Renato SORU
  • Renato
    SORU
  • Grupp tal-Alleanza Progressiva tas-Soċjalisti u d-Demokratiċi fil-Parlament Ewropew
  • Membru
  • l-Italja Partito Democratico
  • Data tat-twelid: 6 t'Awissu 1957, Sanluri (CG)

Intervent(i) fis-seduta plenarja

151

Il-71 sessjoni tal-Assemblea Ġenerali tan-NU (A8-0146/2016 - Andrey Kovatchev)

07-07-2016 P8_CRE-REV(2016)07-07(10.1)

Abbozz ta' baġit emendatorju Nru 2: surplus mill-2015 (A8-0212/2016 - José Manuel Fernandes)

06-07-2016 P8_CRE-REV(2016)07-06(7.2)

It-tikkettar tal-effiċjenza tal-enerġija (A8-0213/2016 - Dario Tamburrano)

06-07-2016 P8_CRE-REV(2016)07-06(7.4)

Gwardja Ewropea tal-Fruntiera u tal-Kosta (A8-0200/2016 - Artis Pabriks)

06-07-2016 P8_CRE-REV(2016)07-06(7.5)

Rifuġjati: inklużjoni soċjali u integrazzjoni fis-suq tax-xogħol (A8-0204/2016 - Brando Benifei)

05-07-2016 P8_CRE-REV(2016)07-05(5.4)

Rapport(i) - bħala rapporteur

1

Rapport(i) - bħala shadow rapporteur

1

ABBOZZ TA’ RAPPORT dwar ir-Rapport Annwali tal-Bank Ċentrali Ewropew għall-2013

ECON
27-01-2015 A8-0011/2015

Opinjoni bħala rapporteur

1

OPINJONI dwar "Lejn Att dwar is-Suq Uniku Diġitali"

ECON
04-12-2015 ECON_AD(2015)567734

Proposta/i għal riżoluzzjoni

41

  Motion for a resolution on Nigeria

11-04-2016 B8-0483/2016

NB: Din il-mozzjoni għal riżoluzzjoni mhiex disponibbli għajr fil-lingwa oriġinali tagħha.

  Motion for a resolution on Honduras: situation of Human rights defenders

11-04-2016 B8-0473/2016

NB: Din il-mozzjoni għal riżoluzzjoni mhiex disponibbli għajr fil-lingwa oriġinali tagħha.

  Motion for a resolution on Pakistan, in particular the attack in Lahore

11-04-2016 B8-0468/2016

NB: Din il-mozzjoni għal riżoluzzjoni mhiex disponibbli għajr fil-lingwa oriġinali tagħha.

Mozzjoni għal riżoluzzjoni konġunta on the Democratic Republic of the Congo

09-03-2016 RC-B8-0342/2016

Mozzjoni għal riżoluzzjoni konġunta on freedom of expression in Kazakhstan

09-03-2016 RC-B8-0337/2016

  Motion for a resolution on the Democratic Republic of Congo

07-03-2016 B8-0381/2016

NB: Din il-mozzjoni għal riżoluzzjoni mhiex disponibbli għajr fil-lingwa oriġinali tagħha.

  Motion for a resolution on Egypt, notably the case of Giulio Regeni

07-03-2016 B8-0378/2016

NB: Din il-mozzjoni għal riżoluzzjoni mhiex disponibbli għajr fil-lingwa oriġinali tagħha.

  Motion for a resolution on Freedom of expression in Kazakhstan

07-03-2016 B8-0375/2016

NB: Din il-mozzjoni għal riżoluzzjoni mhiex disponibbli għajr fil-lingwa oriġinali tagħha.

