Marco ZULLO
  • Marco
    ZULLO
  • Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia diretta
  • Membro
  • Italia Movimento 5 Stelle
  • Data di nascita: 29 ottobre 1978, Verona

Interventi in seduta plenaria

153

Produzione biologica ed etichettatura dei prodotti biologici (discussione)

18-04-2018 P8_CRE-PROV(2018)04-18(22)

Prospettive e sfide per il settore dell'apicoltura dell'UE (discussione)

28-02-2018 P8_CRE-REV(2018)02-28(26)

Modifiche a diversi regolamenti relativi al settore dell'agricoltura e dello sviluppo rurale (discussione)

11-12-2017 P8_CRE-REV(2017)12-11(16)

Porre fine al matrimonio minorile (discussione)

03-10-2017 P8_CRE-REV(2017)10-03(10)

Requisiti di accessibilità dei prodotti e dei servizi (discussione)

13-09-2017 P8_CRE-REV(2017)09-13(16)

Una vita utile più lunga per i prodotti: vantaggi per consumatori e imprese (breve presentazione)

03-07-2017 P8_CRE-REV(2017)07-03(21)

Relazioni in quanto relatore ombra

31

  REPORT on the future of food and farming

AGRI
22-05-2018 A8-0178/2018

RELAZIONE sulle prospettive e le sfide per il settore dell'apicoltura dell'UE

AGRI
08-02-2018 A8-0014/2018

Pareri in quanto relatore

1

PARERE sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che garantisce la portabilità transfrontaliera dei servizi di contenuti online nel mercato interno

IMCO
30-09-2016 IMCO_AD(2016)583879

Pareri in quanto relatore ombra

19

PARERE sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla definizione, alla presentazione e all'etichettatura delle bevande spiritose, all'uso delle denominazioni di bevande spiritose nella presentazione e nell'etichettatura di altri prodotti alimentari nonché alla protezione delle indicazioni geografiche delle bevande spiritose

AGRI
21-11-2017 AGRI_AD(2017)604734

PARERE sulla raccomandazione al Consiglio relativa alla proposta di mandato a negoziare per i negoziati commerciali con l'Australia

AGRI
05-10-2017 AGRI_AD(2017)608141

PARERE sulla raccomandazione al Consiglio sulla proposta di mandato a negoziare per i negoziati commerciali con la Nuova Zelanda

AGRI
03-10-2017 AGRI_AD(2017)608081

PARERE sulla proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il codice europeo delle comunicazioni elettroniche

IMCO
08-09-2017 IMCO_AD(2017)602838

PARERE sulla proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sul diritto d'autore nel mercato unico digitale

IMCO
14-06-2017 IMCO_AD(2017)599682

PARERE sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce norme relative all'esercizio del diritto d'autore e dei diritti connessi applicabili a talune trasmissioni online degli organismi di diffusione radiotelevisiva e ritrasmissioni di programmi televisivi e radiofonici

IMCO
06-06-2017 IMCO_AD(2017)597612

PARERE sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che modifica il regolamento (CE) n. 2012/2002, i regolamenti (UE) n. 1296/2013, (UE) n. 1301/2013, (UE) n. 1303/2013, (UE) n. 1304/2013, (UE) n. 1305/2013, (UE) n. 1306/2013, (UE) n. 1307/2013, (UE) n. 1308/2013, (UE) n. 1309/2013, (UE) n. 1316/2013, (UE) n. 223/2014, (UE) n. 283/2014, (UE) n. 652/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio e la decisione n. 541/2014/UE del Parlamento e del Consiglio

AGRI
12-05-2017 AGRI_AD(2017)599808

PARERE sull'iniziativa sull'efficienza sotto il profilo delle risorse: ridurre lo spreco alimentare, migliorare la sicurezza alimentare

AGRI
27-03-2017 AGRI_AD(2017)595767

PARERE sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio concernente l'introduzione di misure commerciali autonome temporanee per l'Ucraina che integrano le concessioni commerciali disponibili nel quadro dell'accordo di associazione

