Simona BONAFÈ
  • Simona
    BONAFÈ
  • Group of the Progressive Alliance of Socialists and Democrats in the European Parliament
  • Member
  • Italy Partito Democratico
  • Date of birth: 12 July 1973, Varese

Speeches in plenary

241

Harnessing globalisation by 2025 (debate)

16-05-2017 P8_CRE-PROV(2017)05-16(4)

Resource efficiency: reducing food waste, improving food safety (debate)

15-05-2017 P8_CRE-PROV(2017)05-15(17)

Waste (A8-0034/2017 - Simona Bonafè) (vote)

14-03-2017 P8_CRE-PROV(2017)03-14(6.6)

Landfill of waste (A8-0031/2017 - Simona Bonafè) (vote)

14-03-2017 P8_CRE-PROV(2017)03-14(6.7)

Packaging and packaging waste (A8-0029/2017 - Simona Bonafè) (vote)

14-03-2017 P8_CRE-PROV(2017)03-14(6.8)

State of the Energy Union (debate)

01-02-2017 P8_CRE-PROV(2017)02-01(13)

Reports - as rapporteur

4

Reports - as shadow rapporteur

2

Opinions - as shadow rapporteur

3

OPINION on the proposal for a regulation of the European Parliament and of the Council on binding annual greenhouse gas emission reductions by Member States from 2021 to 2030 for a resilient Energy Union and to meet commitments under the Paris Agreement and amending Regulation No 525/2013 of the European Parliament and the Council on a mechanism for monitoring and reporting greenhouse gas emissions and other information relevant to climate change

ITRE
23-03-2017 ITRE_AD(2017)592166

OPINION on European Semester for economic policy coordination: Annual Growth Survey 2017

ENVI
25-01-2017 ENVI_AD(2017)593988

OPINION on the proposal for a regulation of the European Parliament and of the Council setting a framework for energy efficiency labelling and repealing Directive 2010/30/EU

ENVI
28-04-2016 ENVI_AD(2016)573039

Motions for resolutions

78

Motion for a resolution on the situation of the Rohingya minority in Myanmar

12-12-2016 B8-1363/2016

NB: This motion for a resolution is available in the original language only.

Motion for a resolution on mass graves in Iraq

12-12-2016 B8-1362/2016

NB: This motion for a resolution is available in the original language only.

Motion for a resolution on the situation in Italy after the earthquakes

23-11-2016 B8-1288/2016

Motion for a resolution on the situation of the Guarani-Kaiowa in the Brazilian State of Mato Grosso Do Sul

21-11-2016 B8-1271/2016

NB: This motion for a resolution is available in the original language only.

Joint motion for a resolution on the situation in Northern Iraq/Mosul

26-10-2016 RC-B8-1159/2016

Joint motion for a resolution on the situation of journalists in Turkey

25-10-2016 RC-B8-1162/2016

Motion for a resolution on the situation of journalists in Turkey

24-10-2016 B8-1163/2016

Motion for a resolution on the situation in Northern Iraq/Mosul

24-10-2016 B8-1161/2016

Motion for a resolution on Thailand, notably the case of Andy Hall

03-10-2016 B8-1072/2016

NB: This motion for a resolution is available in the original language only.

Motion for a resolution on Rwanda: the case of Victoire Ingabire

03-10-2016 B8-1066/2016

NB: This motion for a resolution is available in the original language only.

Written declarations

13

Written declaration on the international mapping of floating garbage patches

12-09-2016 P8_DCL(2016)0093 Lapsed

Details

Alain CADEC , Angélique DELAHAYE , Ricardo SERRÃO SANTOS , Simona BONAFÈ , Marco AFFRONTE , Norica NICOLAI , Linnéa ENGSTRÖM , Remo SERNAGIOTTO , Werner KUHN , Liadh NÍ RIADA

Date opened : 12-09-2016
Lapse date : 12-12-2016
Number of signatories : 86 - 13-12-2016

Written declaration on the need for a special investment plan for subregions with high unemployment levels

