Lara COMI
  • Lara
    COMI
  • Europos liaudies partijos (krikščionių demokratų) frakcija
  • Pirmininko pavaduotoja
  • Italija Forza Italia
  • Gimimo data: 1983 m. vasario 18 d., Garbagnate Milanese

Pasisakymas(-ai) per plenarinius posėdžius

923

Europos apsaugos orderio direktyvos įgyvendinimas (diskusijos)

19-04-2018 P8_CRE-PROV(2018)04-19(4)

Bolonijos proceso įgyvendinimas. Dabartinė padėtis ir tolesni veiksmai (diskusijos)

19-04-2018 P8_CRE-PROV(2018)04-19(5)

Europos strategijos dėl negalios įgyvendinimas (diskusijų tęsinys)

30-11-2017 P8_CRE-REV(2017)11-30(6)

Dėl antrojo Judumo dokumentų rinkinio priimtas sprendimas (diskusijos)

15-11-2017 P8_CRE-REV(2017)11-15(19)

Teisinė valstybė Maltoje (diskusijos)

14-11-2017 P8_CRE-REV(2017)11-14(11)

Programos „Erasmus+“ ateitis (diskusijos)

13-09-2017 P8_CRE-REV(2017)09-13(21)

Parama dėl talidomido nukentėjusiems asmenims (B8-1341/2016, B8-1343/2016)

15-12-2016 P8_CRE-REV(2016)12-15(7.3)

Pediatrijoje naudojami vaistai (B8-1340/2016)

15-12-2016 P8_CRE-REV(2016)12-15(7.4)

Pranešimas(-ai), kurio(-ių) pranešėjas buvo EP narys

1

PRANEŠIMAS dėl bendrosios rinkos strategijos

IMCO
03-05-2016 A8-0171/2016

Nuomonės, kurių referentas buvo EP narys

2

NUOMONĖ dėl Europos gynybos sąjungos

IMCO
12-10-2016 IMCO_AD(2016)583872

NUOMONĖ dėl pasiūlymo dėl Europos Parlamento ir Tarybos direktyvos dėl neatskleistos praktinės patirties ir verslo informacijos (komercinių paslapčių) apsaugos nuo neteisėto gavimo, naudojimo ir atskleidimo

IMCO
30-03-2015 IMCO_AD(2015)541656

Instituciniai pasiūlymai dėl rezoliucijų

148

Bendras pasiūlymas dėl rezoliucijos dėl padėties Italijoje po žemės drebėjimų

28-11-2016 RC-B8-1285/2016

Pasiūlymas dėl rezoliucijos dėl padėties Italijoje po žemės drebėjimų

23-11-2016 B8-1285/2016

Bendras pasiūlymas dėl rezoliucijos dėl Kinijos rinkos ekonomikos statuso

11-05-2016 RC-B8-0607/2016

Bendras pasiūlymas dėl rezoliucijos dėl Džibučio

11-05-2016 RC-B8-0594/2016

Bendras pasiūlymas dėl rezoliucijos dėl Nigerijos

13-04-2016 RC-B8-0478/2016

  Joint motion for a resolution on Honduras: situation of human rights defenders

13-04-2016 RC-B8-0469/2016

  Joint motion for a resolution on Pakistan, in particular the attack in Lahore

13-04-2016 RC-B8-0466/2016

  Motion for a resolution on Nigeria

11-04-2016 B8-0484/2016

Pastaba: Šį rezoliucijos pasiūlymą galima skaityti tik originalo kalba

  Motion for a resolution on Honduras: situation of human rights defenders

11-04-2016 B8-0477/2016

Pastaba: Šį rezoliucijos pasiūlymą galima skaityti tik originalo kalba

Rašytinis (-iai) pareiškimas (-ai)

