skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
Banner illustrativo calendario
Banner illustrativo calendario
 

Unita nella diversità. L’Europa vista dai bambini, Palazzo Pirelli - Milano

Martedì 28 marzo 2017 è stata inaugurata la mostra che espone oltre 90 disegni realizzati da bambini provenienti da otto Paesi europei, parte del progetto europeo di scambio “EUseenbythechildren”.

 
 

“Unita nella diversità. L’Europa vista dai bambini” è il titolo della mostra che dal 28 Marzo al 9 Maggio 2017 esporrà 90 tra disegni, collage, realizzati con materiali, tecniche e forme differenti da bambini provenienti da 93 scuole dell’infanzia e primaria di Croazia, Francia, Grecia, Irlanda, Regno Unito, Romania e Spagna e Italia, tra cui dieci scuole lombarde.
L'esposizione si inserisce nel progetto europeo di scambio “EUseenbythechildren”, promosso lo scorso anno da Europe Direct Lombardia.

All'inagurazione hanno partecipato il Presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, la Vice Presidente, Sara Valmaggi, i Consiglieri Segretari, Daniela Maroni ed Eugenio Casalino, il Responsabile dell’Ufficio di Rappresentanza del Parlamento europeo a Milano, Bruno Marasà, il Direttore dell’Ufficio di Rappresentanza della Commissione europea a Milano, Fabrizio Spada, oltre a Francesca Oggioni, di Europe Direct Lombardia.

Dalle parole del Presidente Cattaneo: "Guardando questi lavori si capisce cosa sognano le future generazioni di cittadini europei e che cosa è chiesto alle istituzioni di oggi: favorire le condizioni perché l’Unione europea sia sempre più vissuta come una casa comune in cui è bello stare, con tante stanze, ognuna con la sua specificità, in cui ci troviamo uniti nella consapevolezza di essere membra di una stessa famiglia."