AGRI
14-03-2017 AGRI_AD(2017)595439

PARERE sull'olio di palma e sul disboscamento delle foreste pluviali

AGRI
02-03-2017 AGRI_AD(2017)592126

Proposte di risoluzione istituzionali

21

Proposta di risoluzione sulla responsabilità sociale delle imprese

12-03-2018 B8-0154/2018

Proposta di risoluzione MOZIONE DI CENSURA NEI CONFRONTI DELLA COMMISSIONE EUROPEA

12-05-2016 B8-0621/2016/riv. 1

Proposte di risoluzione individuali

2

Dichiarazioni scritte

8

Dichiarazione scritta sulla promozione di prodotti biologici nelle mense

24-10-2016 P8_DCL(2016)0117 Decaduta

Informazioni

Eric ANDRIEU , Maria Lidia SENRA RODRÍGUEZ , Ivan JAKOVČIĆ , Fabio Massimo CASTALDO , Edouard MARTIN , Marco ZULLO , Martin HÄUSLING , Viorica DĂNCILĂ , Zbigniew KUŹMIUK , Daniel BUDA

Data di apertura : 24-10-2016
Scadenza : 24-01-2017
Numero di firmatari : 75 - 25-01-2017

Dichiarazione scritta sul riesame della realizzazione della nuova linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione

24-10-2016 P8_DCL(2016)0111 Decaduta

Informazioni

Marco VALLI , Daniela AIUTO , Tiziana BEGHIN , Eleonora EVI , Curzio MALTESE , Eleonora FORENZA , Barbara SPINELLI , Karima DELLI , Michèle RIVASI , Isabella ADINOLFI , Marco AFFRONTE , Laura AGEA , David BORRELLI , Fabio Massimo CASTALDO , Ignazio CORRAO , Rosa D'AMATO , Laura FERRARA , Giulia MOI , Piernicola PEDICINI , Dario TAMBURRANO , Marco ZANNI , Marco ZULLO

Data di apertura : 24-10-2016
Scadenza : 24-01-2017
Numero di firmatari : 43 - 25-01-2017

Dichiarazione scritta sulla messa a punto di una strategia europea per la gestione, il controllo e la possibile eliminazione del calabrone asiatico (Vespa velutina nigrithorax)

27-04-2016 P8_DCL(2016)0047 Decaduta

Informazioni

Maria Lidia SENRA RODRÍGUEZ , Ángela VALLINA , José BOVÉ , Eric ANDRIEU , Patrick LE HYARIC , Marco ZULLO , Josu JUARISTI ABAUNZ , Jordi Vicent SEBASTIA TALAVERA , Marc TARABELLA , Paloma LÓPEZ BERMEJO , João FERREIRA , Miguel VIEGAS , Clara Eugenia AGUILERA GARCÍA , Rosa D'AMATO

Data di apertura : 27-04-2016
Scadenza : 27-07-2016
Numero di firmatari : 72 - 28-07-2016

Dichiarazione scritta sul cancro e la prevenzione primaria

05-10-2015 P8_DCL(2015)0054 Decaduta

Informazioni

Piernicola PEDICINI , Marco AFFRONTE , Laura AGEA , Daniela AIUTO , Tiziana BEGHIN , David BORRELLI , Fabio Massimo CASTALDO , Ignazio CORRAO , Rosa D'AMATO , Eleonora EVI , Laura FERRARA , Dario TAMBURRANO , Marco VALLI , Marco ZULLO , Rolandas PAKSAS , Nedzhmi ALI , Zigmantas BALČYTIS , Hugues BAYET , Brando BENIFEI , Mara BIZZOTTO , José BLANCO LÓPEZ , Biljana BORZAN , Lynn BOYLAN , Nicola CAPUTO , Nessa CHILDERS , Alberto CIRIO , Therese COMODINI CACHIA , Ian DUNCAN , Ismail ERTUG , Lampros FOUNTOULIS , Enrico GASBARRA , Juan Carlos GIRAUTA VIDAL , Antanas GUOGA , Hans-Olaf HENKEL , Stelios KOULOGLOU , Valentinas MAZURONIS , Victor NEGRESCU , Momchil NEKOV , Demetris PAPADAKIS , Pavel POC , Laurenţiu REBEGA , Matteo SALVINI , Christel SCHALDEMOSE , Ivan ŠTEFANEC , Tibor SZANYI , Ivo VAJGL , Tomáš ZDECHOVSKÝ

