Gianni PITTELLA
  • Gianni
    PITTELLA
  • Grupa Postępowego Sojuszu Socjalistów i Demokratów w Parlamencie Europejskim
  • Przewodniczący
  • Włochy Partito Democratico
  • Data urodzenia: 19 listopada 1958, Lauria (PZ)

Członek

  • BCPR Konferencja Przewodniczących
  • DLAT Delegacja do Euro-Latynoamerykańskiego Zgromadzenia Parlamentarnego

Zastępstwo

  • DAND Delegacja do spraw stosunków z państwami Wspólnoty Andyjskiej

Ostatnie prace

Przygotowania do posiedzenia Rady Europejskiej w dniach 22–23 czerwca (debata)

14-06-2017 P8_CRE-PROV(2017)06-14(5)

Porządek obrad

26-04-2017 P8_CRE-REV(2017)04-26(13)
  • Le regole sui bonus possono e devono essere cambiate. Nel 2013 come Socialisti e Democratici riuscimmo nel Parlamento europeo a modificare le regole europee sui bonus per i banchieri. Nessuno pensava che ci saremmo riusciti anche perché lobby pontentissime fecero di tutto per insabbiare la nostra iniziativa. Ma alla fine, contro i pronostici, vincemmo: i bonus dei banchieri non possono superare il 100% dello stipendio annuo oppure possono arrivare al 200% ma solo con l'accordo degli azionisti. Se questa stessa regola valesse per tutti i manager, l'amministratore delegato uscente di Telecom Italia intascherebbe al massimo un decimo di quello che invece riceverà. Nel 2013 l'introduzione di un tetto ai bonus venne resa possibile grazie ad un espediente tecnico difficilmente replicabile. Per questo, e' fondamentale riprendere questa battaglia anche a livello nazionale. Ne va non solo della credibilità dei nostri dirigenti, ma della giustizia della nostra società. È su questi terreni che deve cimentarsi una nuova sinistra.
    24/07/2017 18:24 - facebook
  • Voglio un'economia morale e tetto stipendi manager "Nessun dirigente deve guadagnare più di 10 volte l'operaio" diceva Olivetti.Sono con lui
    24/07/2017 14:51 - twitter
  • Voglio un'economia morale. Voglio un'economia al servizio dell'uomo e non l'uomo servo dell'economia. Credo in una società dove l'equità sia un valore. Credo nei valori dell'umanesimo, non del liberismo selvaggio. Per questo, dobbiamo rilanciare l'idea di un limite agli stipendi dei manager. Non un limite pauperista, dettato dall'invidia sociale o che allontani dalle imprese i talenti migliori, che vanno premiati. Ma non possiamo non sentire il grido di dolore della stragrande maggioranza degli italiani, per la quale le buonuscite di certi manager suonano beffarde, crudeli. A loro, dobbiamo dare risposte politiche che ricostruiscano il senso di comunità. Ai manger migliori, chiedo di ascoltare quel grido, di comprendere lo stato in cui oggi viviamo. Ai manger migliori, chiedo di non essere solo "migliori", i più performanti, ma di essere anche socialmente responsabili, di sentire le difficoltà di una Italia dove la disparità di ridistribuzione delle risorse non è solo un problema morale, ma economico. Perché quando le risorse non sono ben ridistribuite, la domanda collassa e l'economia stagna. Rinvestiamo quei bonus nell'economia reale! Reinvestite i vostri bonus per le fabbriche, per le aziende, per il lavoro! Senza lavoro, senza lavoratori, non ci sarebbero super manager. E senza buoni manager non ci sarebbe buon lavoro. Riscopriamo il senso dell'affrontare le sfide del lavoro insieme. "Nessun dirigente deve guadagnare più di 10 volte l'operaio" diceva Olivetti. Il problema non è quanto i manager guadagnano, ma la perdita di senso di comunità. La sfida della competizione globale non la possiamo vincere se l'egoismo prevale sul noi. Il conflitto tra destra e sinistra, liberisti e socialisti, è questo: giustizia - equità - dignità. Ripartiamo da qui per costruire una società migliore.
    24/07/2017 14:50 - facebook
  • Le nostre voci e quelle di milioni di persone sono state ascoltate: la Polonia dice No alla riforma della giustizia. È una bella notizia!
    24/07/2017 13:08 - twitter
  • Sono preoccupato per il processo #Cumhuriyet17 in Turchia. Quando la libertà dei media è minacciata lo è anche la democrazia.
    24/07/2017 13:02 - twitter
  • #Cumhuriyet17 trial proves that when media freedom is threatened, so is democracy. I am very worried about it. #Turkey
    24/07/2017 11:25 - twitter

Lista kontaktów

Bruxelles

  • Parlement européen
    Bât. Atrium
    05K002
    60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
    B-1047 Bruxelles/Brussel

Strasbourg

  • Parlement européen
    Bât. Louise Weiss
    T04115
    1, avenue du Président Robert Schuman
    CS 91024
    F-67070 Strasbourg Cedex

Adres pocztowy

  • European Parliament
    Rue Wiertz
    Atrium 05K002
    1047 Brussels