• Daniele   VIOTTI  

Daniele VIOTTI : Kirjalikud selgitused hääletuse kohta - Kaheksanda koosseisu ametiaeg 

Parlamendiliikmed võivad anda täiskogu hääletuse kohta kirjalikke selgitusi. Kodukorra artikkel 194

Eurojusti ja Taani vaheline kriminaalõigusalase koostöö leping (A8-0192/2019 - Claude Moraes) IT  
 

Ho votato a favore del progetto di decisione di esecuzione del Consiglio che approva la conclusione, da parte di Eurojust, dell'accordo di cooperazione giudiziaria penale tra Eurojust e il Regno di Danimarca. L'accordo di cooperazione giudiziaria penale tra Eurojust e il Regno di Danimarca, è necessario a seguito della "lisbonizzazione" di Eurojust. Il regolamento si applicherà a decorrere dal 19 dicembre 2019. Alla luce dello status speciale assunto dalla Danimarca nell'ambito della giustizia penale a seguito del trattato di Lisbona, questo Stato non partecipa al nuovo regolamento e non è da esso vincolato,. Tuttavia, ha manifestato il desiderio di continuare a partecipare alle attività di Eurojust. A tal fine è necessaria la conclusione di un accordo di cooperazione tra i due soggetti, così da fornire alla Danimarca, uno status intermedio tra quello di Stato membro e quello di paese terzo. Sono favorevole alla proposta, in quanto ritengo necessario garantire la prosecuzione della partecipazione della Danimarca alla struttura di Eurojust, allo spazio Schengen, a diversi strumenti dell'ex Terzo pilastro e al finanziamento di Eurojust.
Infine, a mio parere, è vitale garantire la preservazione del settore GAI comune dell'UE e l'applicazione delle prerogative del GEPD e della Corte di giustizia.

Uute raskesõidukite CO2-heitenormid (A8-0354/2018 - Bas Eickhout) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che definisce i livelli di prestazione in materia di emissioni di CO2 dei nuovi veicoli pesanti. L'Unione e gli Stati membri, hanno firmato l'accordo di Parigi, che mira a contenere l'aumento della temperatura globale ben al di sotto di 2°C, rispetto ai livelli preindustriali e a compiere sforzi per limitare l'aumento della temperatura a 1,5°C in più, rispetto ai livelli preindustriali. Il settore dei trasporti deve fornire un contributo sostanziale agli sforzi dell'Unione nell'ambito del clima. La fissazione di requisiti di prestazione in materia di emissioni per i veicoli pesanti ha il potenziale di ridurre le emissioni di CO2, contribuendo così alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e alla mitigazione dei cambiamenti climatici. Sono pienamente a favore della proposta, in quanto ritengo che ridurre le emissioni di CO2, generate dal settore dei trasporti, sia essenziale per raggiungere l'obiettivo dell'Unione di ridurre entro il 2030, le sue emissioni di gas a effetto serra, almeno del 30% rispetto ai livelli del 2005.

Digitaalsete vahendite ja protsesside kasutamine äriühinguõiguses (A8-0422/2018 - Tadeusz Zwiefka) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio, recante modifica alla direttiva (UE) 2017/1132, per quanto concerne l'uso di strumenti e processi digitali nel diritto societario. All'interno dell'UE, il livello dei servizi di e-government forniti è eterogeneo: alcuni Stati membri sono molto avanzati e forniscono soluzioni interamente online di facile uso, mentre altri non offrono soluzioni online nel campo del diritto societario, ad esempio, per la registrazione, come persona giuridica. La presente proposta ha l'obiettivo di adeguare il contesto giuridico e offrire un insieme esauriente di misure volte a dotare l'Unione europea di norme di diritto societario eque, moderne e in grado di favorire lo sviluppo delle imprese. Sono favorevole alla proposta di direttiva, in quanto, a mio avviso, è necessario aggiornare le procedure di diritto societario, al fine di renderle idonee all'era digitale, rimanendo comunque in un clima di lotta all'abuso e al crimine.