Data di apertura : 05-10-2015
Scadenza : 05-01-2016
Numero di firmatari : 146 - 06-01-2016

Dichiarazione scritta sulla protezione dei siti dell'UNESCO in Europa

16-09-2015 P8_DCL(2015)0050 Decaduta

Informazioni

Alberto CIRIO , Claudia ȚAPARDEL , Ivan JAKOVČIĆ , Enrico GASBARRA , Marco ZULLO , Igor ŠOLTES , István UJHELYI , Cláudia MONTEIRO DE AGUIAR , Marlene MIZZI , Alfred SANT

Data di apertura : 16-09-2015
Scadenza : 16-12-2015
Numero di firmatari : 76 - 17-12-2015

Dichiarazione scritta su impollinatori, salute delle api mellifere e settore dell'apicoltura

07-09-2015 P8_DCL(2015)0043 Decaduta

Informazioni

Ramon TREMOSA i BALCELLS , Mark DEMESMAEKER , Marco ZULLO , Morten Helveg PETERSEN , Marit PAULSEN , Ulrike MÜLLER , Paolo DE CASTRO , Jordi Vicent SEBASTIA TALAVERA , Ian DUNCAN , Andreas SCHWAB

Data di apertura : 07-09-2015
Scadenza : 07-12-2015
Numero di firmatari : 82 - 08-12-2015

Dichiarazione scritta sulla protezione del settore europeo dell'olio d'oliva e dell'olivicoltura

07-09-2015 P8_DCL(2015)0031 Decaduta

Informazioni

Ivan JAKOVČIĆ , Tonino PICULA , Nicola DANTI , Lampros FOUNTOULIS , Nicola CAPUTO , Franc BOGOVIČ , Maite PAGAZAURTUNDÚA RUIZ , Alessia Maria MOSCA , Michela GIUFFRIDA , Enrico GASBARRA , Ivo VAJGL , Marco ZULLO , Simona BONAFÈ , Nikos ANDROULAKIS , Davor Ivo STIER , Milan ZVER , Fernando MAURA BARANDIARÁN , Ulrike MÜLLER , Elena GENTILE , Salvatore Domenico POGLIESE , Ivana MALETIĆ , Lara COMI , Rosa D'AMATO , Igor ŠOLTES , Jozo RADOŠ , Ruža TOMAŠIĆ , Dubravka ŠUICA , Flavio ZANONATO , Alberto CIRIO , Daniela AIUTO , Marco AFFRONTE , Eva KAILI , Remo SERNAGIOTTO , Barbara MATERA

Data di apertura : 07-09-2015
Scadenza : 07-12-2015
Numero di firmatari : 101 - 08-12-2015

Dichiarazione scritta sulla compatibilità dell'estrazione petrolifera con la qualità dell'acqua destinata al consumo umano

18-05-2015 P8_DCL(2015)0021 Decaduta

Informazioni

Piernicola PEDICINI , Giovanni LA VIA , Pavel POC , Kateřina KONEČNÁ , Bas EICKHOUT , Michèle RIVASI , David BORRELLI , Marco AFFRONTE , Marco ZULLO , Dario TAMBURRANO , Marco ZANNI , Daniela AIUTO

Data di apertura : 18-05-2015
Scadenza : 18-08-2015
Numero di firmatari : 68 - 24-08-2015

