Ignazio CORRAO : Explications de vote écrites 

Les députés peuvent expliquer par écrit leur vote en plénière. Article 183 du règlement intérieur.

Liste des pays tiers dont les ressortissants sont soumis à l’obligation de visa pour franchir les frontières extérieures des États membres et liste de ceux dont les ressortissants sont exemptés de cette obligation, en ce qui concerne le retrait du Royaume-Uni de l’Union (A8-0047/2019 - Sergei Stanishev) IT  
 

La proposta si inquadra all'interno delle disposizioni normative dirette ad aggiornare il diritto dell'Unione alla Brexit. In particolare, essa prevede delle misure per contrastare gli effetti della Brexit in materia di politica dei visti per i cittadini britannici. Alla luce delle rilevanti finalità perseguite dalla misura, mi sono espresso con voto favorevole, in quanto ritengo opportuno porre in essere, delle azioni mirate, che siano finalizzate a proteggere lo spazio senza frontiere interne ed a consentire ai cittadini britannici, di viaggiare senza obbligo di visto in Europa, anche dopo la Brexit.

Lignes directrices pour les politiques de l’emploi des États membres (A8-0177/2019 - Miroslavs Mitrofanovs) IT  
 

Il voto ha ad oggetto la relazione annuale sugli orientamenti per le politiche degli Stati membri a favore dell'occupazione. Con riferimento all'anno in corso, la Commissione ha inteso mantenere gli stessi orientamenti previsti per il 2018. È stata adottata la procedura semplificata che non consente di emendare il testo.
Alla luce di quanto esposto, mi sono espresso con voto favorevole.

Gestion des déchets (B8-0231/2019) IT  
 

Il testo non affronta in maniera esaustiva il delicato tema degli inceneritori, pertanto non risponde adeguatamente alle istanze dei cittadini, espresse in sede di petizioni. Inoltre, non sono state accolte le richieste in merito all'esigenza di bloccare la costruzione di nuovi inceneritori.
Alla luce di quanto esposto, ho ritenuto opportuno astenermi dal voto.

Exigences en matière de contrôle et règles spécifiques pour le détachement de conducteurs dans le secteur du transport routier (A8-0206/2018 - Merja Kyllönen) IT  
 

Da valutazione della Commissione, è emerso che il settore dei trasporti su strada, presenta delle lacune in merito ai rischi di deterioramento delle condizioni di lavoro dei conducenti e delle distorsioni della concorrenza. Pertanto, la Commissione ha presentato una proposta di lex specialis, con riferimento al distacco dei conducenti. Il testo mira ad individuare il campo di applicazione della normativa in materia di distacco, di salario minimo, per i trasporti di cabotaggio nazionale e di trasporto internazionale. La finalità perseguita è quella di adottare un salario minimo per i conducenti che svolgono operazioni di trasporto al di fuori dei confini nazionali superando in tal modo, le discrepanze tra i salari e contrastando, al contempo, il fenomeno del dumping sociale. Inoltre è stata quindi sottoposta al vaglio della Plenaria anche una proposta di compromesso. Nonostante le premesse fossero ben più alte, in considerazione del fatto che il testo si pone in linea con il comparto italiano e delle migliorie apportate in materia di salari minimi per i conducenti, ho ritenuto opportuno esprimermi con voto favorevole.

Durées maximales de conduite journalière et hebdomadaire, durée minimale des pauses et des temps de repos journaliers et hebdomadaires et localisation au moyen de tachygraphes (A8-0205/2018 - Wim van de Camp) IT  
 

Il regolamento intende fissare delle disposizioni minime, in merito ai periodi di guida, ai periodi di interruzione dell'attività e di riposo. Prevede altresì, l'utilizzo del tachigrafo, quale utile ed efficace strumento di monitoraggio e di controllo.
Il regolamento (UE) n. 165/2014 contempla una nuova tipologia di tachigrafo cd. intelligente, collegato ad un sistema di navigazione satellitare. Tali disposizioni normative mirano a perseguire le seguenti finalità: migliorare le condizioni di lavoro dei conducenti e garantire la concorrenza leale tra gli operatori e la sicurezza sulle strade europee. Tuttavia, non mancano i profili di criticità afferenti: al diritto al riposo dei conducenti, al ritorno a casa, al controllo effettivo sui tachigrafi. Pertanto, è stato elaborato un testo di compromesso che prevede il diritto al riposo (quantificato in 2 settimane); il diritto al rientro a casa (almeno 1 volta ogni 4 settimane); il divieto di dormire in cabina e che anticipa sensibilmente i tempi per l'introduzione dei tachigrafi cd. intelligenti.
Alla luce delle preminenti finalità perseguite, mi sono espresso con voto positivo.