Euroopa Kaitsefond (A8-0412/2018 - Zdzisław Krasnodębski) IT  
 

Ho votato contro la proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio, che istituisce il Fondo europeo per la difesa. La presente relazione è relativa a questo programma del QFP, volto a sviluppare e rafforzare le capacità industriali militari nell'Unione. Non sono favorevole alla proposta, in quanto essa sostiene un'ulteriore militarizzazione dell'UE e degli Stati membri. Promuovendo una corsa agli armamenti, sovvenziona le imprese militari, facendo leva su maggiori investimenti nella difesa e nella ricerca militare e nello sviluppo di equipaggiamenti e armamenti. La relazione è in contrasto con l'articolo 41, paragrafo 2, TUE, che vieta che le spese imputabili a operazioni che hanno incidenze militari o di difesa siano a carico del bilancio dell'Unione. Sono contrario alla relazione, in quanto mira a fare dell'UE, un attore militare globale, a sovvenzionare il complesso militare industriale ed è probabilmente destinata ad aumentare le esportazioni di armi, militarizzando inoltre le politiche civili.

InvestEU (A8-0482/2018 - José Manuel Fernandes, Roberto Gualtieri) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il programma InvestEU. Basandosi sul successo dei primi due programmi del FEIS, la Commissione ha proposto per il prossimo bilancio a lungo termine dell'UE 2021-2027, un nuovo programma denominato InvestEU. Attraverso quattro finestre politiche (infrastrutture sostenibili, innovazione e digitalizzazione della ricerca, PMI e investimenti sociali), InvestEU produrrà più di 500 miliardi di euro di investimenti nell'UE, con una garanzia di 40,8 miliardi di euro a prezzi correnti, di cui quasi 16 miliardi vengono forniti nel bilancio dell'UE 2021-2027. Sono favorevole alla proposta, in quanto il gruppo S&D ha sempre spinto per una politica di investimento forte dell'UE e sostiene quindi, la combinazione di diversi strumenti finanziari per massimizzare l'impatto degli investimenti europei sul campo.

Euroopa merenduse ühtsete kontaktpunktide keskkond (A8-0006/2019 - Deirdre Clune) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un sistema di interfaccia unica marittima europea e abroga la direttiva 2010/65/UE. L'iniziativa fa parte del terzo pacchetto "L'Europa in movimento". Le nuove tecnologie stanno radicalmente mutando il paesaggio della mobilità e l'UE e le sue industrie, devono raccogliere questa sfida e porsi come leader mondiali in questo campo. Attualmente gli operatori dei trasporti marittimi devono soddisfare una serie di requisiti in materia di dichiarazioni, ogniqualvolta una nave fa scalo in un porto. La nuova direttiva ha lo scopo di semplificare e armonizzare le procedure amministrative applicate ai trasporti marittimi, introducendo un'interfaccia unica per le formalità di dichiarazione delle navi. Sono pienamente favorevole alla nuova proposta della Commissione, in quanto si prefigge lo scopo di affrontare l'attuale mancanza di armonizzazione del regime di dichiarazione per le navi nell'UE. Il sistema di interfaccia unica marittima europea che viene proposto rappresenta un tentativo di combinare tutte le formalità di dichiarazione associate allo scalo in un porto, con l'obiettivo di migliorare l'interoperabilità e l'interconnessione tra i diversi sistemi e di incoraggiare la massima efficienza nell'uso dei dati.

Püsivad orgaanilised saasteained (A8-0336/2018 - Julie Girling) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio, relativo agli inquinanti organici persistenti. La rifusione del regolamento relativo agli inquinanti organici persistenti (POP) è l'ultimo aggiornamento della relazione approvata per la prima volta nel 2004, i cui gli allegati sono stati aggiornati conformemente alle decisioni prese nelle Conferenze delle parti, della convenzione di Stoccolma del 2015 e 2017. La rifusione definisce inoltre un nuovo ruolo per l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) a sostegno del lavoro della Commissione, nella preparazione tecnica di fascicoli riguardanti le sostanze. Sono favorevole alla proposta, in quanto l'UE è leader mondiale nella regolamentazione delle sostanze chimiche e, in quanto tale, le sue decisioni in merito alla sicurezza di tali sostanze hanno conseguenze di vasta portata. È fondamentale, a mio avviso, adottare tutte le misure possibili per garantire che le decisioni prese, si basino su prove scientifiche.