Proposte di atti dell'Unione

1

Proposta relativa a un atto dell'Unione sul rafforzamento della posizione degli agricoltori nella filiera alimentare

01-06-2017 B8-0303/2017

Interrogazioni scritte

94

Limitazioni temporali al finanziamento con fondi europei di attività di promozione del vino in paesi terzi

25-04-2018 E-002274/2018 Commissione

Tutela dei nomi delle varietà di uve da vino

13-03-2018 E-001545/2018 Commissione

Frode fondi strutturali e 'ndrangheta in Slovacchia

05-03-2018 E-001354/2018 Commissione

Contaminazione da pesticidi nei parchi gioco pubblici della provincia autonoma di Bolzano (Italia)

28-02-2018 E-001224/2018 Commissione

Test sui gas di scarico dei veicoli a motore diesel e impiego di cavie umane e animali

30-01-2018 E-000528/2018 Commissione

Legge elettorale italiana (Rosatellum bis)

05-12-2017 E-007510/2017 Commissione

Aiuti di Stato e protezione dei dati personali: il caso di Watson Health a Milano

05-12-2017 P-007492/2017 Commissione

Realizzazione del deposito costiero di stoccaggio GPL a Chioggia (VE)

27-11-2017 E-007249/2017 Commissione

Contaminazione da glifosato nel grano importato dal Canada

23-11-2017 E-007223/2017 Commissione

Affidamento diretto dei servizi di istruzione e formazione nella Provincia di Trento

21-11-2017 E-007142/2017 Commissione

Interrogazioni orali

24

Politica della Commissione in materia di integrità

05-03-2018 O-000028/2018 Commissione

Responsabilità sociale d'impresa

01-03-2018 O-000026/2018 Commissione

Interpellanza principale - Sforzi coordinati a livello UE per aumentare la copertura vaccinale

15-09-2017 O-000074/2017 Commissione

Un divieto dell'UE sulla circolazione degli animali selvatici da circo

16-05-2017 O-000042/2017 Commissione

Divieto dell'UE concernente la circolazione degli animali selvatici da circo

14-02-2017 O-000013/2017 Commissione

Interpellanza principale - La tragica situazione della Terra dei fuochi e dei suoi abitanti

06-02-2017 O-000011/2017 Commissione

Risposte della Commissione alle interrogazioni con richiesta di risposta scritta

10-01-2017 O-000003/2017 Commissione

Rischi per la salute connessi al consumo di oli vegetali, in particolare di oli di palma

06-01-2017 O-000001/2017 Commissione

Rischi per la salute connessi al consumo di oli vegetali, in particolare di oli di palma

02-09-2016 O-000110/2016 Commissione

Dichiarazioni di voto scritte

57

Omologazione e vigilanza del mercato dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, nonché dei sistemi, componenti ed entità tecniche destinati a tali veicoli (A8-0048/2017 - Daniel Dalton)

19-04-2018

Oltre due anni dopo lo scandalo Dieselgate, l’UE avrá un sistema decisamente migliore per prevenire le frodi sui veicoli a motore.
Con questo testo, a cui ho votato a favore, è infatti possibile superare gli evidenti conflitti di interesse tra controllori e controllati che portava a concedere le omologazioni con fin troppa facilità e a nascondere illeciti gravi, come nello scandalo Volkswagen.
Un altro elemento fondamentale è il rafforzamento della sorveglianza di mercato grazie all’introduzione di un target minimo di controlli annuali sui nuovi veicoli immessi sul mercato, che chiedevamo da tempo.
Abbiamo introdotto anche sanzioni dissuasive per chi inganna i cittadini: la Commissione UE si dovrà recare ogni 5 anni nel luogo in cui l’autorità nazionale di omologazione effettua i controlli per fare tutte le verifiche del caso imponendo sanzioni ai costruttori o ai servizi tecnici che hanno rilasciato l’omologazione in caso di evidenze di frode o malfunzionamento.
Siamo quindi riusciti a mettere nero su bianco che quando un altro Paese dell’UE o una terza parte segnalerà una situazione sospetta, l’esecutivo europeo dovrà informare gli altri Stati Membri e potrà effettuare test e ispezioni indipendenti. Nessuno potrà più dire di non sapere, come è accaduto nello scandalo Volkswagen.