12-09-2016 P8_DCL(2016)0079 Lapsed

Details

Sergio GUTIÉRREZ PRIETO , Sofia RIBEIRO , Marian HARKIN , Siôn SIMON , Georgi PIRINSKI , Ildikó GÁLL-PELCZ , Laura AGEA , José BLANCO LÓPEZ , Simona BONAFÈ , Dan NICA , Stanislav POLČÁK

Date opened : 12-09-2016
Lapse date : 12-12-2016
Number of signatories : 155 - 13-12-2016

Written declaration on the common response to the Zika virus

06-06-2016 P8_DCL(2016)0060 Lapsed

Details

Csaba MOLNÁR , Miriam DALLI , Simona BONAFÈ , Biljana BORZAN , Carlos ZORRINHO , Birgit COLLIN-LANGEN , Frédérique RIES , Karin KADENBACH , Jytte GUTELAND , Christel SCHALDEMOSE , Angélique DELAHAYE

Date opened : 06-06-2016
Lapse date : 06-09-2016
Number of signatories : 47 - 07-09-2016

Written declaration on the prioritisation of a European Dementia Strategy

11-04-2016 P8_DCL(2016)0027 Lapsed

Details

Deirdre CLUNE , Roberta METSOLA , Alberto CIRIO , José Inácio FARIA , Neena GILL , Ivan ŠTEFANEC , Tomáš ZDECHOVSKÝ , Brian HAYES , Simona BONAFÈ , Mairead McGUINNESS , Giovanni LA VIA

Date opened : 11-04-2016
Lapse date : 11-07-2016
Number of signatories : 139 - 12-07-2016

Written declaration on diabetes

01-02-2016 P8_DCL(2016)0008 Closed with majority

Details

Nicola CAPUTO , Therese COMODINI CACHIA , Christel SCHALDEMOSE , Sirpa PIETIKÄINEN , Dame Glenis WILLMOTT , Marc TARABELLA , Simona BONAFÈ , Daciana Octavia SÂRBU , Bogdan Brunon WENTA , Nicola DANTI , Tomáš ZDECHOVSKÝ , Marisa MATIAS , Marlene MIZZI , Elena GENTILE , Doru-Claudian FRUNZULICĂ , Enrico GASBARRA , Tibor SZANYI , Renato SORU , Luigi MORGANO , Theodoros ZAGORAKIS , Damiano ZOFFOLI , Ricardo SERRÃO SANTOS , Renata BRIANO , Carlos ZORRINHO , Isabella DE MONTE , Silvia COSTA , Brando BENIFEI

Date opened : 01-02-2016
Lapse date : 01-05-2016
Adopted (date) : 02-05-2016
The list of signatories is published in Annex 02 to the Minutes of 09-05-2016
Number of signatories : 405 - 02-05-2016

Written declaration on the donation of unsold consumable food to charities

14-10-2015 P8_DCL(2015)0061 Closed with majority

Details

Hugues BAYET , Angélique DELAHAYE , Stanisław OŻÓG , Petr JEŽEK , Younous OMARJEE , Ernest URTASUN , Marco VALLI , Maria ARENA , Marc TARABELLA , Mariya GABRIEL , Patrick LE HYARIC , Eva JOLY , Fabio Massimo CASTALDO , Guillaume BALAS , Antonio LÓPEZ-ISTÚRIZ WHITE , José BLANCO LÓPEZ , Simona BONAFÈ , Biljana BORZAN , Nikos ANDROULAKIS , Virginie ROZIÈRE , Sylvie GUILLAUME , José BOVÉ , Anneliese DODDS , Neena GILL , Victor NEGRESCU , Claudia ȚAPARDEL , Kathleen VAN BREMPT , David CASA , Karima DELLI , Pascal DURAND

Date opened : 14-10-2015
Lapse date : 14-01-2016
Adopted (date) : 14-01-2016
The list of signatories is published in Annex 01 to the Minutes of 18-01-2016
Number of signatories : 388 - 15-01-2016

Written declaration on neonatal health

16-09-2015 P8_DCL(2015)0048 Lapsed

Details

Biljana BORZAN , Miriam DALLI , Nessa CHILDERS , Nicola CAPUTO , Simona BONAFÈ , Doru-Claudian FRUNZULICĂ , Ivan JAKOVČIĆ , Jozo RADOŠ , Kateřina KONEČNÁ , Andrey KOVATCHEV , Aldo PATRICIELLO