Börsiväliste tuletislepingute kliirimiskohustus, teatamisnõuded ja riskimaandamismeetmed ning kauplemisteabehoidlad (A8-0181/2018 - Werner Langen) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio, che modifica il regolamento (UE) n. 648/2012, per quanto riguarda l'obbligo di compensazione, la sospensione dell'obbligo di compensazione, gli obblighi di segnalazione, le tecniche di attenuazione del rischio per i contratti derivati OTC non compensati mediante controparte centrale, la registrazione e la vigilanza dei repertori di dati sulle negoziazioni e i requisiti dei repertori di dati sulle negoziazioni. A seguito di una valutazione, nel maggio 2017 la Commissione ha proposto una prima serie di emendamenti all'EMIR, il regolamento sul funzionamento del mercato dei derivati nell'UE. Gli emendamenti hanno lo scopo di introdurre norme più semplici e più proporzionate sui derivati OTC per ridurre i costi per i partecipanti al mercato, senza compromettere la stabilità finanziaria. Tale riesame deve essere attuato unitamente all'altra revisione dell'EMIR, denominata EMIR 2,2, che mira a rafforzare la vigilanza sulle CCP dei paesi terzi e a rendere più coerente la vigilanza delle CCP dell'UE. Sono favorevole alla proposta, in quanto questa revisione offre un approccio equilibrato e fornisce vantaggi reali alle imprese, mantenendo al contempo l'eccellente quadro normativo offerto dall'EMIR.

Raamprogrammi „Euroopa horisont“ loomine ning selle osalemis- ja levitamiseeskirjade kehtestamine (A8-0401/2018 - Dan Nica) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento sul nuovo programma quadro di ricerca e innovazione, unitamente al programma specifico per l'attuazione di Horizon Europe.
Horizon Europe si basa sui risultati dell'attuale programma Horizon 2020, con una serie di nuove funzionalità e miglioramenti. Sono favorevole alla proposta, in quanto il testo concordato è un successo poiché ne sono state garantite le linee fondamentali. All'interno di queste vi sono: l'obbligo per il programma di contribuire agli obiettivi climatici con almeno il 35% della spesa, il proseguimento dello strumento per le PMI, il rafforzamento delle disposizioni sull'integrazione della dimensione di genere e l'impegno sociale, nonché l'ampliamento rafforzato di aspetti volti a ridurre il divario di RDI nell'Unione.
Infine, è assicurato il coinvolgimento del Parlamento europeo nella pianificazione strategica.

Õigluse ja läbipaistvuse edendamine veebipõhiste vahendusteenuste ärikasutajate jaoks (A8-0444/2018 - Christel Schaldemose) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che promuove equità e trasparenza per gli utenti commerciali dei servizi di intermediazione online. Vi è una chiara esigenza di fissare una serie di norme vincolanti, uniformi e mirate al fine di garantire, in futuro, un contesto imprenditoriale sostenibile.
L'attuale contesto delle piattaforme online presenta diversi squilibri critici tra le piattaforme, da un lato, e gli utenti commerciali, dall'altro. Tali squilibri vanno, in ultima analisi, a scapito del consumatore, in quanto possono determinare una riduzione della concorrenza che si traduce, a sua volta, in una minore varietà dei beni e servizi offerti e in un aumento dei prezzi al consumo.
Il regolamento non rappresenta uno strumento specifico per settore o per problema, ma dovrebbe essere idoneo ad affrontare le questioni legate all'economia delle piattaforme online nel suo complesso. Sono favorevole alla proposta della Commissione, in quanto il gruppo S&D si impegna a lottare per un ambiente digitale equo e il presente regolamento sulle piattaforme online sarà un elemento aggiuntivo per un'Europa digitale più giusta e trasparente.

