Salvatore CICU : Písemná vysvětlení hlasování 

Poslanci mohou podat písemné vysvětlení svého hlasování v plénu. Článek 183 jednacího řádu

Posílená spolupráce: Úřad evropského veřejného žalobce (A8-0290/2017 - Barbara Matera) IT  
 

Ho votato a favore del provvedimento concernente il progetto del Consiglio, volto all'attuazione di una cooperazione rafforzata sull'istituzione della Procura europea ("EPPO"). Ritengo che essa comporterà una modifica sostanziale alle modalità di tutela degli interessi finanziari dell'Unione e combinerà gli sforzi esplicati, a livello europeo e nazionale, inquadrandoli in un approccio unificato, omogeneo ed efficiente, per combattere le frodi ai danni dell'UE. Condivido che l'EPPO diventi un organismo dell'Unione a struttura decentrata, finalizzato a integrare le autorità nazionali di contrasto, che sia guidato da un procuratore capo europeo e che ogni Stato membro partecipante, sia rappresentato da un procuratore. L'EPPO avrà dunque il compito di indagare, perseguire e portare in giudizio gli autori di reati che ledono gli interessi finanziari dell'UE. In relazione a tali reati, l'azione penale sarà esercitata dinanzi agli organi giurisdizionali competenti degli Stati membri. Apprezzo inoltre il fatto che l'EPPO possa instaurare e mantenere relazioni di cooperazione con le istituzioni, gli organi o gli organismi esistenti dell'Unione (Eurojust, OLAF ed Europol), in particolare relativamente allo scambio di informazioni.

Vězeňské systémy a podmínky ve věznicích (A8-0251/2017 - Joëlle Bergeron) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di risoluzione del Parlamento europeo riguardante i sistemi carcerari e le condizioni di detenzione. Credo fermamente che gli Stati membri debbano rispettare le regole in materia di detenzione, derivanti dagli strumenti del diritto internazionale e dalle norme del Consiglio d'Europa. Sono allarmato per i nuovi livelli record di sovraffollamento in alcuni Stati membri, che hanno conseguenze drammatiche per la sicurezza sia del personale penitenziario che dei detenuti. Esorto gli Stati membri a prevedere per i detenuti un programma bilanciato di attività e a prendere in considerazione il reclutamento di volontari a sostegno del personale professionale, al fine di creare collegamenti favorevoli al reinserimento degli individui nella società. Apprezzerei inoltre che gli Stati membri attuassero misure di ristrutturazione delle pene, in particolare per quelle più brevi, attraverso il ricorso alla semilibertà, all'esecuzione della pena durante le ferie per evitare di perdere il posto di lavoro, ai lavori socialmente utili o attraverso un maggiore utilizzo degli arresti domiciliari e del braccialetto elettronico. Inoltre, spero che venga eliminata qualsiasi forma di discriminazione nel trattamento dei prigionieri basata sull'orientamento sessuale o l'identità di genere e vengano garantiti i diritti dei detenuti alla sessualità.

Dohoda o založení mezinárodní nadace EU-LAC (A8-0279/2017 - Javier Couso Permuy) IT  
 

Ho votato a favore della conclusione dell'accordo che istituisce la Fondazione Internazionale EU-LAC, a seguito della votazione della Commissione tenutasi il giorno 30.8.2017. Questo "partenariato strategico biregionale", fondandosi sull'esistenza di relazioni storiche, sociali ed economiche forti e su una comunanza di valori, annovera tra i suoi obiettivi anche un dialogo politico dinamico e la creazione di uno spazio di scambio politico ed economico tra America Latina, Caraibi ed UE.
Esso è stato consolidato con l'istituzione della Comunità degli Stati latinoamericani e caraibici (CELAC), creata inizialmente come piattaforma politica regionale formata da trentatré paesi del continente americano e convertitasi poi nella controparte dell'UE nel partenariato strategico. Ritengo che tale relazione possa sfociare in nuove forme e ambiti di collaborazione tra l'UE e l'America latina e i Caraibi, al fine di arricchire e potenziare il processo intergovernativo e rispondere alle sfide che le società di entrambe le regioni devono affrontare.

Ustanovení schengenského acquis týkající se Vízového informačního systému v Bulharsku a Rumunsku (A8-0286/2017 - Agustín Díaz de Mera García Consuegra) IT  
 

Ho votato a favore della proposta del Consiglio che mira a concedere alla Bulgaria e alla Romania un accesso passivo al sistema di informazione visti (VIS). Ciò, conformemente all'accordo raggiunto dai colegislatori su un progetto di regolamento che istituisce un sistema di ingressi/uscite (EES), rappresenta una condizione preliminare per l'applicazione dell'EES a tali Stati membri.
Approvo il progetto di testo del Consiglio senza modifiche e credo che gli Stati membri debbano procedere rapidamente all'adozione di tale decisione. Sostengo inoltre il fatto che il Parlamento inviti il Consiglio ad informarlo qualora intenda discostarsi dal testo approvato dal PE e che chieda ad esso di consultarlo nuovamente qualora intenda modificarne sostanzialmente il testo approvato.

Automatizovaná výměna údajů o registraci vozidel v České republice (A8-0288/2017 - Maria Grapini) IT  
 

Ho votato a favore del provvedimento sul progetto di esecuzione del Consiglio relativo all'avvio nella Repubblica ceca dello scambio automatizzato di dati di immatricolazione dei veicoli. Visto il progetto del Consiglio (09893/2017), l'articolo 39 del trattato sull'Unione europea e l'articolo 9 del protocollo n. 36 sulle disposizioni transitorie, la decisione 2008/615/GAI del Consiglio e la relazione della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (A8-0288/2017), approvo il progetto del Consiglio. Inoltre credo che il Consiglio debba informare il Parlamento qualora intenda discostarsi dal modificare il testo approvato dal PE.