Produzione biologica ed etichettatura dei prodotti biologici (A8-0311/2015 - Martin Häusling)

19-04-2018

Questo regolamento è un’occasione perduta di riformare in modo efficace un settore in crescita per riuscire a garantirne efficienza e qualità. Un risultato che danneggia in modo particolare quei Paesi che più virtuosamente hanno in questi anni puntato sulla qualità.
E' stato fatto un enorme passo indietro sul tema della contaminazione da sostanze non autorizzate, come i pesticidi. Parte del recente successo sul mercato dei prodotti biologici, infatti, è dovuto alla percezione che i consumatori ne hanno come di prodotti “a residuo zero”. Questo elevato standard di tutela è sempre stato garantito in Italia da norme che prevedono la “decertificazione” del prodotto anche nel caso in cui si riscontri un residuo nel prodotto.
Un approccio che la Commissione avrebbe voluto estendere a tutti i Paesi membri: così non sarà. Una decisione questa particolarmente pesante e penalizzante.
Così i prodotti potranno essere decertificati solo nel caso di comprovato dolo o colpa da parte dell’agricoltore. Ci si limita a prescrivere delle misure preventive di prudenza per limitare quanto possibile il rischio, ma resta il fatto che si rinuncia a fornire una importante garanzia per il consumatore finale.

Una strategia europea per promuovere le colture proteiche (A8-0121/2018 - Jean-Paul Denanot)

17-04-2018

L'apporto di proteine da fonti vegetali è un elemento fondamentale per migliorare la sostenibilità della produzione alimentare mondiale. L’Unione soffre di un deficit importante di proteine vegetali e questa situazione è sempre più rischiosa sul piano della sicurezza alimentare, sociale e ambientale.
Voto perciò convintamente a favore di questo report che sottolinea la necessità di aumentare la coltivazione di colture proteiche, riconoscendone non solo i benefici per quanto riguarda la salute delle persone, ma anche a livello ambientale, grazie al loro potenziale di assorbimento di azoto.
Ritengo inoltre fondamentale il richiamo ad evitare gli OGM.

Inclusione delle emissioni e degli assorbimenti di gas a effetto serra risultanti dall'uso del suolo, dal cambiamento di uso del suolo e dalla silvicoltura nel quadro 2030 per il clima e l'energia (A8-0262/2017 - Norbert Lins)

17-04-2018

L’accordo raggiunto contiene alcuni aspetti migliorativi rispetto al testo approvato in precedenza dal Parlamento, ad esempio, in quanto alla definizione dei livelli di riferimento per le foreste gestite, che dovrà basarsi sulla continuazione delle pratiche di gestione sostenibile registrate tra il 2000 e il 2009.
I mantenimento delle flessibilità aggiuntive per questo ambito rappresenta però un aspetto tutt'altro che positivo. Si permette infatti di tenere conto degli eventuali contributi di questo settore nel caso in cui il saldo sia negativo.
Per questo motivo, mi sono astenuto.

La parità di genere nel settore dei media nell'UE (A8-0031/2018 - Michaela Šojdrová)