3

Rašytinis pareiškimas dėl nusikaltimų aukų

02-12-2015 P8_DCL(2015)0070 Nebegalioja

Detalės

Tomáš ZDECHOVSKÝ , Teresa JIMÉNEZ-BECERRIL BARRIO , Maite PAGAZAURTUNDÚA RUIZ , Nicola CAPUTO , Tibor SZANYI , Doru-Claudian FRUNZULICĂ , Fabio DE MASI , Pál CSÁKY , Momchil NEKOV , Lara COMI , Dita CHARANZOVÁ

Pateikimo data : 02-12-2015
Galioja iki : 02-03-2016
Pasirašiusiųjų skaičius : 91 - 03-03-2016

Rašytinis pareiškimas dėl Europos alyvuogių aliejaus sektoriaus ir alyvuogių auginimo apsaugos

07-09-2015 P8_DCL(2015)0031 Nebegalioja

Detalės

Ivan JAKOVČIĆ , Tonino PICULA , Nicola DANTI , Lampros FOUNTOULIS , Nicola CAPUTO , Franc BOGOVIČ , Maite PAGAZAURTUNDÚA RUIZ , Alessia Maria MOSCA , Michela GIUFFRIDA , Enrico GASBARRA , Ivo VAJGL , Marco ZULLO , Simona BONAFÈ , Nikos ANDROULAKIS , Davor Ivo STIER , Milan ZVER , Fernando MAURA BARANDIARÁN , Ulrike MÜLLER , Elena GENTILE , Salvatore Domenico POGLIESE , Ivana MALETIĆ , Lara COMI , Rosa D'AMATO , Igor ŠOLTES , Jozo RADOŠ , Ruža TOMAŠIĆ , Dubravka ŠUICA , Flavio ZANONATO , Alberto CIRIO , Daniela AIUTO , Marco AFFRONTE , Eva KAILI , Remo SERNAGIOTTO , Barbara MATERA

Pateikimo data : 07-09-2015
Galioja iki : 07-12-2015
Pasirašiusiųjų skaičius : 101 - 08-12-2015

Rašytinis pareiškimas dėl etinių dilemų, susijusių su technologinėmis naujovėmis

25-03-2015 P8_DCL(2015)0013 Nebegalioja

Detalės

Nicola CAPUTO , Renato SORU , Pina PICIERNO , Andrea COZZOLINO , Laurenţiu REBEGA , Daciana Octavia SÂRBU , Momchil NEKOV , Lara COMI , Tibor SZANYI , Fabio DE MASI , Dario TAMBURRANO

Pateikimo data : 25-03-2015
Galioja iki : 25-06-2015
Pasirašiusiųjų skaičius : 34 - 26-06-2015

Klausimai raštu

197

  Policies for the benefit of professionals and in support of them

21-03-2018 P-001742/2018 Komisija

  Offshore wind farm in the Gulf of Manfredonia

28-02-2018 E-001231/2018 Komisija

  Possible freight traffic restrictions on the Italy-Austria border

12-01-2018 E-000182/2018 Komisija

  Admissibility of promotion programmes for agri-food products

08-12-2017 E-007594/2017 Komisija

  Discrimination in Fashion Gate

28-04-2017 E-003023/2017 Komisija

  Competition in the polypropylene (PP) granule sector

28-03-2017 E-002092/2017 Komisija

  Possible requirement that each head of game killed be recorded immediately after death

16-02-2017 E-001081/2017 Komisija

  TRIS notification system

14-12-2016 E-009430/2016 Komisija

  Influence of traffic-light food labelling on consumers' choices

01-08-2016 E-006189/2016 Komisija

Klausimai žodžiu

8

Įmonių socialinė atsakomybė

01-03-2018 O-000026/2018 Komisija

Nusikaltimai prieš asmenį Šengeno informacinėje sistemoje (SIS)

04-12-2017 O-000096/2017 Komisija

ES jaunimo garantijų programa

09-06-2017 O-000051/2017 Komisija

Komisijos atsakymai į klausimus, į kuriuos atsakoma raštu

10-01-2017 O-000003/2017 Komisija

Europos Sąjunga ir jūrų pėstininkų gynimas

27-11-2015 O-000151/2015 Komisija

MVĮ galimybės gauti finansavimą

13-10-2015 O-000122/2015 Komisija

Naujausios migrantų laivų katastrofos Viduržemio jūroje

21-04-2015 O-000043/2015 Komisija

Rašytiniai paaiškinimai dėl balsavimo

449

 