Automatizovaná výměna daktyloskopických údajů v Portugalsku (A8-0289/2017 - Jaromír Štětina) IT  
 

Ho votato a favore del progetto di decisione di esecuzione del Consiglio concernente l'avvio in Portogallo dello scambio automatizzato di dati dattiloscopici. Considerati il progetto del Consiglio (09898/2017), l'articolo 39 del trattato sull'Unione europea e l'articolo 9 del protocollo n. 36 sulle disposizioni transitorie, la decisione 2008/615/GAI del Consiglio, del 23 giugno 2008 e la relazione della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (A8-0289/2017), do la mia approvazione al progetto del Consiglio e credo che quest'ultimo debba informare il Parlamento qualora intenda discostarsi dal testo approvato dal PE.

Automatizovaná výměna daktyloskopických údajů v Řecku (A8-0287/2017 - Claude Moraes) IT  
 

Ho votato a favore del progetto di decisione di esecuzione del Consiglio concernente l'avvio in Grecia dello scambio automatizzato di dati dattiloscopici. Considerati il progetto del Consiglio (09898/2017), l'articolo 39 del trattato sull'Unione europea e l'articolo 9 del protocollo n. 36 sulle disposizioni transitorie, la decisione 2008/615/GAI del Consiglio, del 23 giugno 2008 e la relazione della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (A8-0289/2017), do la mia approvazione al progetto del Consiglio e credo che quest'ultimo debba informare il Parlamento qualora intenda discostarsi dal testo approvato dal PE.

Bezpečnostní pravidla a normy pro osobní lodě (A8-0167/2017 - Daniela Aiuto) IT  
 

Ho votato a favore della proposta della Commissione avente per oggetto la modifica della direttiva 2009/45/CE relativa alle disposizioni e alle norme di sicurezza per le navi da passeggeri. Ritengo che, sebbene sia relativamente recente, la direttiva necessiti di alcuni aggiornamenti. Credo sia appropriato abolire la regolamentazione europea per le navi di piccole dimensioni, ad eccezione delle unità veloci, lasciando agli Stati membri ampio margine normativo.
Condivido la divisione delle zone marittime in più settori, in funzione della pericolosità del mare e, al fine di migliorare l'accessibilità delle prescrizioni nazionali sulla sicurezza delle navi, la creazione, da parte della Commissione, di un data base sulle varie prescrizioni nazionali.
Tale proposta è molto utile nella misura in cui agevola l'accesso al diritto, lasciando nel contempo agli Stati membri la possibilità di conservare le rispettive normative nazionali.

Registrace osob na palubách osobních lodí provozujících dopravu do přístavů členských států nebo z nich (A8-0168/2017 - Izaskun Bilbao Barandica) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la direttiva 98/41/CE del Consiglio relativa alla registrazione delle persone a bordo delle navi da passeggeri e rientra in una revisione più ampia della legislazione dell'UE in materia di sicurezza delle navi da passeggeri, in conformità del programma di controllo dell'adeguatezza e dell'efficacia della regolamentazione (REFIT) messo a punto dalla Commissione.
Credo sia appropriato aggiornare, chiarire e semplificare i requisiti esistenti per il conteggio e la registrazione dei passeggeri e del personale di bordo delle navi da passeggeri, al fine di migliorarne i livelli di sicurezza. Apprezzo che il Parlamento abbia contribuito a numerosi miglioramenti al regime di sicurezza marittima dell'UE in virtù del suo impegno sui tre pacchetti relativi alla sicurezza marittima dell'Unione e che abbia chiesto soprattutto che fosse formulata una proposta legislativa intesa a modernizzare la legislazione sulla sicurezza delle navi da passeggeri.

Systém inspekcí pro zajištění bezpečného provozu lodí typu ro-ro a vysokorychlostních osobních plavidel v liniové dopravě (A8-0165/2017 - Dominique Riquet) IT  
 

Sono a favore della proposta della Commissione concernente l'ispezione dei traghetti ro-ro e delle unità veloci da passeggeri che si iscrive nel programma "REFIT". Il 2017 è l'Anno marittimo europeo e dovrebbe quindi essere cruciale per rafforzare il posizionamento del settore marittimo nel mercato interno.
Sostengo il fatto che tale proposta miri a eliminare il vuoto, l'incertezza e/o la ridondanza giuridica derivanti dalla coesistenza di due direttive sull'ispezione delle navi, vale a dire la direttiva 1999/35/CE, che prevede ispezioni specifiche per i traghetti ro-ro e le unità veloci da passeggeri, e la direttiva 2009/16/CE, che istituisce un sistema di controllo delle navi da parte dello Stato di approdo, basato sulla valutazione del rischio.
Ritengo che le ispezioni debbano essere limitate ai soli traghetti ro-ro e alle unità veloci da passeggeri adibiti a servizi di linea tra un porto di uno Stato membro e un porto di un paese terzo in cui la bandiera battuta dalla nave è la stessa di quella dello Stato membro in questione o adibiti a viaggi nazionali in servizio di linea in tratti di mare in cui possono operare navi di classe A conformemente alla direttiva 2009/45/CE.

Kontakt