Ravimite täiendava kaitse tunnistus (A8-0039/2019 - Luis de Grandes Pascual) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (CE) n. 469/2009 sul certificato protettivo complementare per i medicinali.
Il regime dell'UE relativo al certificato protettivo complementare (SPC) per i medicinali prevede una protezione complementare, analoga a un brevetto, per i farmaci soggetti ad autorizzazione all'immissione in commercio fino a 5 anni dopo la scadenza del brevetto. Con la sua strategia per il mercato unico, la Commissione ha annunciato la valutazione di un possibile esonero dalla protezione dell'SPC nell'Unione, allo scopo di rilanciare la competitività dei fabbricanti di medicinali generici e biosimilari aventi sede nell'UE, nonché di far fronte agli svantaggi competitivi che questi ultimi potrebbero subire nei confronti di produttori ubicati al di fuori dell'Unione europea, in termini di accesso ai mercati di esportazione e di ingresso tempestivo nei mercati dell'UE, a seguito della scadenza dell'SPC. Sono favorevole alla proposta, in quanto la deroga all'esportazione e allo stoccaggio introdotta dal presente regolamento contribuirà a garantire la sostenibilità dei sistemi sanitari dell'UE, abbassando i costi per i bilanci sanitari nazionali e migliorando la sicurezza dell'approvvigionamento.

Liidu kosmoseprogramm ja Euroopa Liidu Kosmoseprogrammi Amet (A8-0405/2018 - Massimiliano Salini) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il programma spaziale dell'Unione e l'Agenzia dell'Unione europea per il programma spaziale e che abroga i regolamenti (UE) n. 912/2010; n. 1285/2013; n. 377/2014 e la decisione n. 541/2014/UE. Le applicazioni e i servizi spaziali stanno plasmando il benessere e la sicurezza presenti e futuri dei cittadini europei, nonché la competitività della base industriale europea. È pertanto essenziale promuovere l'economia spaziale affinché tutti gli Stati membri, i loro cittadini e le loro industrie possano godere appieno dei vantaggi del programma spaziale, i cui beneficiari finali sono gli utenti. La proposta della Commissione accorpa gli attuali programmi Galileo, EGNOS e Copernicus all'interno di un unico programma e introduce due nuove iniziative, SSA e GOVSATCOM. Sono favorevole alla proposta, in quanto l'Europa deve essere in grado di provvedere autonomamente alle proprie esigenze e alla propria sicurezza in un settore così strategico e deve poter essere considerata un interlocutore affidabile a livello internazionale. Non bisogna dimenticare che l'UE è uno dei principali leader mondiali nel settore spaziale; è quindi necessario uno sforzo per mantenere e sviluppare le sue capacità.

Õiguste ja väärtuste programm (A8-0468/2018 - Bodil Valero) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il programma Diritti e valori. Il 30 maggio 2018 la Commissione europea ha pubblicato una proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il programma di diritti e valori per il quadro finanziario pluriennale 2021-2027. La proposta mira a proteggere e promuovere i diritti e i valori sanciti nei trattati dell'UE e nella Carta dei diritti fondamentali dell'UE, anche sostenendo le organizzazioni della società civile, al fine di promuovere società aperte, democratiche, basate sui diritti, eque e inclusive. Per allineare gli obiettivi del programma ai valori comuni sanciti nell'articolo 2 TUE su cui si fonda l'Unione europea, si propone di ampliare il campo di applicazione della proposta con un riferimento specifico, nell'obiettivo generale del programma alla democrazia, allo Stato di diritto e ai diritti fondamentali sanciti dall'articolo 2 TUE. Sono favorevole alla proposta, in quanto vi è il bisogno di ricordare il fatto che i diritti fondamentali, la democrazia e lo stato di diritto sono le tre colonne portanti dell'Unione europea e la nostra Carta dei diritti fondamentali non è affatto opzionale.

2019. aastal liidu üldeelarve täitmise ja rahastamisega seotud meetmed seoses Ühendkuningriigi väljaastumisega liidust (A8-0197/2019 - Jean Arthuis) IT  
 

Ho votato a favore della proposta concernente il progetto di regolamento del Consiglio relativo alle misure riguardanti l'esecuzione e il finanziamento del bilancio generale dell'Unione nel 2019 in relazione al recesso del Regno Unito dall'Unione. La proposta della Commissione è destinata a consentire al Regno Unito di continuare a contribuire al budget UE nell'anno 2019 e di detenere una base giuridica per mantenere l'ammissibilità a beneficiare dei finanziamenti dell'UE, da parte di persone ed entità (stabilite nel Regno Unito) durante l'anno di bilancio 2019, nel caso in cui vi sia un recesso del Regno Unito dall'Unione senza un accordo stabilito. Sono favorevole alla proposta della Commissione, in quanto ritengo necessario scongiurare possibili inutili perturbazioni per i beneficiari dei programmi di spesa dell'Unione e di altri attori alla data di un ritiro del Regno Unito dall'UE.