Mozzjoni għal riżoluzzjoni konġunta dwar is-sitwazzjoni umanitarja fil-Jemen

03-02-2016 RC-B8-0151/2016

Dikjarazzjoni(jiet) bil-miktub

4

Dikjarazzjoni bil-miktub dwar l-appoġġ għall-"Odysseus" għat-tnedija mill-ġdid tas-Servizz Volontarju Ewropew

03-10-2016 P8_DCL(2016)0105 Waqgħet

Dettalji

Jonás FERNÁNDEZ , Pablo ZALBA BIDEGAIN , Silvia COSTA , Antonio TAJANI , Ramón JÁUREGUI ATONDO , Jean-Marie CAVADA , Dimitrios PAPADIMOULIS , Karima DELLI , Alain LAMASSOURE , Jo LEINEN , Molly SCOTT CATO , Svetoslav Hristov MALINOV , Mercedes BRESSO , Enrique CALVET CHAMBON , Barbara MATERA , Juan Fernando LÓPEZ AGUILAR , José Manuel FERNANDES , Neena GILL , Santiago FISAS AYXELÀ , Hugues BAYET , Alfred SANT , Renato SORU , Eider GARDIAZABAL RUBIAL

Data tal-ftuħ : 03-10-2016
Data ta’ għeluq : 03-01-2017
Numru ta’ firmatarji : 91 - 04-01-2017

Dikjarazzjoni bil-miktub dwar id-dijabete

01-02-2016 P8_DCL(2016)0008 Magħluqa bmaġġoranza

Dettalji

Nicola CAPUTO , Therese COMODINI CACHIA , Christel SCHALDEMOSE , Sirpa PIETIKÄINEN , Dame Glenis WILLMOTT , Marc TARABELLA , Simona BONAFÈ , Daciana Octavia SÂRBU , Bogdan Brunon WENTA , Nicola DANTI , Tomáš ZDECHOVSKÝ , Marisa MATIAS , Marlene MIZZI , Elena GENTILE , Doru-Claudian FRUNZULICĂ , Enrico GASBARRA , Tibor SZANYI , Renato SORU , Luigi MORGANO , Theodoros ZAGORAKIS , Damiano ZOFFOLI , Ricardo SERRÃO SANTOS , Renata BRIANO , Carlos ZORRINHO , Isabella DE MONTE , Silvia COSTA , Brando BENIFEI

Data tal-ftuħ : 01-02-2016
Data ta’ għeluq : 01-05-2016
Adottata (data) : 02-05-2016
Il-lista ta' firmatarji hija ppubblikata fl-Anness 02 għall-Minuti tat-09-05-2016
Numru ta’ firmatarji : 405 - 02-05-2016

Dikjarazzjoni bil-miktub dwar il-faqar enerġetiku

24-06-2015 P8_DCL(2015)0025 Waqgħet

Dettalji

Nicola CAPUTO , Renata BRIANO , Tibor SZANYI , Dubravka ŠUICA , Doru-Claudian FRUNZULICĂ , Renato SORU , Momchil NEKOV , Enrico GASBARRA , Dario TAMBURRANO , Ivan JAKOVČIĆ , Fabio DE MASI , Tomáš ZDECHOVSKÝ , Damiano ZOFFOLI

Data tal-ftuħ : 24-06-2015
Data ta’ għeluq : 24-09-2015
Numru ta’ firmatarji : 42 - 25-09-2015

Dikjarazzjoni bil-miktub dwar id-dilemmi etiċi fir-rigward tal-innovazzjoni teknoloġika

25-03-2015 P8_DCL(2015)0013 Waqgħet

Dettalji

Nicola CAPUTO , Renato SORU , Pina PICIERNO , Andrea COZZOLINO , Laurenţiu REBEGA , Daciana Octavia SÂRBU , Momchil NEKOV , Lara COMI , Tibor SZANYI , Fabio DE MASI , Dario TAMBURRANO

Data tal-ftuħ : 25-03-2015
Data ta’ għeluq : 25-06-2015
Numru ta’ firmatarji : 34 - 26-06-2015

