Lara COMI
  • Lara
    COMI
  • Grupo do Partido Popular Europeu (Democratas-Cristãos)
  • Vice-Presidente
  • Itália Forza Italia
  • Data de nascimento: 18 de Fevereiro de 1983, Garbagnate Milanese

Intervenção(ões) em sessão plenária

921

Aplicação da Estratégia Europeia para a Deficiência (continuação do debate)

30-11-2017 P8_CRE-PROV(2017)11-30(6)

Decisão adotada sobre o segundo pacote de mobilidade (debate)

15-11-2017 P8_CRE-PROV(2017)11-15(19)

Estado de direito em Malta (debate)

14-11-2017 P8_CRE-PROV(2017)11-14(11)

Futuro do programa Erasmus+ (debate)

13-09-2017 P8_CRE-REV(2017)09-13(21)

Apoio às vítimas da Talidomida (B8-1341/2016, B8-1343/2016)

15-12-2016 P8_CRE-REV(2016)12-15(7.3)

Medicamentos pediátricos (B8-1340/2016)

15-12-2016 P8_CRE-REV(2016)12-15(7.4)

Atividades da Comissão das Petições em 2015 (A8-0366/2016 - Ángela Vallina)

15-12-2016 P8_CRE-REV(2016)12-15(7.5)

Acordos internacionais no domínio da aviação (B8-1337/2016, B8-1338/2016, B8-1339/2016)

15-12-2016 P8_CRE-REV(2016)12-15(7.6)

Relatório(s) - enquanto relator

1

RELATÓRIO sobre a Estratégia para o Mercado Único

IMCO
03-05-2016 A8-0171/2016

Pareceres enquanto relator

2

PARECER sobre a União Europeia da Defesa

IMCO
12-10-2016 IMCO_AD(2016)583872

PARECER sobre a proposta de diretiva do Parlamento Europeu e do Conselho relativa à proteção de know-how e informações comerciais confidenciais (segredos comerciais) contra a sua aquisição, utilização e divulgação ilegais

IMCO
30-03-2015 IMCO_AD(2015)541656

Proposta(s) de resolução

148

Proposta de resolução comum sobre a situação em Itália na sequência dos sismos

28-11-2016 RC-B8-1285/2016

Proposta de resolução sobre a situação em Itália na sequência dos sismos

23-11-2016 B8-1285/2016

Proposta de resolução comum sobre o estatuto de economia de mercado da China

11-05-2016 RC-B8-0607/2016

Proposta de resolução comum sobre o Jibuti

11-05-2016 RC-B8-0594/2016

Proposta de resolução comum sobre a Nigéria

13-04-2016 RC-B8-0478/2016

  Joint motion for a resolution on Honduras: situation of human rights defenders

13-04-2016 RC-B8-0469/2016

  Joint motion for a resolution on Pakistan, in particular the attack in Lahore

13-04-2016 RC-B8-0466/2016

  Motion for a resolution on Nigeria

11-04-2016 B8-0484/2016

N.B: Esta proposta de resolução só se encontra disponível na língua do original

  Motion for a resolution on Honduras: situation of human rights defenders

11-04-2016 B8-0477/2016

N.B: Esta proposta de resolução só se encontra disponível na língua do original

Declaração(ões) escrita(s)

3

Declaração escrita sobre as vítimas de crimes

02-12-2015 P8_DCL(2015)0070 Caduca

Pormenores

Tomáš ZDECHOVSKÝ , Teresa JIMÉNEZ-BECERRIL BARRIO , Maite PAGAZAURTUNDÚA RUIZ , Nicola CAPUTO , Tibor SZANYI , Doru-Claudian FRUNZULICĂ , Fabio DE MASI , Pál CSÁKY , Momchil NEKOV , Lara COMI , Dita CHARANZOVÁ

Data de abertura : 02-12-2015
Caduca no dia : 02-03-2016
Número de signatários : 91 - 03-03-2016