Atstovų į Europos Parlamentą devintųjų rinkimų remiantis tiesiogine visuotine rinkimų teise laikotarpis (A8-0145/2018 - Danuta Maria Hübner)

18-04-2018

Ho votato a favore della presente relazione che è stata stilata in risposta a una richiesta di consultazione del Consiglio su un progetto di decisione volta a modificare il periodo durante il quale le prossime elezioni europee si sarebbero altrimenti tenute. Le elezioni avrebbero dovuto svolgersi, a norma dell'articolo 11, paragrafo 2, dell'atto relativo all'elezione dei rappresentanti nel Parlamento europeo a suffragio universale diretto, nel periodo tra giovedì 6 e domenica 9 giugno. Tuttavia il Consiglio, d'accordo con gli Stati membri, ha stabilito che si rivelerebbe impossibile tenere le prossime elezioni del Parlamento europeo durante le date normalmente applicabili e ha proposto, in attesa della consultazione del Parlamento europeo (in conformità dell'articolo 11, paragrafo 2, dell'atto elettorale), di tenere le elezioni nel periodo dal 23 al 26 maggio 2019.

 

ES ir Australijos bendrojo susitarimo sudarymas (A8-0110/2018 - Francisco José Millán Mon)

18-04-2018

L´Accordo Quadro tra Unione Europea e Australia è stato firmato dall´Alto rappresentante, Federica Mogherini, e il Ministro australiano per gli affari esteri, Julie Bishop, a Manila, Filippine, il 7 agosto 2017, solo pochi mesi dopo la celebrazione del 55esimo anniversario della nascita delle relazioni diplomatiche tra UE e Australia.
Ho votato a favore perché l´accordo mira a favorire la cooperazione tra Unione Europea e Australia al fine di affrontare le sfide comuni in materia di politica estera e sicurezza, sviluppo sostenibile, cambiamento climatico e questioni economiche e commerciali. Mira a incoraggiare legami più stretti tra i leader attraverso governi, economia e società civile.
L´accordo riflette la forza dei nostri legami, basati su valori comuni ed eredità culturale, e mira ad una futura ulteriore intensificazione tramite l´aumento degli scambi e della cooperazione. L´accordo farà da guida per futuri impegni tra Australia e EU e completerà il lavoro verso il lancio delle negoziazioni per un accordo di libero scambio.

 

ES ir Australijos bendrasis susitarimas (rezoliucija) (A8-0119/2018 - Francisco José Millán Mon)

18-04-2018

Ho votato a favore della relazione accoglie positivamente la conclusione del progetto di accordo quadro, che fornirà uno strumento giuridicamente vincolante teso ad accrescere e approfondire le relazioni bilaterali UE-Australia e a intensificare la cooperazione in settori quali la politica estera e le questioni di sicurezza, lo sviluppo globale e l'aiuto umanitario, gli aspetti economici e commerciali, la giustizia, la ricerca e l'innovazione, l'istruzione e la cultura, l'agricoltura e gli affari marittimi, nonché nel contrastare sfide globali quali i cambiamenti cli-matici, la migrazione, la salute pubblica e la lotta al terrorismo.

 

Europos Tarybos Konvencija dėl terorizmo prevencijos (A8-0131/2018 - Helga Stevens)

18-04-2018

Ho votato a favore della relazione che invita ad approvare la decisione del Consiglio relativa alla conclusione, a nome dell’Unione Europea, della Convenzione del Consiglio d’Europa per la prevenzione del terrorismo, entrata in vigore nel 2007. Lo scopo di tale convenzione è quello di rafforzare gli strumenti degli Stati membri per la prevenzione del terrorismo stabilendo che la pubblica provocazione, il reclutamento e la preparazione divengano reati penali, in quanto possono portare alla commissione di attacchi terroristi, e rafforzando la cooperazione sulla prevenzione interna ed internazionale. Inoltre, la convenzione contiene una clausola sulla protezione e la compensazione delle vittime del terrorismo. Quattro Stati membri dell’Unione hanno già ratificato la Convenzione. Al fine di permettere l’adesione dell’UE alla Convenzione, è necessario il consenso del Parlamento europeo.

