Damiano ZOFFOLI : 8ª legislatura 

Gruppi politici 

  • 18-02-2015 / 01-07-2019 : Gruppo dell'Alleanza progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo - Membro

Partiti nazionali 

  • 18-02-2015 / 01-07-2019 : Partito Democratico (Italia)

Vicepresidente 

  • 28-04-2015 / 01-07-2019 : Delegazione per le relazioni con l'Iran

Deputati 

  • 09-03-2015 / 18-01-2017 : Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare
  • 27-04-2015 / 27-04-2015 : Delegazione per le relazioni con l'Iran
  • 19-01-2017 / 01-07-2019 : Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare

Membro sostituto 

  • 16-04-2015 / 01-07-2019 : Delegazione per le relazioni con il Canada
  • 16-07-2015 / 18-01-2017 : Commissione per lo sviluppo regionale
  • 19-01-2017 / 01-07-2019 : Commissione per lo sviluppo regionale

Attività parlamentari principali 

Contributi alle discussioni in Aula 
Discorsi pronunciati durante le sedute plenarie e dichiarazioni scritte relative alle discussioni in Aula. Articolo 204 e articolo 171, paragrafo 11, del regolamento

Relazioni in quanto relatore 
In seno alla commissione parlamentare competente viene nominato un relatore incaricato di elaborare un progetto di relazione su proposte legislative o di bilancio o su altre questioni. Nel redigere la relazione, i relatori possono avvalersi della consulenza dei pertinenti esperti o soggetti interessati. I relatori sono inoltre responsabili di elaborare gli emendamenti di compromesso e di condurre i negoziati con i relatori ombra. Le relazioni approvate in commissione sono quindi esaminate e votate in Aula. Articolo 55 del regolamento

Relazioni in quanto relatore ombra 
Per ogni relazione i gruppi politici nominano in seno alla commissione competente un relatore ombra per seguire i progressi e negoziare testi di compromesso con il relatore. Articolo 215 del regolamento

Pareri in quanto relatore 
Le commissioni possono elaborare un parere sulla relazione della commissione competente in cui trattano aspetti rientranti nelle proprie attribuzioni. I relatori per parere sono inoltre responsabili di elaborare gli emendamenti di compromesso e di condurre i negoziati con i relatori per parere ombra. Articoli 56 e 57 e allegato VI del regolamento

PARERE su "L'Europa in movimento: un'agenda per il futuro della mobilità nell'Unione europea"  
- ENVI_AD(2018)617993 -  
-
ENVI 
PARERE su una strategia europea a favore della mobilità a basse emissioni  
- ENVI_AD(2017)601214 -  
-
ENVI 
PARERE sulla logistica nell'UE e sul trasporto multimodale nei nuovi corridoi TEN-T  
- ENVI_AD(2016)587801 -  
-
ENVI 

Pareri in quanto relatore ombra 
I gruppi politici possono nominare, per ogni parere, un relatore ombra per seguire i progressi e negoziare testi di compromesso con il relatore. Articolo 215 del regolamento

PARERE sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (UE) n. 168/2013 per quanto riguarda l'applicazione della norma Euro 5 per l'omologazione dei veicoli a motore a due o tre ruote e dei quadricicli  
- ENVI_AD(2018)627826 -  
-
ENVI 
PARERE sulla proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell'edilizia  
- ENVI_AD(2017)603103 -  
-
ENVI 
PARERE sulla strategia dell'UE in materia di riscaldamento e di raffreddamento  
- ENVI_AD(2016)582292 -  
-
ENVI 

Proposte di risoluzione 
Le proposte di risoluzione vertono su tematiche di attualità e possono essere presentate su richiesta di una commissione, di un gruppo politico o di almeno il 5 % dei membri che compongono il Parlamento. Esse sono poste in votazione in Aula. Articoli 132, 136, 139 e 144 del regolamento