Declaração escrita sobre a proteção do setor europeu do azeite e da produção de azeitona

07-09-2015 P8_DCL(2015)0031 Caduca

Pormenores

Ivan JAKOVČIĆ , Tonino PICULA , Nicola DANTI , Lampros FOUNTOULIS , Nicola CAPUTO , Franc BOGOVIČ , Maite PAGAZAURTUNDÚA RUIZ , Alessia Maria MOSCA , Michela GIUFFRIDA , Enrico GASBARRA , Ivo VAJGL , Marco ZULLO , Simona BONAFÈ , Nikos ANDROULAKIS , Davor Ivo STIER , Milan ZVER , Fernando MAURA BARANDIARÁN , Ulrike MÜLLER , Elena GENTILE , Salvatore Domenico POGLIESE , Ivana MALETIĆ , Lara COMI , Rosa D'AMATO , Igor ŠOLTES , Jozo RADOŠ , Ruža TOMAŠIĆ , Dubravka ŠUICA , Flavio ZANONATO , Alberto CIRIO , Daniela AIUTO , Marco AFFRONTE , Eva KAILI , Remo SERNAGIOTTO , Barbara MATERA

Data de abertura : 07-09-2015
Caduca no dia : 07-12-2015
Número de signatários : 101 - 08-12-2015

Declaração escrita sobre dilemas éticos ligados às inovações tecnológicas

25-03-2015 P8_DCL(2015)0013 Caduca

Pormenores

Nicola CAPUTO , Renato SORU , Pina PICIERNO , Andrea COZZOLINO , Laurenţiu REBEGA , Daciana Octavia SÂRBU , Momchil NEKOV , Lara COMI , Tibor SZANYI , Fabio DE MASI , Dario TAMBURRANO

Data de abertura : 25-03-2015
Caduca no dia : 25-06-2015
Número de signatários : 34 - 26-06-2015

Pergunta(s) parlamentares

200

Crimes contra pessoas no âmbito do Sistema de Informação Schengen (SIS)

04-12-2017 O-000096/2017 Comissão

O programa Garantia para a Juventude da UE

09-06-2017 O-000051/2017 Comissão

  Discrimination in Fashion Gate

28-04-2017 E-003023/2017 Comissão

  Competition in the polypropylene (PP) granule sector

28-03-2017 E-002092/2017 Comissão

  Possible requirement that each head of game killed be recorded immediately after death

16-02-2017 E-001081/2017 Comissão

Respostas da Comissão às perguntas com pedido de resposta escrita

10-01-2017 O-000003/2017 Comissão

  TRIS notification system

14-12-2016 E-009430/2016 Comissão

Declarações de voto escritas

315

 

Mobilização da Margem para Imprevistos em 2017 (A8-0372/2017 - Jens Geier)

30-11-2017

La relazione del collega Geier è relativa alla proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la decisione UE 2017/344 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 dicembre 2016, relativa alla mobilizzazione del margine per imprevisti nel 2017.
In particolare il testo prende atto della proposta della Commissione, nel quadro dell'accordo sul bilancio 2018, di rivedere la compensazione del margine per imprevisti mobilizzato nel 2017, nell’ottica di aumentare il margine per gli impegni complessivo disponibile nel 2018. Esso inoltre sottolinea che si renderanno disponibili 252 milioni di EUR di margine addizionale nel 2018 invece che nel 2020, garantendo così una flessibilità aggiuntiva in una fase più precoce nell'ambito dell'attuale QFP.
Infine la relazione in questione si rammarica che alcuni Stati membri prestino un'eccessiva attenzione ai margini disponibili al di sotto dei massimali del QFP e evidenzia con preoccupazione il dato per cui l’effettuazione della compensazione in oggetto nell'ambito della rubrica 5 tra il 2018 e il 2020 implica che il bilancio dell'UE non è dotato delle risorse indispensabili per l'attuazione delle politiche e di programmi dell'Unione.
Condividendo i contenuti della presente proposta, ho ritenuto opportuno esprimere voto favorevole.