 

Europos Tarybos konvencija dėl terorizmo prevencijos (papildomas protokolas) (A8-0132/2018 - Helga Stevens)

18-04-2018

Ho votato a favore della relazione che invita ad approvare la decisione del Consiglio relativa alla conclusione del Protocollo Addizionale della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione del terrorismo. Il Protocollo Addizionale, che è entrato in vigore nel 2007, criminalizza numerosi atti, in particolare la partecipazione a gruppi o associazioni a scopi terroristici, ricevere indottrinamenti terroristici, viaggiare all’estero per scopi terroristici e finanziare o organizzare viaggi a questo scopo. Il Protocollo provvede anche a creare una rete di punti nazionali di contatto per facilitare lo scambio di informazioni, presente 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Quattro Stati membri dell’Unione hanno già ratificato il Protocollo. Al fine di permettere l’adesione UE al Protocollo, è necessario il consenso del Parlamento europeo.

 

Pakuotės ir pakuočių atliekos (A8-0029/2017 - Simona Bonafè)

18-04-2018

L'attuale modello di sviluppo lineare "prendi produci consuma e getta" inizia a mostrare i propri limiti. Riuso, riciclo e recupero devono diventare le parole chiave intorno alle quali costruire un nuovo paradigma per favorire sostenibilità, innovazione e competitività in cui il rifiuto passa da problema a risorsa. Ho votato a favore della presente relazione che intende rafforzare la volontà della Commissione di preservare l'ambiente, rendere l'economia europea più competitiva e favorire un processo di reindustrializzazione sostenibile, tramite un chiaro quadro normativo. La prevenzione quantitativa e il miglioramento qualitativo degli imballaggi deve essere l'obiettivo primario di una revisione della direttiva in linea con i principi alla base dell'economia circolare. Per questo, occorre disincentivare l'eccessivo uso degli imballaggi imposti al consumatore, promuovendo la progettazione di imballaggi più facilmente riciclabili e/o riutilizzabili. Inoltre, devono essere favorite misure di sostegno alla ricerca, applicazione e commercializzazione di imballaggi a base di risorse rinnovabili.

 

Eksploatuoti netinkamos transporto priemonės, baterijų ir akumuliatorių atliekos ir elektros ir elektroninės įrangos atliekos (A8-0013/2017 - Simona Bonafè)

18-04-2018

Ho votato a favore della proposta in questione che mira a semplificare gli obblighi di comunicazione degli Stati membri e ad allinearli alle disposizioni in materia di comunicazione contenute nella direttiva quadro sui rifiuti, nella direttiva sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio e nella direttiva sulle discariche. In particolare gli emendamenti proposti si focalizzano sul migliorare la qualità dei dati che gli Stati hanno l’obbligo di trasmettere alla Commissione. Gli emendamenti sono inoltre finalizzati ad assicurare che la Commissione continui a essere soggetta a un obbligo di valutazione e relazione riguardo all'attuazione delle direttive e al loro impatto sull'ambiente e sulla salute umana. Alcuni emendamenti sono inoltre finalizzati ad allineare il testo al nuovo accordo interistituzionale del 16 aprile 2016.