Interrogazioni orali 
Una commissione, un gruppo politico o almeno il 5 % dei membri che compongono il Parlamento possono rivolgere interrogazioni con richiesta di risposta orale seguita da discussione alla Commissione europea, al Consiglio o al vicepresidente della Commissione/alto rappresentante dell'Unione. Articolo 136 del regolamento

Interpellanze principali 
Una commissione, un gruppo politico o almeno il 5 % dei membri che compongono il Parlamento possono rivolgere interpellanze principali con richiesta di risposta scritta seguite da discussione alla Commissione europea, al Consiglio o al vicepresidente della Commissione/alto rappresentante dell'Unione. Articolo 139 e allegato III del regolamento

Altre attività parlamentari 

Dichiarazioni di voto scritte 
I deputati possono rilasciare una dichiarazione scritta sul proprio voto in Aula. Articolo 194 del regolamento

Promozione di veicoli puliti e a basso consumo energetico nel trasporto su strada (A8-0321/2018 - Andrzej Grzyb)  
 

L'aria nelle nostre città è sempre più inquinata: solo nella pianura Padana, il territorio da dove provengo, le giornate di sforamento dei valori massimi di polveri sottili sono in media più di 35 l'anno e in Italia più di 90 mila morti premature all'anno sono legate all'inquinamento.
Con questo rapporto che votiamo oggi sosteniamo i nostri amministratori locali nel loro lavoro per migliorare la qualità dell'aria agendo sulle regole per gli appalti pubblici europei, che stabiliscono dei target per l'acquisto di mezzi a basse e zero emissioni. Arriverà presto in plenaria un'altra direttiva sui livelli massimi di emissioni di CO2 per gli autobus urbani, che prevede un livello minimo di produzione di autobus a zero emissioni in Europa al 50% al 2025 e al 75% dal 2030 in poi. In questo modo stimoleremo l'offerta europea di autobus urbani a zero emissioni e renderemo l'aria delle nostre città più pulita.

Discariche dei rifiuti (A8-0031/2017 - Simona Bonafè)  
 

Sono molto contento che sia arrivato alla fine l'iter legislativo per l'approvazione della nuova strategia europea per un'economia circolare e un nuovo modello di sviluppo, che ci consente di fare un passo importante nella gestione dei rifiuti a livello europeo e soprattutto verso il superamento di quella "economia dello scarto" che ha caratterizzato la nostra economia. Complimenti al buon lavoro della collega Simona Bonafè, che porterà a un deciso aumento della quota di rifiuti che saranno riciclati e a una importantissima diminuzione dei rifiuti che si potranno conferire alle discariche insieme all'introduzione della raccolta differenziata obbligatoria anche per i rifiuti tessili e per quelli pericolosi. Se pensiamo che solo in Italia ogni anno si producono circa 500 kg di rifiuti pro capite, si capisce quanto sia importante una legge coraggiosa in questo campo; ne va del futuro dei nostri figli. Importantissima anche la parte sulla riduzione degli sprechi alimentari, che dovrebbero essere ridotti del 50% entro il 2030, incentivando la redistribuzione degli alimenti non più vendibili.
L'economia circolare, non è solo una "nuova" politica di gestione dei rifiuti, ma un modo diverso di gestire le materie prime: più rispettoso dell'ambiente e di tutti noi. Un'alleanza virtuosa tra ambiente e sviluppo sostenibile.

Prestazione energetica nell'edilizia (A8-0314/2017 - Bendt Bendtsen)  
 

Le nostre case e i nostri edifici consumano troppa energia, ancora prodotta, peraltro, soprattutto con combustibili fossili. Questo crea costi ingiustificati per gli utenti, che si ritrovano a pagare bollette elevate, oltre ad emissioni di CO2 ed altri inquinanti nell'atmosfera che potrebbero essere ridotti, a beneficio dell'ambiente e della salute dei cittadini.
Purtroppo l'età media del parco immobiliare è avanzata, e il tasso di ristrutturazione degli edifici troppo basso; bisogna perciò avvalersi di strategie di rinnovo a lungo termine per migliorare le nostre case, trasformandole in vere e proprie case smart , integrate nelle infrastrutture energetiche e digitali. L'obiettivo che ci poniamo è ambizioso ma realizzabile: entro il 2050 tutti gli edifici dovranno essere a zero consumi energetici.
Se vogliamo rispettare gli impegni internazionali assunti nell'ambito dell'accordo COP21 di Parigi, pagare molto meno le nostre bollette e rispettare l'ambiente, questa è la strada da percorrere.