17-04-2018

Con questa Relazione, a cui ho dato il mio voto favorevole, si affronta il tema della parità di genere nel settore dei media nell’Unione europea. Attraverso i media si possono influenzare profondamente sia la vita politica che quella sociale. E’ dunque importante prestare la dovuta attenzione al rispetto e alla tutela della parità tra donne e uomini.
Il documento presta particolare attenzione alla posizione delle donne nei media, non soltanto in qualità di giornaliste e presentatrici, ma soprattutto a livello decisionale. Si stima che appena il 30-40% delle posizioni dirigenziali nei media sia ricoperto da donne. Tale sproporzione contribuisce negativamente al divario retributivo e pensionistico di genere.
Le donne giornaliste e presentatrici sono ogni giorno sottoposte a maggiori pressioni dal punto dell’aspetto esteriore e raramente sono affidate loro importanti temi politici o economici. Inoltre, come ogni donna, esse devono conciliare il loro ruolo familiare, l’essere mamma e con l’essere lavoratrice.
Capitolo a parte è il ruolo delle donne nella pubblicità, dove si evidenzia che la donna ha spesso un aspetto stereotipato o addirittura sessista.
Si chiede qui con forza all’UE, in collaborazione con le autorità nazionali, di vigilare affinché sia correttamente applicata la normativa antidiscriminazione.

Emancipare le donne e le ragazze attraverso il settore digitale (B8-0183/2018)

17-04-2018

La digitalizzazione ha rivoluzionato e modificato profondamente il modo in cui le persone accedono all'informazione e forniscono informazione, comunicano, socializzano, studiano e lavorano, creando nuove possibilità di partecipazione al dibattito pubblico e politico, alla formazione e al mercato del lavoro e dischiudendo nuove prospettive per una vita all'insegna dell'autodeterminazione.
Ad oggi però esiste un grave divario di genere nel settore delle tecnologie informatiche e di comunicazione.
Questa risoluzione chiede pertanto alla Commissione europea e agli Stati Membri di favorire la piena integrazione delle donne e delle ragazze nel settore, promuovendo varie iniziative, anche di formazione, e chiedendo di portare avanti anche nel mondo digitale le azioni volte a promuovere la parità di genere.
Pertanto, come tutta la delegazione del Movimento 5 Stelle, ho sostenuto e votato a favore di questa risoluzione.

Strategia europea per i sistemi di trasporto intelligenti cooperativi (A8-0036/2018 - István Ujhelyi)

13-03-2018

Ho votato a favore di questa relazione perché affronta tematiche molto sentite dal Movimento 5 Stelle, come ad esempio l'impatto dei sistemi di trasporto intelligenti sulla mobilità europea, sia in termini di migliore efficienza e sicurezza che di minore impatto sull'ambiente. Si sottolinea infatti l'importanza di una costante crescita in termini di digitalizzazione dei servizi di trasporto, di una migliore efficienza, di garantire una competitività al settore dell'industria europea, della necessità di tecnologie interoperabili e neutrali (utilizzando meccanismi ibridi che si basino sulle tecnologie attualmente disponibili). Si affrontano inoltre i temi della cyber-security , della protezione dei dati (con la creazione di un nuovo sistema di certificazione europea che garantisca l'uso sicuro dei prodotti e dei servizi digitali), dei veicoli connessi, delle automobili intelligenti e della necessità di un approccio comune europeo.
Viene valutato anche il tema dei costi, quantificati in circa 3 miliardi di euro all'anno, per l'introduzione dei servizi C-ITS che permetterebbero a circa 30 milioni di automobili di essere connesse, ottenendo le risorse per lo sviluppo delle reti a banda larga e dell'infrastruttura di trasporto dai vari fondi europei.

Servizi di consegna transfrontaliera dei pacchi (A8-0315/2017 - Lucy Anderson)

13-03-2018

Anche se mi aspettavo una relazione più ambiziosa, ho comunque votato a favore della relazione in quanto rappresenta comunque un passo in avanti rispetto alla situazione attuale e permette di creare un quadro e una analisi di riferimento a livello europeo, che potrà costituire una base per future implementazioni della legislazione stessa.
La proposta legislativa nasce infatti con l'intento di migliorare il sistema di spedizioni transfrontaliere dei pacchi in Unione europea e in particolare di aumentare la trasparenza dei prezzi e rendere più efficiente la supervisione da parte delle autorità.
Le compagnie che svolgono servizi di consegne oltre confine saranno tenute a trasmettere una serie di informazioni alle autorità riguardanti i numeri di spedizioni, i volumi e i prezzi in modo da permettere agli Stati membri di valutare se vi siano pratiche di prezzi spropositati e se si creino posizioni dominanti di mercato permettendo a questi di intervenire nel caso in cui riscontrino anomalie, tenendo in considerazione alcuni elementi tra cui l'impatto sui consumatori e sulle piccole e medie imprese.