Mistoqsija/jiet parlamentari

32

  Restriction of freight traffic along the Brenner Pass

18-01-2018 E-000277/2018 Kummissjoni

  Admissibility of promotion programmes for agri-food products

08-12-2017 E-007594/2017 Kummissjoni

  VP/HR - Support for Sicilian fishermen awarded the European Citizen's Prize 2017

04-10-2017 P-006251/2017 Kummissjoni

  Protecting the Sardinian language minority

26-09-2017 E-005984/2017 Kummissjoni

  Fincantieri STX-France

28-08-2017 E-005318/2017 Kummissjoni

  Banking Communication and the compatibility of state aid

14-03-2016 E-002159/2016 Kummissjoni

  Protection of human rights: the case of Italian family assistants

23-02-2016 E-001519/2016 Kummissjoni

  Flexibility margins correlated to emergency immigration situation

15-02-2016 E-001276/2016 Kummissjoni

  EFSI

20-01-2016 E-000365/2016 Kummissjoni

  Models of aerial territorial continuity

11-01-2016 E-000110/2016 Kummissjoni

Spegazzjonijiet tal-vot (in writing.)

28

 

Rapport Annwali dwar l-Attivitajiet Finanzjarji tal-Bank Ewropew tal-Investiment (A8-0013/2018 - Eider Gardiazabal Rubial)

08-02-2018

La relazione annuale sulle attività finanziarie della Banca europea per gli investimenti, sulla quale ho espresso voto favorevole, riconosce l'importanza strategica di questo istituto finanziario nel sostegno all'economia reale degli Stati membri e nel perseguimento di una maggiore convergenza economica e sociale fra i diversi territori della nostra Unione. Innovazione, PMI, infrastrutture, ambiente, clima e coesione: questi temi sono cruciali per il futuro e quindi bene ha fatto il Parlamento a richiamarne l'importanza anche in questa risoluzione.
Penso anche che la collaborazione fra la Banca europea degli investimenti e le autorità nazionali e locali debba essere più proficua ed efficace per rendere tangibili i benefici delle attività di investimento portate avanti dalla BEI a favore delle comunità, soprattutto quelle più piccole. In quest'ottica, il tema della comunicazione è rilevante: sono contento quindi che la risoluzione ricordi che ci sia ancora tanto da fare in questa direzione affinché i potenziali beneficiari siano sensibilizzati sui progetti e sugli strumenti di finanziamento che possono apportare miglioramenti significativi del livello di benessere generale.

 

Rapport Annwali tal-Bank Ċentrali Ewropew għall-2016 (A8-0383/2017 - Jonás Fernández)

06-02-2018

Ho votato a favore della risoluzione del collega Fernández relativa alla relazione annuale della Banca centrale europea per il 2016 alla quale ho anche contribuito in Commissione ECON con alcuni emendamenti. Queste risoluzioni permettono al Parlamento non soltanto di esercitare il proprio ruolo di controllo nei confronti della BCE, ma anche di fare ulteriori valutazioni di ampio respiro sull’andamento della politica monetaria in atto e del suo supporto alle politiche economiche.
Credo che, nel fare questo, la risoluzione del collega abbia due meriti. In primo luogo, si sottolinea la necessità che l’azione della BCE contribuisca a sostenere le politiche generali dell’Unione europea e non ponga soltanto l’accento sul raggiungimento della stabilità dei prezzi, suo obiettivo primario, ma non esclusivo. In secondo luogo, si richiama l’attenzione sul ruolo di intermediazione creditizia del sistema bancario europeo a favore dell’economia reale. Il richiamo alle PMI e al rafforzamento dell’Unione dei mercati dei capitali vanno nella giusta direzione.
Complessivamente, ritengo che quanto fatto dalla BCE in questi anni abbia contribuito in modo incisivo alla ripresa economica in atto. La sua azione, tuttavia, non è sufficiente, ma deve essere accompagnata dall’attivazione degli strumenti e dei meccanismi che, a livello nazionale, ma soprattutto europeo, favoriscano l’integrazione e il coordinamento delle politiche economiche.

 

Estensjoni tal-programm statistiku Ewropew sal-2020 (A8-0158/2017 - Roberto Gualtieri)

14-09-2017

Ho votato a favore dell'estensione del programma statistico europeo perché come politico sono cosciente dell'importanza di avere accesso a dei dati affidabili ed aggiornati provenienti da una fonte sicura. Per prendere delle decisioni corrette, specialmente in momenti importanti per il futuro dell'Europa, una delle necessità di base è quella di continuare a sviluppare questo programma, possibilmente espandendolo in futuro ad ulteriori ambiti.