 

Projeto de orçamento retificativo n.º 6/2017: Redução de dotações de pagamento e de autorização em conformidade com as previsões de receitas e despesas atualizadas (recursos próprios e coimas) (A8-0379/2017 - Jens Geier)

30-11-2017

La presente relazione concerne la posizione del Consiglio sul progetto di bilancio rettificativo n. 6/2017 dell'Unione europea. Tale progetto mira ad aggiornare il bilancio per tenere conto degli ultimi sviluppi, in particolare: a) riduce di 7 719,7 milioni di EUR il livello degli stanziamenti di pagamento; b) riduce di 15,33 milioni di EUR il livello degli stanziamenti d'impegno della rubrica 2 e sblocca 46 milioni di stanziamenti d'impegno relativi al FSUE; c) comprende adeguamenti legati alla revisione delle previsioni relative alle risorse proprie tradizionali e alle basi IVA e del reddito nazionale lordo, nonché la contabilizzazione delle correzioni britanniche per il 2013 e il 2016; d) tiene conto di ammende divenute definitive per 3 209,7 milioni di EUR; e) prevede un rientro di 9 829,6 milioni di EUR verso i bilanci nazionali; f) esprime preoccupazioni per l'eccedenza di pagamenti e per la situazione dei fondi strutturali e di investimento europei all'interno della rubrica 1b; g) deplora i ritardi nell'erogazione dei fondi UE ai paesi in preadesione e ai paesi del vicinato e rileva, con soddisfazione, che l'attuazione dei programmi dell'Unione della sottorubrica 1a è buona.
Approvando il tenore della relazione al voto, ho espresso voto favorevole.

 

Mobilização do Fundo de Solidariedade da União Europeia para o pagamento de adiantamentos no quadro do orçamento geral da União Europeia para 2018 (A8-0371/2017 - Inese Vaidere)

30-11-2017

Il Fondo di solidarietà dell'Unione europea (FSUE) vuole consentire all'Unione di rispondere alle situazioni di emergenza causate da gravi catastrofi naturali e di esprimere solidarietà alle regioni colpite da calamità.
Il Fondo, nel rispetto delle condizioni stabilite nell'atto di base pertinente, fornisce aiuti finanziari agli Stati membri e ai paesi coinvolti nei negoziati di adesione in caso di grave catastrofe naturale oppure di un disastro regionale. L'attuale proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio non è collegata a una catastrofe specifica, ma mira ad iscrivere nel bilancio generale dell'Unione l'importo di 50 milioni di EUR per il pagamento degli anticipi in modo tempestivo ed efficiente, nel caso in cui un disastro si verifichi durante il prossimo anno.
Tale previsione è il risultato di una disposizione, fortemente difesa dal Parlamento europeo, che tende ad accelerare l'erogazione degli aiuti ai paesi colpiti attraverso il pagamento di un anticipo prima che sia adottata la decisione finale di aggiudicazione, migliorando così l'efficacia del Fondo.
Concordando col relatore che il FSUE non è semplicemente una forma di sostegno finanziario dell'UE, ma contribuisce a inviare un messaggio politico di solidarietà, fornendo al tempo stesso l'assistenza necessaria ai cittadini colpiti, ho espresso voto favorevole.

 

Mobilização do Instrumento de Flexibilidade para financiar medidas orçamentais imediatas a fim de fazer face aos atuais desafios da migração, da afluência de refugiados e das ameaças à segurança (A8-0370/2017 - Siegfried Mureşan)