Il ruolo delle regioni e delle città dell'UE nell'attuare l'accordo COP 21 di Parigi sui cambiamenti climatici (A8-0045/2018 - Ángela Vallina)

13-03-2018

Ho votato a favore della relazione Vallina perché individua il ruolo e criticità che la politica di coesione può rivestire nell'attuazione degli obiettivi della COP21.
Nel riscaldamento globale le città hanno un'importante responsabilità e dispongono al contempo di un grande potenziale per la risoluzione del problema, con oltre il 70% dei cittadini europei e il 73% dei posti di lavoro localizzati in aree urbane.
Nel testo, che ha recepito numerosi nostri spunti, si propone di aumentare la proporzione di spesa riservata alla lotta contro i cambiamenti climatici; si condanna l'irresponsabilità di alcune strategie e attività economiche che generano alti livelli di inquinamento; si sottolinea l'altissimo costo sociale ed economico che provocano le emissioni di gas serra; si riconosce il ruolo vitale degli enti locali nella promozione della transizione verso un'energia pulita nonché dei progetti su piccola scala di energie rinnovabili, insieme ad un trasporto pubblico locale sostenibile e ad una consapevolezza e corretta informazione della cittadinanza dell'importanza delle conseguenze del cambiamento climatico.
Infine si considerano la riduzione delle emissioni di gas serra, i lavori di bonifica e le attività volte a rigenerare e decontaminare i siti industriali inquinati come elementi importanti nella valutazione della performance dei Programmi Operativi.

Impedire i blocchi geografici e altre forme di discriminazione dei clienti basate sulla nazionalità, il luogo di residenza o il luogo di stabilimento (A8-0172/2017 - Róża Gräfin von Thun und Hohenstein)

06-02-2018

Ho nutrito forti aspettative in questa relazione sul Geoblocking , una pratica discriminatoria utilizzata per motivi commerciali dove i venditori online impediscono ai consumatori di accedere ad un sito Internet sulla base della loro ubicazione, o li reindirizzano verso un sito locale di vendite online che pratica prezzi diversi.
La stragrande maggioranza dei consumatori infatti, effettuando acquisti in un altro paese dell'UE, ha riscontrato l'esistenza di blocchi o di altre restrizioni di natura geografica su articoli di abbigliamento, calzature e accessori, supporti informativi materiali (libri), hardware per computer e apparecchi elettronici, biglietti aerei, noleggio auto, contenuti digitali come i servizi di streaming, giochi e software per computer, e-book e MP3.
Purtroppo l'accordo provvisorio raggiunto con il Consiglio e la Commissione europea è molto debole perché esclude dal campo di applicazione i servizi audiovisivi (forse l'area dove il Geoblocking è più evidente) la musica in streaming, i videogiochi e gli e-book.
Ma non eliminare il geoblocking sugli audiovisivi e gli altri servizi non ha senso se vogliamo davvero un mercato unico digitale per dare vantaggi ai cittadini perciò ho votato contro questa proposta.

Contatti

Bruxelles

  • Parlement européen
    Bât. Altiero Spinelli
    07H247
    60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
    B-1047 Bruxelles/Brussel

Strasbourg

  • Parlement européen
    Bât. Winston Churchill
    M03058
    1, avenue du Président Robert Schuman
    CS 91024
    F-67070 Strasbourg Cedex

Indirizzo postale

  • European Parliament
    Rue Wiertz
    Altiero Spinelli 07H247
    1047 Brussels