 

Fondi Ewropej ta' kapital ta' riskju u fondi ta' intraprenditorija soċjali Ewropej (A8-0120/2017 - Sirpa Pietikäinen)

14-09-2017

Annuncio il mio voto favorevole a questa iniziativa legislativa per il ruolo strategico che l'imprenditoria sociale e innovativa riveste nel contesto economico. È quindi giusto che queste aziende possano avere accesso ai finanziamenti necessari per ampliare e consolidare le loro attività. L'attenzione che è conferita a questa categoria di imprese rappresenta un elemento rilevante perché ne valorizza il ruolo e cerca di facilitare l'accesso a risorse che spesso, anche a causa delle ridotte dimensioni delle aziende, è causa di elevati costi operativi e causa l'impossibilità di rafforzare la presenza nei settori industriali di riferimento. Quanto approvato oggi rappresenta un ulteriore passo verso il conseguimento dell'Unione dei mercati dei capitali, coerentemente con il dibattito attuale che riguarda il rafforzamento dell'integrazione economica e monetaria del nostro Continente.

 

Il-futur tal-programm Erasmus+ (B8-0495/2017)

14-09-2017

Il mio voto favorevole alla presente risoluzione del Parlamento è motivato da diversi elementi. Non si può innanzitutto negare la portata storica che il programma Erasmus ha avuto negli ultimi trent'anni su circa nove milioni di europei. Per loro l'Erasmus ha rappresentato un'esperienza di apertura, conoscenza reciproca, condivisione e scambio culturale nel nome dei valori comuni che rende il nostro continente unito nella diversità.
Credo che se vogliamo contribuire a creare una futura comunità di cittadini veramente europea, slegata sempre di più da egoismi nazionali che in passato hanno provocato profonde ferite nel Vecchio Continente, sia doveroso potenziare e ampliare la portata di questo programma: ritengo che la risoluzione votata oggi vada in questa direzione e apprezzo particolarmente l'enfasi posta sull'innovazione e lo sviluppo delle cosiddette soft skills come la creatività, l'imprenditorialità e il pensiero critico.
Agire su queste leve permetterà ai cittadini europei, specialmente quelli più giovani, di essere resilienti in un contesto economico e sociale sempre più mutevole.

 

Aġenda ġdida għall-ħiliet għall-Ewropa (A8-0276/2017 - Martina Dlabajová, Momchil Nekov)

14-09-2017

Ho votato a favore del documento presentato dai colleghi Dlabajová e Nekov relativo all'agenda sulle nuove competenze per l'Europa. Ritengo che il tema affrontato sia molto importante per diversi motivi. In primo luogo, credo fermamente che l'istruzione sia uno strumento che permetta la riduzione delle disuguaglianze e il perseguimento di una maggiore inclusione sociale. La politica ha il dovere di investire nel miglioramento delle competenze dei cittadini: questa è stata una delle linee guida dell'esperienza che ho avuto al governo della mia regione e sono soddisfatto che anche in Europa l'educazione rivesta un ruolo strategico. L'approccio proposto dal rapporto che abbiamo votato ha il pregio di riconoscere la dinamicità delle competenze in un mondo del lavoro in continua evoluzione e conferisce importanza alle azioni in favore dei cosiddetti NEET. Ancora troppe persone infatti, soprattutto in certe aree dell'Unione europea, né studiano né lavorano e rappresentando quindi un gruppo svantaggiato al quale è dato giusto rilievo nel rapporto votato oggi.

 

Il-mobilizzazzjoni tal-Fond ta' Solidarjetà tal-Unjoni Ewropea biex tingħata assistenza lill-Italja (A8-0280/2017 - Giovanni La Via)

13-09-2017

Ho votato a favore dell'utilizzo del fondo di solidarietà per fornire assistenza a Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria perché ritengo che l'Unione europea, se vuole rappresentare tutti i cittadini e gli Stati che la compongono debba innanzitutto continuare a supportare i propri Stati membri in difficoltà.
La mobilitazione del fondo di solidarietà in casi di eventi disastrosi come quello avvenuto in Italia è naturale, ma non scontata conseguenza dello Spirito europeo e come tale ha il mio completo supporto.