Date opened : 16-09-2015
Lapse date : 16-12-2015
Number of signatories : 94 - 17-12-2015

Written declaration on the protection of the European olive oil sector and olive production

07-09-2015 P8_DCL(2015)0031 Lapsed

Details

Ivan JAKOVČIĆ , Tonino PICULA , Nicola DANTI , Lampros FOUNTOULIS , Nicola CAPUTO , Franc BOGOVIČ , Maite PAGAZAURTUNDÚA RUIZ , Alessia Maria MOSCA , Michela GIUFFRIDA , Enrico GASBARRA , Ivo VAJGL , Marco ZULLO , Simona BONAFÈ , Nikos ANDROULAKIS , Davor Ivo STIER , Milan ZVER , Fernando MAURA BARANDIARÁN , Ulrike MÜLLER , Elena GENTILE , Salvatore Domenico POGLIESE , Ivana MALETIĆ , Lara COMI , Rosa D'AMATO , Igor ŠOLTES , Jozo RADOŠ , Ruža TOMAŠIĆ , Dubravka ŠUICA , Flavio ZANONATO , Alberto CIRIO , Daniela AIUTO , Marco AFFRONTE , Eva KAILI , Remo SERNAGIOTTO , Barbara MATERA

Date opened : 07-09-2015
Lapse date : 07-12-2015
Number of signatories : 101 - 08-12-2015

Written declaration on the rights of cancer patients

07-09-2015 P8_DCL(2015)0030 Lapsed

Details

Elisabetta GARDINI , Miroslav MIKOLÁŠIK , Elisabeth MORIN-CHARTIER , Françoise GROSSETÊTE , Kostas CHRYSOGONOS , David BORRELLI , Piernicola PEDICINI , Simona BONAFÈ , José Inácio FARIA , Luigi MORGANO , Francesc GAMBÚS , Eleonora EVI , Marlene MIZZI , Daciana Octavia SÂRBU , Kateřina KONEČNÁ , Roberta METSOLA , Cristian-Silviu BUŞOI , Philippe DE BACKER

Date opened : 07-09-2015
Lapse date : 07-12-2015
Number of signatories : 257 - 08-12-2015

Written declaration on the fight against breast cancer in the European Union

27-04-2015 P8_DCL(2015)0017 Closed with majority

Details

Nessa CHILDERS , Simona BONAFÈ , Anna ZÁBORSKÁ , Lidia Joanna GERINGER de OEDENBERG , Françoise GROSSETÊTE , Marisa MATIAS , Emma McCLARKIN , Biljana BORZAN , Alojz PETERLE , Miriam DALLI

Date opened : 27-04-2015
Lapse date : 27-07-2015
Adopted (date) : 27-07-2015
The list of signatories is published in Annex 02 to the Minutes of 07-09-2015
Number of signatories : 394 - 28-07-2015

Parliamentary questions

32

Ceramic articles intended to come into contact with foodstuffs

08-05-2017 P-003187/2017

Measures to counter the decrease in vaccination coverage in Europe

10-04-2017 E-002618/2017

Commission's answers to written questions

10-01-2017 O-000003/2017

Use of social media to spread lies and slander

17-11-2016 E-008632/2016

Earthquakes and expenditure for rebuilding and securing the areas concerned

28-10-2016 E-008129/2016

Questionnaire for foreign students in the United Kingdom

13-10-2016 E-007756/2016

Referendum in the Canton of Ticino

29-09-2016 E-007243/2016

Influence of traffic-light food labelling on consumers' choices

01-08-2016 E-006189/2016

Schengen Agreement and Austrian border checks at the Brenner Pass

27-04-2016 E-003410/2016

Protection of PDO products from the Lazio region in the TTIP agreement

07-04-2016 E-002865/2016

Written explanations of vote

27

 

The right funding mix for Europe’s regions: balancing financial instruments and grants in EU cohesion policy (A8-0139/2017 - Andrey Novakov)