Loode-Atlandi Kalandusorganisatsiooni reguleerimispiirkonnas kohaldatavad kaitse- ja kontrollimeetmed (A8-0017/2019 - Ricardo Serrão Santos) IT  
 

Ho votato favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio, che stabilisce le misure di conservazione e di controllo da applicare nella zona di regolamentazione dell'Organizzazione della pesca nell'Atlantico nord-occidentale e che abroga il regolamento (CE) n. 2115/2005 del Consiglio e il regolamento (CE) n. 1386/2007 del Consiglio. Il 7 agosto 2018 la Commissione ha presentato una proposta di regolamento che mira a trasporre nel diritto dell'Unione europea le misure di conservazione e di esecuzione adottate dall'Organizzazione della pesca nell'Atlantico nord-occidentale (NAFO), di cui l'Unione europea è parte contraente dal 1979. Tutte le parti contraenti sono membri della sua commissione e cercano di adottare misure di conservazione e di esecuzione. Inoltre, le misure di conservazione adottate dalla commissione NAFO sono vincolanti e le parti contraenti sono tenute ad attuarle. Sono favorevole alla proposta di regolamento che recepisce nel diritto comunitario le più recenti misure di conservazione e di esecuzione della NAFO. A mio parere, è essenziale garantire l'applicazione e il controllo di misure ottimali di conservazione per la pesca in queste acque.

Euroopa küberturvalisuse tööstusliku, tehnoloogilise ja teadusliku pädevuse keskus ning riiklike koordineerimiskeskuste võrgustik (A8-0084/2019 - Julia Reda) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il Centro europeo di competenza industriale, tecnologica e di ricerca sulla cibersicurezza e la rete dei centri nazionali di coordinamento. La proposta rappresenta un'opportunità per definire il futuro della cooperazione europea in materia di cibersicurezza. Analogamente ad altri settori dell'economia europea, l'innovazione, i prodotti, i processi e i servizi relativi alla cibersicurezza sono realizzati in gran parte nelle PMI. Quando non viene prodotta nelle PMI, l'innovazione ha luogo nelle start-up e in seno alle comunità di ricerca. Queste comunità sono sostenute da singoli imprenditori e impulsi importanti provengono dalla società civile e da progetti tecnologici civili non commerciali o pre-commerciali, che si servono di standard aperti, dati aperti e software gratuiti e con codice sorgente aperto, per contribuire al bene comune. È necessario assicurarsi che il quadro europeo in materia di cibersicurezza colga le opportunità e metta a frutto i benefici che il settore può fornire. Sono favorevole alla proposta, in quanto l'istituzione del Centro, mette in relazione tra loro, le attività di Horizon Europe e di Digital Europe, creando sinergie tra i due programmi, producendo risultati positivi a livello UE.

ELi ühinemine päritolunimetusi ja geograafilisi tähiseid käsitleva kokkuleppe Genfi redaktsiooniga (A8-0187/2019 - Virginie Rozière) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'azione dell'Unione a seguito della sua adesione all'Atto di Ginevra dell'accordo di Lisbona sulle denominazioni di origine e le indicazioni geografiche.
L'accordo di Lisbona per la protezione e la registrazione internazionale delle denominazioni di origine offre gli strumenti per ottenere la protezione delle denominazioni d'origine nei paesi che ne sono parti contraenti.
Attualmente le parti contraenti sono ventotto, mentre l'Unione non figura tra queste in quanto l'accordo prevede esclusivamente la partecipazione degli Stati.
L'accordo di Lisbona è stato aggiornato tramite l'Atto di Ginevra che consente alle organizzazioni internazionali di diventarne parti contraenti. La proposta consentirà quindi l'effettiva partecipazione dell'UE all'accordo di Lisbona.
Sono pienamente favorevole alla proposta poiché per i settori contemplati dall'atto di Ginevra, sebbene l'UE disponga di una legislazione di competenza esclusiva che prevede la protezione delle indicazioni geografiche di alcuni prodotti agricoli, né l'Unione né i suoi Stati membri possono beneficiare dell'Unione speciale istituita dall'accordo di Lisbona senza adesione all'UE.