Interrogazioni scritte 
I deputati possono rivolgere un numero definito di interrogazioni con richiesta di risposta scritta al Presidente del Consiglio europeo, al Consiglio, alla Commissione e al vicepresidente della Commissione/alto rappresentante dell'Unione. Articolo 138 e allegato III del regolamento

Interrogazioni alla BCE e concernenti l'MVU e l'SRM 
I deputati possono rivolgere alla BCE interrogazioni con richiesta di risposta scritta e presentare interrogazioni concernenti il meccanismo di vigilanza unico e il meccanismo di risoluzione unico. Tali interrogazioni sono innanzitutto presentate al presidente della commissione competente. Articoli 140 e 141 e allegato III del regolamento

Dichiarazioni scritte (fino al 16 gennaio 2017) 
**Questo strumento non esiste più dal 16 gennaio 2017** Una dichiarazione scritta era un'iniziativa riguardante un argomento rientrante fra le competenze dell'Unione europea. Poteva essere cofirmata dai deputati entro tre mesi dalla sua pubblicazione.

Dichiarazione scritta sulle malattie respiratorie croniche  
- P8_DCL(2016)0115 - Decaduta  
Alberto CIRIO , Karin KADENBACH , Catherine STIHLER , Kateřina KONEČNÁ , Biljana BORZAN , Eva KAILI , Piernicola PEDICINI , David BORRELLI , Damiano ZOFFOLI , Sirpa PIETIKÄINEN , Nessa CHILDERS , Cristian-Silviu BUŞOI  
Data di apertura : 24-10-2016
Scadenza : 24-01-2017
Numero di firmatari : 249 - 25-01-2017
Dichiarazione scritta sulla vendita online di farmaci dai pericolosi effetti collaterali per la salute delle donne  
- P8_DCL(2016)0035 - Decaduta  
Elena GENTILE , Giovanni LA VIA , Raffaele FITTO , Enrico GASBARRA , Damiano ZOFFOLI , Patrizia TOIA , Luigi MORGANO , Isabella DE MONTE , Renata BRIANO , Miriam DALLI , Marc TARABELLA , Remo SERNAGIOTTO  
Data di apertura : 11-04-2016
Scadenza : 11-07-2016
Numero di firmatari : 88 - 12-07-2016
Dichiarazione scritta sul diabete  
- P8_DCL(2016)0008 - Conclusa con maggioranza  
Nicola CAPUTO , Therese COMODINI CACHIA , Christel SCHALDEMOSE , Sirpa PIETIKÄINEN , Dame Glenis WILLMOTT , Marc TARABELLA , Simona BONAFÈ , Daciana Octavia SÂRBU , Bogdan Brunon WENTA , Nicola DANTI , Tomáš ZDECHOVSKÝ , Marisa MATIAS , Marlene MIZZI , Elena GENTILE , Doru-Claudian FRUNZULICĂ , Enrico GASBARRA , Tibor SZANYI , Renato SORU , Luigi MORGANO , Theodoros ZAGORAKIS , Damiano ZOFFOLI , Ricardo SERRÃO SANTOS , Renata BRIANO , Carlos ZORRINHO , Isabella DE MONTE , Silvia COSTA , Brando BENIFEI  
Data di apertura : 01-02-2016
Scadenza : 01-05-2016
Data di approvazione : 02-05-2016
Elenco dei firmatari : P8_PV(2016)05-09(ANN02)
Numero di firmatari : 405 - 02-05-2016

Dichiarazioni 

Dichiarazione di interessi finanziari