18-05-2017

Nel corso degli ultimi anni le forme di finanziamento delle politiche di coesione si sono evolute e includono oggi un´assistenza basata su sovvenzioni e strumenti finanziari, per sostenere microcrediti, prestiti, garanzie, equity e venture capital. La relazione sul giusto mix di finanziamenti per le regioni d´Europa ha l´obiettivo di delineare la posizione del PE per il futuro equilibrio della politica di coesione Europea post 2020. Nella relazione che ho sostenuto, si rileva che, benché i due strumenti, sovvenzioni e strumenti finanziari, perseguano gli stessi obiettivi della politica di coesione, essi evidenziano una "logica di intervento e un'applicazione diverse, che rispondono alle esigenze di sviluppo territoriali, settoriali o di mercato". La relazione chiede altresì di migliorare l'utilizzabilità degli strumenti finanziari e di attenuare l'onere normativo per agevolare la loro combinazione con le sovvenzioni.

 

Making relocation happen (B8-0340/2017, B8-0343/2017, B8-0344/2017)

18-05-2017

Per rispondere alla crisi dei rifugiati e far fronte ai flussi di migranti che approdano prevalentemente sulle coste Italiane e Greche, nel 2015 l´Unione Europea ha adottato due decisioni per il ricollocamento di 160 mila rifugiati entro Settembre 2017. Ad oggi sono stati ricollocate 18,770 persone, percentuale che rappresenta solo l´11% dell´obiettivo previsto per Settembre. Giovedì, durante la plenaria, il Parlamento Europeo ha richiamato i paesi UE ad adempiere ai propri obblighi di accoglienza dei richiedenti asilo e dare priorità al ricollocamento di minori non accompagnati. Allo stato attuale, soltanto Malta e Finlandia hanno rispettato pienamente gli impegni presi, per questo motivo ho sostenuto la risoluzione del Parlamento Europeo che chiede agli Stati membri di fare la loro parte e accelerare il processo di ricollocamento di 160 mila rifugiati. La risoluzione prevede inoltre che, fino alla riforma del sistema d´asilo di Dublino, è necessario che le misure d´emergenza per il ricollocamento vengano prorogate.

 

European Qualifications Framework for lifelong learning (B8-0298/2017)

17-05-2017

Il Quadro Europeo delle Qualifiche per l´apprendimento permanente è uno strumento importantissimo per agevolare il confronto tra i sistemi di istruzione e quindi dare impulso al cambiamento e ai processi di riforma a livello nazionale e settoriale, nell'ottica di conseguire gli obiettivi della strategia Europa 2020 e del quadro ET 2020. La risoluzione del Parlamento sostiene l´urgenza che i paesi terzi facciano riferimento all´EQF nei propri sistemi di qualifica, in modo tale da facilitare la comparazione tra le qualifiche ottenute in un paese terzo e quelle conseguite nell´UE. Per garantire un sostegno diffuso dell´EQF, i soggetti interessati, tra cui i servizi pubblici per l´impiego, gli istituti di istruzione e formazione e la società civile devono cooperare nella creazione, nell´attuazione e nella promozione e nel monitoraggio dell'EQF a livello nazionale e di Unione.

 

Evaluation of external aspects of customs performance and management as a tool to facilitate trade and fight illicit trade (A8-0162/2017 - Tiziana Beghin)

16-05-2017

L'ultima relazione della Commissione sulla tutela dei diritti di proprietà intellettuale da parte delle autorità doganali dell'UE, registra che il volume delle merci contraffatte sequestrate dalle autorità è aumentato del 15 % tra il 2014 e il 2015. Si parla di oltre 40 milioni di prodotti sospettati di violare i diritti di proprietà intellettuale, per un valore di circa 650 milioni di euro, che sono stati sequestrati alle frontiere esterne dell'UE. L´implementazione del codice doganale dell'Unione è fondamentale per salvaguardare le risorse proprie dell'UE e un'unione doganale pienamente funzionante è la base di una lotta efficace contro i flussi finanziari illeciti e il riciclaggio di denaro basato sul commercio. Ho sostenuto la relazione del Parlamento Europeo sulla valutazione degli aspetti esterni del funzionamento e dell'organizzazione delle dogane come strumento per facilitare gli scambi e combattere il commercio illecito. Il Parlamento invita la Commissione a garantire una cooperazione doganale efficiente tra le amministrazioni doganali degli Stati membri, gli operatori economici autorizzati, le forze di polizia e le autorità giudiziarie nonché altri soggetti interessati, con i paesi terzi e a livello multilaterale. E´ fondamentale che la Commissione si impegni a perseguire la cooperazione con gli Stati membri come elemento essenziale per combattere il commercio illecito e la criminalità organizzata.