Liidu tegevus pärast ühinemist päritolunimetusi ja geograafilisi tähiseid käsitleva Lissaboni kokkuleppe Genfi redaktsiooniga (A8-0036/2019 - Virginie Rozière) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'azione dell'Unione a seguito della sua adesione all'Atto di Ginevra dell'accordo di Lisbona sulle denominazioni di origine e le indicazioni geografiche.
L'Accordo di Lisbona per la protezione e la registrazione internazionale delle denominazioni di origine offre gli strumenti per ottenere la protezione delle denominazioni d'origine nei paesi che ne sono parti contraenti. Attualmente le parti contraenti sono ventotto, mentre l'Unione non figura tra queste in quanto l'accordo prevede esclusivamente la partecipazione degli Stati.
L'accordo di Lisbona è stato aggiornato tramite l'Atto di Ginevra che consente alle organizzazioni internazionali di diventarne parti contraenti. La proposta consentirà quindi l'effettiva partecipazione dell'UE all'Accordo di Lisbona.
Sono pienamente favorevole alla proposta poiché per i settori contemplati dall'atto di Ginevra, sebbene l'UE disponga di una legislazione di competenza esclusiva che prevede la protezione delle indicazioni geografiche di alcuni prodotti agricoli, né l'Unione né i suoi Stati membri possono beneficiare dell'Unione speciale istituita dall'accordo di Lisbona senza adesione all'UE.

Liidu õiguse rikkumistest teatavate isikute kaitse (A8-0398/2018 - Virginie Rozière) IT  
 

Ho votato a favore della proposta concernente la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell'Unione.
Negli ultimi decenni in Europa si sono registrati sviluppi significativi per quanto riguarda la protezione degli informatori. Alla luce di numerosi studi e riscontri sulle esperienze appare ora altrettanto chiaramente dimostrato che gli informatori svolgono un ruolo positivo nella prevenzione e nella riparazione dei danni all'interesse generale.
Tuttavia il potenziale connesso all'allarme etico è ben lontano dall'essere pienamente sfruttato, poiché molte persone che accertano un danno all'interesse generale in un contesto professionale continuano sistematicamente a non segnalarlo. Le ragioni di questa situazione sono molteplici e ciò ha conseguenze negativamente impattanti sulla società nel suo insieme.
Sono pienamente favorevole alla presente proposta in quanto gli informatori agiscono nell'interesse pubblico, non sono criminali, e devono perciò essere protetti e non perseguiti.
Per il gruppo S&D la trasparenza e la libertà di espressione sono valori fondamentali per la democrazia.

Investeerimisühingute usaldatavusnõuded (määrus) (A8-0296/2018 - Markus Ferber) IT  
 

Ho votato a favore della proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla vigilanza prudenziale sulle imprese di investimento e recante modifica delle direttive 2013/36/UE e 2014/65/UE.
Queste proposte legislative fanno parte degli ultimi strumenti introdotti per completare l'Unione dei mercati dei capitali, in questo caso, per la creazione di imprese di investimento dalla legislazione bancaria del CRR/CRD e la creazione di un sistema che riesca a catturare i rischi dei loro modelli di business, attraverso il regolamento sulle imprese di investimento (IFR) e la direttiva sulle imprese di investimento (IFD).
Sono favorevole alla direttiva, in quanto le proposte avanzate non sono solo importanti per le imprese di investimento, ma anche per la stabilità del sistema finanziario europeo nel suo complesso. Il gruppo S&D è riuscito a garantire un approccio più prudente, includendo disposizioni in materia di remunerazione, rendicontazione, requisiti prudenziali e rendicontazione paese per paese, ottenendo, infine, un accordo di pacchetto valido e completo che definisce i requisiti prudenziali per le imprese di investimento nell'Unione.