Pino ARLACCHI
  • Pino
    ARLACCHI
  • Gruppo dell'Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo
  • Membro
  • Italia Partito Democratico
  • Nato il 21 febbraio 1951, Gioia Tauro

Vicepresidente

  • D-AF Delegazione per le relazioni con l'Afghanistan

Membro

  • AFET Commissione per gli affari esteri
  • DROI Sottocommissione per i diritti dell'uomo

Membro sostituto

  • DEVE Commissione per lo sviluppo

Ultime attività

  • "Trasparenza e legalità per la gestione di una 'nuova' Pompei": questo il titolo dell'interessante dibattito a cui parteciperò il 26 Aprile a Pompei (NA). Vi aspetto presso l'Hotel Amitrano in via Lepanto 99, alle ore 18. http://www.pinoarlacchi.it/images/stories/files/Pompei_26_aprile_2014.pdf
    24/04/2014 15:12 - facebook
  • Questa particolare classifica stilata da Climate Action Network analizza il comportamento degli eurodeputati italiani in materia di clima ed efficienza energetica nella legislatura appena terminata. Fa piacere notare che su 72 eurodeputati italiani, sono tra i 7 "ambientalmente virtuosi" con il 100% di presenze alle votazioni importanti. http://www.greenreport.it/news/clima/classifica-ambientale-dei-partiti-deputati-europei-italiani/#prettyPhoto
    24/04/2014 11:53 - facebook
  • Domenica 27 aprile sarò a Ponecagnano (SA) Appuntamento alle ore 11 al Bar Marconi, Giardini di P.zza Sabbato
    23/04/2014 12:20 - facebook
  • Tolto il segreto sui documenti delle stragi. Dopo i mille euro ai meno privilegiati, ecco un altro cazzotto di sinistra che non si vedeva da vent'anni. Caro Grillo, non c'è male per il "fighetto di Firenze", come lo chiami tu. Un'altra marchetta elettorale? Benvenuta. Gli altri non hanno mai avuto il coraggio di farla.
    22/04/2014 22:19 - facebook
  • (AGI) - Caltanissetta, 22 apr. 2014 - "Il giudice Borsellino temeva che con l'arrivo di un nuovo ministro la lotta alla mafia avrebbe subito un freno. Scotti era stato forte. Qualsiasi avvicendamento, a prescindere dal colore politico, destava in lui preoccupazione". Lo ha detto Pino Arlacchi, consulente della Dia all'epoca delle stragi, sentito oggi al processo "Borsellino quater" a Caltanissetta. "A poche settimane da Capaci, dopo che Scotti annuncio' la candidatura del magistrato a capo della Procura nazionale antimafia, mi disse che non avrebbe accettato. 'Non posso farlo perche' mia figlia sta male, ha bisogno della mia presenza', disse".

    22/04/2014 19:38 - rss
  • (AGI) - Caltanissetta, 22 apr. - "Nell'85 il giudice Falcone mi disse di aver appreso da Buscetta che il vero capo della mafia era Giulio Andreotti". Lo ha affermato, il professore Pino Arlacchi, consulente della Dia all'epoca delle stragi del '92 e 93, deponendo al processo "Borsellino quater" in corso a Caltanissetta. "La componente adreottiama secondo me e Falcone, era collegata al Sisde e a Bruno Contrada. Era lui, l'ex 007, il capo di questa parte dello Stato che remava contro", ha detto in aula Arlacchi, e ha sostenuto: "Con Falcone ne parlavamo spesso.

    22/04/2014 19:33 - rss

Assistenti accreditati

  • ALBERTINI Monia
  • BARAHMAN Jasmine
  • IUKURIDZE Giorgi

Assistenti locali

  • RAVIOTTA Michele Guiseppe

Contatti

Bruxelles

  • Parlement européen
    Bât. Altiero Spinelli
    15G340
    60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
    B-1047 Bruxelles/Brussel
  • +32(0)2 28 45606
  • +32(0)2 28 49606

Strasbourg

  • Parlement européen
    Bât. Louise Weiss
    T07062
    1, avenue du Président Robert Schuman
    CS 91024
    F-67070 Strasbourg Cedex
  • +33(0)3 88 1 75606
  • +33(0)3 88 1 79606

Indirizzo postale

  • Parlamento europeo
    Rue Wiertz
    Altiero Spinelli 15G340
    B-1047 Bruxelles

Europarl TV