 

Atliekos (A8-0034/2017 - Simona Bonafè)

18-04-2018

Senza interventi strutturali il fabbisogno di materie prime da parte dell'economia mondiale potrebbe crescere di oltre il 50 % nei prossimi 15 anni. Per invertire la rotta dobbiamo passare ad un modello di sviluppo circolare che mantiene i materiali e il loro valore in circolazione all'interno del sistema economico il più a lungo possibile, attraverso un uso efficiente delle risorse a partire dall'ottimizzazione del ciclo integrato dei rifiuti. Ho votato a favore degli emendamenti proposti focalizzati sul piano della prevenzione, ovvero sull’impiego di residui produttivi come sottoprodotti per immettere in circolo vere e proprie risorse che non sono rifiuti, e anche sul favorire lo sviluppo di un mercato efficiente delle materie prime secondarie, assicurando che i rifiuti con elevato valore economico siano recuperai e riciclati come materia prima secondaria di qualità. Viene inserito inoltre un nuovo articolo “Quadro per un’economia circolare” per integrare le azioni presentate dalla Commissione nel "Piano d'azione per l'economia circolare", e accelerare la transizione invitando a stabilire: un indicatore europeo dell'efficienza delle risorse, azioni legislative per favorire produzione e consumo sostenibili e criteri di efficienza delle risorse, da indicare nell'etichettatura dei prodotti non energetici.

 

Atliekų sąvartynai (A8-0031/2017 - Simona Bonafè)

18-04-2018

Ho votato a favore della presente relazione volta a stimolare concretamente la transizione verso un’economia circolare. Questo tipo di economia rappresenta un modello economico efficiente dal punto di vista delle risorse, poiché né migliora e né riduce l’utilizzo. Inoltre, un’economia circolare porterebbe a una spinta per la competizione globale e la crescita economica sostenibile, e contribuirebbe a creare nuovi posti di lavoro. Al fine di ottenere un’economia circolare efficiente, le restrizioni al collocamento dei rifiuti in discarica possono rappresentare un utile strumento. Il collocamento in discarica dovrebbe rappresentare una soluzione di ultima istanza per i rifiuti che non possono essere evitati, riciclati o recuperati o, quantomeno, ridotti al minimo e decontaminati. A tal proposito le modifiche proposte nella relazione propongono: un obbiettivo di riduzione più ambizioso entro il 2030, che porti la percentuale di collocamento dei rifiuti in discarica al 5% anziché al 10%, criteri trasparenti e comprensibili per stabilire una chiara procedura di autorizzazione per eventuali deroghe, e disposizioni uniformi per la determinazione del coefficiente di permeabilità delle discariche e per il campionamento dei rifiuti.

 

Procedūrinės taisyklės aplinkosaugos ataskaitų srityje (A8-0253/2017 - Francesc Gambús)

18-04-2018

La legislazione ambientale è aumentata costantemente dagli anni ’70, e i report sono sempre stati una parte centrale di questa. Con la direttiva 91/692/CEE si è fatto un primo passo per semplificare gli obblighi di comunicazione in materia ambientale, tramite la standardizzazione e la razionalizzazione delle relazioni (direttiva SRD). Negli ultimi 25 anni, la direttiva SRD si è rivelata di difficile attuazione ed è divenuta sempre più obsoleta, anche per gli inaspettati progressi nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. La Commissione ha proposto, nel 2016, un pacchetto per abrogare la direttiva SRD. Tale pacchetto si compone di più iniziative, dove la più importante è quella affrontata dalla presente relazione, a cui ho votato a favore, che abroga la direttiva SRD e modifica 6 atti giuridici che ad essa fanno riferimento. In particolare, l’iniziativa in questione si focalizza sugli obblighi di comunicazione relativi a: lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra, il riciclaggio delle navi, lo stoccaggio geologico di biossido di carbonio, i fanghi di depurazione e l’amianto. La data di applicazione della proposta viene allineata alla data di entrata in vigore del pacchetto sull'economia circolare, ancora da stabilire, e la revisione della direttiva ETS.

Kontaktai

Bruxelles

  • Parlement européen
    Bât. Altiero Spinelli
    10E101
    60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
    B-1047 Bruxelles/Brussel

Strasbourg

  • Parlement européen
    Bât. Louise Weiss
    T10091
    1, avenue du Président Robert Schuman
    CS 91024
    F-67070 Strasbourg Cedex

Pašto adresas

  • European Parliament
    Rue Wiertz
    Altiero Spinelli 10E101
    1047 Brussels