Rosa D'AMATO
  • Rosa
    D'AMATO
  • Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia diretta
  • Membro
  • Italia Movimento 5 Stelle
  • Data di nascita: 30 marzo 1969, Taranto

Membro

  • REGI Commissione per lo sviluppo regionale
  • DPAL Delegazione per le relazioni con la Palestina

Membro sostituto

  • EMPL Commissione per l'occupazione e gli affari sociali
  • ITRE Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia
  • IMCO Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori
  • TRAN Commissione per i trasporti e il turismo
  • AGRI Commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale
  • PECH Commissione per la pesca
  • D-US Delegazione per le relazioni con gli Stati Uniti
  • DACP Delegazione all'Assemblea parlamentare paritetica ACP-UE
  • DMED Delegazione all'Assemblea parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo

Ultime attività

  OPINION on the proposal for a directive of the European Parliament and of the Council on port reception facilities for the delivery of waste from ships, repealing Directive 2000/59/EC and amending Directive 2009/16/EC and Directive 2010/65/EU

PECH
13-07-2018 PECH_AD(2018)622271

Conclusione del terzo programma di aggiustamento economico per la Grecia (discussione)

04-07-2018 P8_CRE-PROV(2018)07-04(16)
  • Il cordoglio di tutti noi del M5S https://t.co/K1w04QjR5W
    17/07/2018 08:31 - twitter
  • Please, don't forget we are all a big family! https://t.co/mEcDyq6Pch
    16/07/2018 21:47 - twitter
  • LA RIFORMA DELL'#AUTOTRASPORTO EUROPEO È UN'ALTRA OCCASIONE MANCATA Abbiamo lavorato attivamente e con grande impegno sulla proposta di riforma dell'autotrasporto europeo avanzata dalla Commissione. Lo abbiamo... https://t.co/8xspKCjDr7
    16/07/2018 10:46 - twitter
  • LA RIFORMA DELL'#AUTOTRASPORTO EUROPEO È UN'ALTRA OCCASIONE MANCATA Abbiamo lavorato attivamente e con grande impegno sulla proposta di riforma dell'autotrasporto europeo avanzata dalla Commissione. Lo abbiamo fatto al fine di risolvere i problemi delle migliaia di conducenti che ogni giorno viaggiano per tutta Europa, molto spesso in condizioni disumane e senza il rispetto di condizioni basilari di dignità umana. Lo abbiamo fatto per eliminare il problema del dumping sociale, che molto spesso si traduce anche in una distorsione della concorrenza a danno delle imprese, soprattutto italiane, che sono costrette a chiudere, in quanto non possono competere con le aziende dell'Est Europa a condizioni fiscali e sociali completamente differenti. Su tutte e tre le relazioni in discussione abbiamo avanzato le nostre proposte, che sono di fatto diventate la posizione della commissione EMPL, che le ha accolte e fatte proprie. Ritenevamo dunque giusto e necessario sostenere queste proposte fino alla fine, anche perché la commissione TRAN ha mal pensato di stravolgerle e di non tenerne conto. In particolare, chiedevamo di risolvere il problema del dumping sociale, mantenendo lo status quo per i riposi settimanali e garantendo il rientro a casa dei veicoli e dei conducenti ogni due settimane, permettendo così agli autisti di poter rivedere le proprie famiglie e i propri cari. Abbiamo chiesto di vietare il riposo in cabina, di eliminare dunque il problema di tanti conducenti costretti a dormire per ore e giorni a bordo, sulla strada. Abbiamo chiesto l'applicazione del distacco a tutti gli autotrasportatori impegnati in operazioni di cabotaggio e trasporto internazionale. Abbiamo infine sostenuto una limitazione del fenomeno del cabotaggio irregolare, anche attraverso migliori strumenti di controllo. Con il voto di oggi il Parlamento ha perso una grande occasione per risolvere i problemi degli autotrasportatori, dimostrando un'assoluta mancanza di buon senso e confermando ancora una volta ai cittadini europei che gli interessi delle lobby prevalgono su quelli dei lavoratori onesti e delle persone perbene.
    16/07/2018 10:46 - facebook
  • Pogba, Nzonzi, Mbappe, Umtiti, N'golo...vive l'Afrique
    15/07/2018 18:56 - twitter
  • Ieri la lettera di Giuseppe Conte ai leader europei per sollecitare "una attuazione immediata delle conclusioni del Consiglio europeo". Ora Francia e Malta prenderanno rispettivamente 50 persone dei 450 migranti trasbordati sulle due navi militari. A breve arriveranno anche le adesioni di altri Paesi europei Servono segnali di condivisione perché accogliere chi chiede aiuto e salvare chi rischia in mare aperto è un gesto di umanità, ancora prima che un dovere internazionale. L'Italia fa e farà sempre la propria parte. Ma l'Unione europea deve fare la sua. Nessun Paese può tirarsi indietro. Chi arriva in Italia, arriva in Europa. È questa la battaglia del governo Conte. È questa la battaglia che stiamo vincendo per il bene di tutti Leggi qui: http://bit.ly/2L0psFW • #migranti #migrants #malta #migration @giuseppeconte_ufficiale @5stelleeuropa @movimento5stelle MoVimento 5 Stelle MoVimento 5 Stelle Europa
    15/07/2018 09:22 - facebook

Contatti

Bruxelles

  • Parlement européen
    Bât. Altiero Spinelli
    07H254
    60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
    B-1047 Bruxelles/Brussel

Strasbourg

  • Parlement européen
    Bât. Winston Churchill
    M03055
    1, avenue du Président Robert Schuman
    CS 91024
    F-67070 Strasbourg Cedex

Indirizzo postale

  • European Parliament
    Rue Wiertz
    Altiero Spinelli 07H254
    1047 Brussels