 

Inklużjoni tal-emissjonijiet u assorbimenti ta' gassijiet serra minn użu tal-art, tibdil fl-użu tal-art u l-forestrija fil-qafas ta' politika għall-klima u l-enerġija għall-2030 (A8-0262/2017 - Norbert Lins)

13-09-2017

Ho votato a favore della proposta riguardante le emissioni di gas serra, che trovo importante tanto più in chiave dell'avvicinarsi della COP 23 a Bonn, perché ritengo necessario che l'Europa continui a fare sempre di più nell'ambito della sostenibilità.
Lo strumento proposto rientra all'interno di un miglioramento e incentivo dell'utilizzo intelligente dell'agricoltura e silvicoltura in chiave verde e lo considero un valido passo in avanti per una leadership europea nella sostenibilità.

 

L-implimentazzjoni tal-Fond Ewropew għall-Investimenti Strateġiċi (A8-0200/2017 - José Manuel Fernandes, Udo Bullmann)

15-06-2017

Ho votato a favore della risoluzione dei colleghi Bullmann e Fernandes, perché sono convinto dell'importanza del Fondo europeo per gli investimenti strategici come strumento necessario per contribuire alla ripresa economica, che si sta manifestando attualmente, nel nostro Continente. Proprio per queste ragioni, accolgo con favore le osservazioni contenute nel documento che abbiamo votato e sono sicuro che, contribuiranno al miglioramento dell'efficacia di questo strumento, anche nell'ottica della sua probabile estensione futura.
Vorrei brevemente richiamare, ad esempio, la centralità del concetto di addizionalità: il monitoraggio attento dei progetti è cruciale, per valutare effettivamente quanto essi contribuiscano a superare eventuali fallimenti di mercato e quindi, a creare un reale valore aggiunto, per il territorio e per le comunità, in cui sono implementati. La mancata efficacia di questo elemento, farebbe perdere all'EFSI, quella forza di propulsione che ha l'indubbio vantaggio di favorire la crescita degli investimenti provenienti dal settore privato. Sono sicuro che questa risoluzione rappresenta un contributo concreto alla discussione che le istituzioni stanno proficuamente portando avanti, per l'ampliamento e per l'estensione di EFSI sino al 2020.

 

Aġenda Ewropea għall-ekonomija kollaborattiva (A8-0195/2017 - Nicola Danti)

15-06-2017

Ho votato a favore di questo rapporto sull'economia collaborativa, perché ne conosco le potenzialità e i rischi. Si tratta di un settore in crescita rapidissima negli ultimi dieci anni, che ha portato e porterà, dei grandi cambiamenti, nelle vite dei cittadini europei.
Il rapporto in questione mantiene un buon equilibrio tra la giusta necessità di mantenere l'Unione Europea in un ruolo di protagonista, aiutando quindi le aziende del settore a crescere e quella, di proteggere cittadini e lavoratori, nell'utilizzo di tali servizi.
Lo sviluppo delle tecnologie digitali ha permesso l'accesso a servizi impensabili pochi anni fa. Questa è un'opportunità enorme che l'Europa deve cogliere, assicurando una competizione giusta e un ambiente regolatorio, equo tra gli Stati membri.
Inoltre, come in tutti i casi di innovazione radicale, l'economia collaborativa colpirà dei settori preesistenti. In questo senso, anche con la mia attività in commissione mercato interno, sono intervenuto perché gli Stati membri inizino a preparare delle strategie di supporto e riformazione per i lavoratori coinvolti.

Kuntatti

Bruxelles

  • Parlement européen
    Bât. Altiero Spinelli
    15G134
    60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
    B-1047 Bruxelles/Brussel

Strasbourg

  • Parlement européen
    Bât. Louise Weiss
    T06123
    1, avenue du Président Robert Schuman
    CS 91024
    F-67070 Strasbourg Cedex

Postal address

  • European Parliament
    Rue Wiertz
    Altiero Spinelli 15G134
    1047 Brussels