 

Wholesale roaming markets (A8-0372/2016 - Miapetra Kumpula-Natri)

06-04-2017

L'utilizzo di servizi di dati sta crescendo rapidamente nell'Unione e gli alti costi di roaming svantaggiano i consumatori europei. Con l'approvazione in prima lettura dell'ultima parte di legislazione necessaria per abolire definitivamente i costi di roaming, dal 15 giugno 2017 i consumatori potranno telefonare, mandare sms e navigare in tutta Europa senza essere soggetti al pagamento di tariffe aggiuntive. Il regolamento che ho sostenuto rappresenta una grande vittoria per i consumatori, che non saranno più costretti a cambiare i piani tariffari quando si troveranno in viaggio in un altro Stato membro. Con la modifica di oggi, tuteliamo gli interessi dei consumatori con un quadro che bilancia la posizione di piccoli operatori e grandi compagnie di telecomunicazioni, garantendo una telefonia a prezzi vantaggiosi per tutti. Inoltre, i valori per il trasferimento dati consentiranno ai consumatori europei di accedere a un maggiore numero di dati, come a contenuti audiovisivi, quando si sposteranno da un paese all'altro. Ciò agevolerà anche l'apertura dei mercati ai piccoli operatori e operatori di telecomunicazioni virtuali.

 

European Solidarity Corps (B8-0238/2017)

06-04-2017

Il Corpo Europeo di Solidarietà è la nuova iniziativa dell'Unione Europea, introdotta dalla Commissione nel dicembre 2016, che offre ai giovani europei opportunità di lavoro e volontariato, nell'ambito di progetti di solidarietà e incentiva la partecipazione civica. Ho sostenuto la mozione di risoluzione promossa dal Parlamento che riconosce l'importanza di questa iniziativa e invita la Commissione a definire chiaramente la base legale per un programma del Corpo Europeo di Solidarietà, verso la quale già 25 mila giovani europei, hanno manifestato interesse. Un nuovo programma deve essere infatti accompagnato da risorse dedicate. In questo contesto, il Parlamento rivolge un appello chiaro alla Commissione, chiedendo di prevedere risorse adeguate e senza attingere ad altri programmi vigenti e ben funzionanti, come per esempio Erasmus +.

 

Negotiations with the United Kingdom following its notification that it intends to withdraw from the European Union (RC-B8-0237/2017, B8-0237/2017, B8-0241/2017, B8-0242/2017, B8-0243/2017)

05-04-2017

Il 29 marzo 2017 il Regno Unito ha notificato formalmente al Presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, la volontà di recedere dall'Unione europea, secondo quanto disciplinato dall'articolo 50 del Trattato sull'Unione europea. Con l'approvazione della proposta di risoluzione comune sui negoziati con il Regno Unito, il Parlamento europeo ha assunto la prima vera presa di posizione politica, dal momento della notifica formale, tracciando i principi generali e le linee guida per l'avvio dei negoziati.
Il Parlamento ha osservato che un accordo sulle future relazioni tra l'Unione europea e il Regno Unito, in quanto paese terzo, potrà essere concluso solo una volta che il Regno Unito si sarà ritirato dall'Unione europea e ha ribadito l'importanza dell'entrata in vigore dell'accordo di recesso, prima delle elezioni del Parlamento europeo del maggio 2019.
Inoltre, nella risoluzione che ho votato, affermiamo che l'accordo di recesso debba rivolgere un'attenzione prioritaria ai cittadini e ai loro diritti, assicurando e garantendo un trattamento equo ai cittadini dell'UE-27 che risiedono o hanno risieduto nel Regno Unito e ai cittadini britannici che risiedono o hanno risieduto nell'UE-27.

 

Palm oil and deforestation of rainforests (A8-0066/2017 - Kateřina Konečná)

04-04-2017

L'Unione europea è il terzo importatore mondiale di olio di palma e il 46% di questo è utilizzato per produrre biocarburanti che richiedono l'uso di circa un milione di ettari di suolo tropicale. Il problema della deforestazione provocata da una coltivazione intensiva e non sostenibile di olio di palma, contrasta fortemente con gli accordi di Parigi e gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.
Ho sostenuto la risoluzione del Parlamento che invita l'UE a introdurre un sistema di certificazione unico per l'olio di palma che entra nel mercato UE e chiede una progressiva riduzione dell'utilizzo di oli vegetali per biocarburanti. Con l'approvazione di questa relazione, ci impegniamo a far fronte ai problemi ecologici e sociali e a proteggere i diritti fondamentali, chiedendo una produzione di olio di palma sostenibile che garantisca il rispetto dell'ambiente, della biodiversità e dei diritti umani.

 

Draft recommendation following the inquiry into emission measurements in the automotive sector (B8-0177/2017)

04-04-2017

Garantire la salute pubblica dei cittadini e la tutela dell'ambiente è un dovere prioritario del Parlamento e delle Istituzioni europee. Nella raccomandazione a seguito dell'inchiesta sulla misurazione delle emissioni nel settore automobilistico, condotta da una commissione d'inchiesta temporanea in seguito allo scandalo delle emissioni del 2015, il Parlamento ha convenuto che la Commissione e gli Stati membri fossero a conoscenza delle differenze tra i test sulle emissioni delle auto Diesel effettuati in laboratorio e quelli reali misurati su strada, e non sono stati in grado di agire per sanare questo problema.
La risoluzione che ho sostenuto chiede alla Commissione che le competenze sui temi della qualità dell'aria e delle emissioni auto vengano situate nel portafoglio di un unico commissario e di una sola Direzione generale e chiede di aumentare le risorse umane e tecniche in seno alla Commissione destinate ai veicoli, ai loro sistemi e alle tecnologie di controllo delle emissioni.
Inoltre, la raccomandazione invita la Commissione a trasferire le competenze legislative, che al momento fanno capo alla DG Mercato interno, industria, imprenditoria e PMI, nel settore delle emissioni dei veicoli alla DG Ambiente.

 

Constitutional, legal and institutional implications of a Common Security and Defence Policy: possibilities offered by the Lisbon Treaty (A8-0042/2017 - Esteban González Pons, Michael Gahler)

16-03-2017

Alla vigilia del 60° anniversario del Trattato di Roma, il Parlamento ha affermato la sua posizione sul futuro delle politiche di difesa dell'Unione Europea, nel quadro dell'attuale situazione di cooperazione tra gli Stati Membri prevista dal trattato di Lisbona. La risoluzione che ho votato, sottolinea che il Parlamento Europeo dovrebbe accrescere il suo ruolo nel controllo e nella supervisione dell'attuazione della Politica estera e di Difesa Comune. Il Parlamento intende contribuire ad attuare progressivamente le possibilità offerte dal Trattato di Lisbona per migliorare l'azione esterna e di difesa dell'Unione Europea, potenziando l'agibilità della Cooperazione Permanente e dell'Agenzia Europea di Difesa. Il Rapporto del Parlamento, nel sottolineare l'importanza dell'implementazione della Struttura di Cooperazione Permanente invita tutti gli Stati membri a prendervi parte. Anche in questo senso si è valorizzata la richiesta di un libro bianco sulla Sicurezza e sulla Difesa.

Contacts

Bruxelles

  • Parlement européen
    Bât. Altiero Spinelli
    15G246
    60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
    B-1047 Bruxelles/Brussel

Strasbourg

  • Parlement européen
    Bât. Louise Weiss
    T06066
    1, avenue du Président Robert Schuman
    CS 91024
    F-67070 Strasbourg Cedex

Postal address

  • European Parliament
    Rue Wiertz
    Altiero Spinelli 15G246
    1047 Brussels