30-11-2017

La presente relazione concerne la proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla mobilizzazione dello strumento di flessibilità, per un importo pari a 837,2 milioni di EUR in stanziamenti d'impegno, al fine di finanziare misure di bilancio immediate per far fronte alle sfide attuali in materia di migrazione, afflusso di rifugiati e minacce alla sicurezza.
Alla base di tale mobilitazione sta la considerazione che, dopo aver vagliato tutte le possibilità di riassegnazione degli stanziamenti d'impegno nell'ambito della rubrica 3 (Sicurezza e cittadinanza), risulta necessario integrare il finanziamento disponibile nel bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018 in quanto i massimali della rubrica 3 per il 2018 non consentono un sufficiente finanziamento di misure urgenti nel settore della migrazione, dei rifugiati e della sicurezza.
Condividendo la necessità di mobilizzare lo strumento di flessibilità e ritenendo adeguata la stima della distribuzione degli stanziamenti di pagamento corrispondenti alla mobilizzazione stessa, ho ritenuto di sostenere la proposta col mio voto.

 

Mobilização do Fundo Europeu de Ajustamento à Globalização: candidatura EGF/2017/003 GR/Attica retail (A8-0367/2017 - Marie-Pierre Vieu)

30-11-2017

Il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione fornisce sostegno ai lavoratori che risentono delle conseguenze delle trasformazioni rilevanti della struttura del commercio mondiale.
Nell’ottobre 2017 la Commissione ha adottato una proposta di decisione sulla mobilitazione del FEG a favore della Grecia per sostenere il reinserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori collocati in esubero da nove imprese a causa della crisi economica che ha esercitato forti pressioni al ribasso sul potere d'acquisto delle famiglie greche, producendo un impatto negativo sulle imprese operanti nel settore della vendita al dettaglio.
Il tasso di disoccupazione in Grecia è il più alto nell'UE e gli esuberi nelle regioni interessate possono aggravare la situazione sui mercati del lavoro.
Ciò premesso, il relatore sottolinea che misure attive, come quelle cofinanziate dal FEG, possono contribuire ad alleviare la disoccupazione.
I cinque tipi di misure da fornire ai lavoratori in esubero e per cui viene richiesto il cofinanziamento del FEG comprendono: 1) Orientamento professionale; 2) Formazione e riqualificazione professionale; 3) Supporto all’avvio di start-up; 4) Indennità per la ricerca di un lavoro e indennità di formazione; 5) Sussidi per la creazione di posti di lavoro.
Ritenendo che le azioni summenzionate costituiscano misure adeguate, ho espresso voto favorevole.

 

Mobilização do Fundo Europeu de Ajustamento à Globalização: candidatura EGF/2017/005 FI/Retail (A8-0366/2017 - Răzvan Popa)

30-11-2017

Il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione fornisce un sostegno ai lavoratori che risentono delle conseguenze delle trasformazioni rilevanti della struttura del commercio mondiale.
Nell’ottobre 2017 la Commissione ha adottato una proposta di decisione sulla mobilitazione del FEG a favore della Finlandia per sostenere il reinserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori collocati in esubero presso tre imprese a causa di trasformazioni rilevanti nella struttura del commercio mondiale dovute alla globalizzazione, in particolare alla crescita del commercio elettronico internazionale e ai cambiamenti verificatisi rispetto alla natura del lavoro nel commercio al dettaglio.
Considerato che un numero elevato di lavoratori in esubero appartiene a gruppi socialmente vulnerabili, le misure attive del mercato del lavoro cofinanziate dal FEG sono importanti per migliorarne le opportunità di reinserimento professionale. In questo contesto, le sette tipologie di misure previste e per le quali è richiesto il cofinanziamento del FEG sono: 1) Tutoraggio e altre misure preparatorie; 2) Misure per l'occupazione e per le imprese; 3) Corsi di formazione; 4) Sovvenzione di avvio; 5) Progetti pilota di consulenza di carriera; 6) Incentivo all'assunzione; 7) Indennità per le spese di viaggio e di soggiorno.
Ritenendo che le azioni summenzionate costituiscano misure adeguate, ho espresso voto a favore.

