo campo: in che modo lo spiegano a RegionEuropa il professor Franco Cammarota di Cerb Onlus e il professor Marcello Missaglia di UniPlus.Ue.

Il settimanale europeo della Tgr si occupa quindi della proposta della Commissione Europea in materia di immigrazione presentata nei giorni scorsi a Bruxelles e che ha scatenato già alcuni no sulle quote di accoglienza dei migranti richiedenti asilo da parte di paesi quali la Gran Bretagna: Antonio Silvestri spiega come si articola la proposta presentata da Federica Mogherini, Alto rappresentante per la Politica estera dell’UE, e le reazioni che ha suscitato: ne parlano il Vicepresidente vicario del Parlamento Europeo Antonio Tajani di Forza Italia, il Capogruppo dei Socialisti Europei Gianni Pittella, l’europarlamentare del M5S Ignazio Corrao e quello del Nuovo Centrodestra Giovanni La Via.

In conclusione di puntata si continua a parlare di Europa Digitale e d Digital Divide con il Presidente di Comunicare Digitale Andrea Michelozzi e la Presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo Silvia Costa, mentre Antonio Silvestri, con "Opportunità Europa" illustra, in collaborazione con il Centro Europe Direct Emilia, proposte di lavoro nelle istituzioni europee, bandi e concorsi.