Adaptation aux évolutions du secteur du transport routier (A8-0204/2018 - Ismail Ertug) IT  
 

Il regolamento (CE) n. 1071/2009, in materia di accesso all'attività di trasportatore su strada (passeggeri e merci), e il regolamento (CE) n. 1072/2009, relativo all' accesso al mercato internazionale del trasporto di merci su strada e sui mercati nazionali, diversi dal proprio (cabotaggio), mirano a rendere al passo con i tempi, le norme sul mercato del trasporto su strada. In particolare, tali previsioni intendono offrire una chiara soluzione ai vari profili di criticità, afferenti alle modalità dei controlli effettuati dagli operatori dell'Est Europa, che svolgono spesso operazioni di cabotaggio irregolare e illegale. Il testo, così come elaborato dalla Commissione, non dà una risposta esaustiva al problema. La commissione TRAN, ha adottato un nuovo testo ed un compromesso che prevede l'attività di cabotaggio dalla durata limitata circoscritta in soli 3 giorni; 5 giorni come periodo di raffreddamento; il ritorno del veicolo a casa almeno ogni 4 settimane. In considerazione del grave problema rappresentato dal cabotaggio per le imprese di trasporto italiano, in quanto esso determina la concorrenza sleale a vantaggio delle imprese dell'Est Europa ed il connesso fenomeno del dumping sociale, ho ritenuto opportuno esprimermi con voto positivo.

Règles communes pour le marché intérieur du gaz naturel (A8-0143/2018 - Jerzy Buzek) IT  
 

Il voto ha ad oggetto, l'accordo interistituzionale sulla direttiva relativa alla creazione di un quadro normativo comune per il mercato interno del gas. Nonostante la dilatazione dei tempi e i tentativi della Commissione, di addivenire, alla formulazione di un testo condiviso, la presidenza rumena ha recentemente raggiunto l'obiettivo, proponendo una soluzione di compromesso che mira essenzialmente ad uniformare le regole del mercato interno del gas ed a concedere, delle eventuali deroghe, in ragione delle specificità nazionali. La direttiva intende quindi, realizzare una piena applicazione delle normative europee all'interno del territorio dell'Unione ed assicurare il rispetto del principio di concorrenza leale, ostacolando in tal modo, la formazione ed eventuale concentrazione di monopoli nel settore.
In considerazione di quanto esposto, mi sono espresso con voto favorevole.

Fonds européen pour les affaires maritimes et la pêche (A8-0176/2019 - Gabriel Mato) IT  
 

La proposta di regolamento prevede, con riferimento all'arco temporale 2021-2027, la creazione del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP). Tale fondo, raggiunge determinati obiettivi ambientali, economici, sociali e occupazionali della politica comune della pesca. Tutti gli emendamenti proposti hanno trovato accoglimento nel testo, in via esemplificativa se ne riportano alcuni: il budget ha subito un notevole incremento, raggiungendo la somma di 7,7 miliardi di euro; è stata estesa la nozione di pesca artigianale, garantendo, in tal modo, una maggiore applicazione del fondo; è stato inserito il concetto di "decent work"; è stato rivisto il sistema di classificazione delle infrazioni, così da erogare delle multe che siano proporzionate all'entità delle infrazioni commesse; è stata ammessa la possibilità di sostenere, mediante il fondo, i pescatori, nonché la modernizzazione e il miglioramento della flotta artigianale, compresa la costruzione di nuove barche, con efficienti sistemi di sicurezza. In considerazione dell'accoglimento degli emendamenti proposti, mi sono espresso con voto favorevole.

Plan pluriannuel pour les pêcheries exploitant des stocks démersaux en Méditerranée occidentale (A8-0005/2019 - Clara Eugenia Aguilera García) IT  
 

Si verte in ordine ad uno strumento, finalizzato a regolare la pesca nel Mediterraneo. Esso contempera diverse esigenze: da un lato prevede delle misure specifiche che mirano a proteggere le specie di interesse biologico e commerciale, dall'altro, invece, salvaguarda i profili economici e sociali.
Il regolamento include tutti i nostri emendamenti. Il Parlamento ha infatti posticipato il raggiungimento del rendimento massimo sostenibile (MSY) entro 5 anni dall'entrata in vigore del piano pluriennale; è venuta meno la possibilità di introdurre quote di pesca per il Mar mediterraneo; l'uso di reti a traino sarà vietato nel Mediterraneo occidentale entro 6 miglia nautiche dalla costa, eccetto che nelle zone più profonde dell'isobata di 100 m ogni 3 mesi l'anno e in taluni casi anche consecutivamente.
Alla luce di quanto esposto, mi sono espresso con voto favorevole.

Renforcer la sécurité des cartes d’identité et des titres de séjour délivrés aux citoyens de l’Union (A8-0436/2018 - Gérard Deprez) IT  
 

Il presente regolamento intende garantire la sicurezza delle carte d'identità dei cittadini dell'Unione e dei titoli di soggiorno rilasciati ai cittadini dell'UE e ai loro familiari.
Uno dei punti controversi per alcuni Stati membri, ad esclusione dell'Italia, è stato ravvisato nell'obbligatorietà di inserire nel chip presente nella nuova carta le informazioni relative ai dati biometrici della persona. Tuttavia, questo problema è stato ampliamente superato a favore della misura, in considerazione di un rafforzamento del livello di sicurezza degli Stati membri. Inoltre, si prevede per le carte d'identità una validità minima di cinque anni e una validità massima di 10 anni.
Il testo non presenta dei profili di criticità, pertanto mi sono espresso con voto favorevole.

Contact 

  • Bruxelles 

    Parlement européen
    Bât. Wiertz
    01U021
    60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
    B-1047 Bruxelles/Brussel
     
  • Strasbourg 

    Parlement européen
    Bât. Winston Churchill
    M03108
    1, avenue du Président Robert Schuman
    CS 91024
    F-67070 Strasbourg Cedex
     
  • Adresse postale 

    European Parliament
    Rue Wiertz
    Altiero Spinelli 07H158
    1047 Brussels
     
    Contact data: