Åsa WESTLUND : 7ª legislatura 

Gruppi politici 

  • 14-07-2009 / 30-06-2014 : Gruppo dell'Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo - Membro

Partiti nazionali 

  • 14-07-2009 / 30-06-2014 : Arbetarepartiet- Socialdemokraterna (Svezia)

Vicepresidente 

  • 17-09-2009 / 15-02-2011 : Delegazione per le relazioni con la Svizzera e la Norvegia, alla commissione parlamentare mista UE-Islanda e alla commissione parlamentare mista dello Spazio economico europeo (SEE)

Deputati 

  • 16-07-2009 / 18-01-2012 : Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare
  • 16-09-2009 / 16-09-2009 : Delegazione per le relazioni con la Svizzera e la Norvegia, alla commissione parlamentare mista UE-Islanda e alla commissione parlamentare mista dello Spazio economico europeo (SEE)
  • 16-02-2011 / 30-06-2014 : Delegazione per le relazioni con il Consiglio legislativo palestinese
  • 19-01-2012 / 30-06-2014 : Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare

Membro sostituto 

  • 16-07-2009 / 18-01-2012 : Commissione per lo sviluppo
  • 16-09-2009 / 30-06-2014 : Delegazione all'Assemblea parlamentare paritetica ACP-UE
  • 19-01-2012 / 30-06-2014 : Commissione per lo sviluppo

all-activities 

Contributi alle discussioni in Aula 
Discorsi pronunciati durante le sedute plenarie e dichiarazioni scritte relative alle discussioni in Aula. Articolo 194 e articolo 162, paragrafo 11, del regolamento

Relazioni in quanto relatore 
In seno alla commissione parlamentare competente viene nominato un relatore incaricato di elaborare un progetto di relazione su proposte legislative o di bilancio o su altre questioni. Nel redigere la relazione, i relatori possono avvalersi della consulenza dei pertinenti esperti o soggetti interessati. I relatori sono inoltre responsabili di elaborare gli emendamenti di compromesso e di condurre i negoziati con i relatori ombra. Le relazioni approvate in commissione sono quindi esaminate e votate in Aula. Articolo 52 bis del regolamento

Pareri in quanto relatore 
Le commissioni possono elaborare un parere sulla relazione della commissione competente in cui trattano aspetti rientranti nelle proprie attribuzioni. I relatori per parere sono inoltre responsabili di elaborare gli emendamenti di compromesso e di condurre i negoziati con i relatori per parere ombra. Articoli 53 e 54 e allegato V del regolamento

PARERE sulla proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sugli appalti pubblici  
- ENVI_AD(2012)487738 -  
-
ENVI 
PARERE sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio concernente un meccanismo di monitoraggio e comunicazione delle emissioni di gas a effetto serra e di comunicazione di altre informazioni in materia di cambiamenti climatici a livello nazionale e dell'Unione europea  
- DEVE_AD(2012)485849 -  
-
DEVE 
PARERE sulla modernizzazione degli appalti pubblici  
- ENVI_AD(2011)466971 -  
-
ENVI 

Pareri in quanto relatore ombra 
I gruppi politici possono nominare, per ogni parere, un relatore ombra per seguire i progressi e negoziare testi di compromesso con il relatore. Articolo 205 bis del regolamento

PARERE sulle restrizioni alla pesca e le acque territoriali nel Mediterraneo e nel Mar Nero – metodi di risoluzione dei conflitti  
- DEVE_AD(2013)507960 -  
-
DEVE 

Proposte di risoluzione 
I deputati possono presentare a titolo individuale una proposta di risoluzione su un argomento rientrante nell'ambito delle attività dell'Unione europea. La proposta di risoluzione è trasmessa per esame alla commissione competente. Articolo 133 del regolamento

Interrogazioni parlamentari 
Le interrogazioni con richiesta di risposta orale possono essere presentate da una commissione, da un gruppo politico o da almeno il cinque per cento dei membri che compongono il Parlamento. I destinatari sono le altre istituzioni dell'UE. La Conferenza dei presidenti decide se e in quale ordine le interrogazioni devono essere iscritte nel progetto di ordine del giorno definitivo di una seduta plenaria. Articolo 128 del regolamento

Dichiarazioni scritte (fino al 16 gennaio 2017) 
**Questo strumento non esiste più dal 16 gennaio 2017** Una dichiarazione scritta era un'iniziativa riguardante un argomento rientrante fra le competenze dell'Unione europea. Poteva essere cofirmata dai deputati entro tre mesi dalla sua pubblicazione.

Dichiarazione scritta su un regolamento destinato a limitare il contenuto di acidi grassi trans di derivazione industriale nei prodotti alimentari  
- P7_DCL(2010)0030 - Decaduta  
Alyn SMITH , Åsa WESTLUND , Frieda BREPOELS , Jim HIGGINS , Marit PAULSEN  
Data di apertura : 19-04-2010
Scadenza : 09-09-2010
Numero di firmatari : 228 - 09-09-2010

Dichiarazioni 

Dichiarazione di interessi finanziari