 

Processo orçamental para 2018 (A8-0359/2017 - Siegfried Mureşan, Richard Ashworth)

30-11-2017

La relazione in esame si focalizza sul progetto comune di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018, concordato dal comitato di conciliazione nel quadro della procedura di bilancio, e costituito dall'insieme dei seguenti documenti: 1) l'elenco delle linee di bilancio che non sono state modificate rispetto al progetto di bilancio o alla posizione del Consiglio; 2) importi riepilogativi per rubrica del quadro finanziario; 3) importi per linea di bilancio relativi a tutte le voci di bilancio; 4) un documento consolidato contenente gli importi e il testo finale di tutte le linee modificate in fase di conciliazione.
Inoltre essa conferma le dichiarazioni comuni del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione e prende atto delle dichiarazioni unilaterali del Consiglio e della Commissione allegate alla risoluzione cui la presente relazione si riferisce.
Dopo aver attentamente vagliato i contenuti della proposta in oggetto, ho ritenuto di votare positivamente.

 

Alteração dos recursos destinados à coesão económica, social e territorial e dos recursos destinados ao investimento para o crescimento e o emprego e ao objetivo de cooperação territorial europeia (A8-0358/2017 - Iskra Mihaylova)

30-11-2017

La relazione in esame propone alcune modifiche a livello tecnico del regolamento di disposizioni comuni (regolamento n.1303/2013), in modo che possa tenere conto dei più recenti dati statistici e che si allinei con le ultime decisioni finanziarie adottate. Ciò porterebbe a un aggiornamento dei programmi di coesione, in particolare la proposta prevede un aumento degli investimenti volti a contrastare la disoccupazione giovanile, che in alcune zone dell’Unione ha raggiunto livelli preoccupanti.
Condividendo i valori della proposta e le osservazioni del relatore ho espresso voto favorevole.

 

Acordo de Cooperação Científica e Tecnológica UE-Egito: participação do Egito na Parceria para a Investigação e a Inovação na Região Mediterrânica (PRIMA) (A8-0353/2017 - Sofia Sakorafa)

30-11-2017

La raccomandazione in oggetto analizza il partenariato per la ricerca e l’innovazione nell’area del Mediterraneo (PRIMA), un programma pubblico destinato all’area geografica del Mediterraneo comprendente tutti i Paesi UE limitrofi e non. Lo scopo è quello di adottare, ed eventualmente sviluppare, l’efficienza e la sostenibilità di forniture agroalimentari e idriche nell’area mediterranea.
Il relatore accoglie con entusiasmo il partenariato PRIMA poiché si tratta della più grande iniziativa di ricerca nella regione mediterranea, oltre che un’opportunità unica per paesi UE e paesi terzi di unire le forze nel campo della ricerca.
Date queste premesse, si accoglie con favore la proposta della Commissione sugli accordi già conclusi con Algeria, Egitto, Libano e Giordania e invita tutti i membri di ITRE a dare il loro consenso lungo la procedura legislativa anche in vista un futuro accordo con l’Egitto.
Ho pertanto ritenuto opportuno votare positivamente.

 

Acordo de Cooperação Científica e Tecnológica UE-Argélia: participação da Argélia na Parceria para a Investigação e a Inovação na Região Mediterrânica (PRIMA) (A8-0354/2017 - Sofia Sakorafa)

30-11-2017

La raccomandazione in esame analizza il partenariato per la ricerca e l’innovazione nell’area del Mediterraneo (PRIMA), un programma pubblico destinato all’area geografica del Mediterraneo comprendente tutti i Paesi UE limitrofi e non. Lo scopo è quello di adottare, ed eventualmente sviluppare, l’efficienza e la sostenibilità di forniture agroalimentari e idriche nell’area mediterranea.
Il relatore accoglie con entusiasmo il partenariato PRIMA poiché si tratta della più grande iniziativa di ricerca nella regione mediterranea, oltre che un’opportunità unica per paesi UE e paesi terzi di unire le forze nel campo della ricerca.
Date queste premesse, accolgo con favore la relazione della collega Sakorafa che prevede la conclusione dell’accordo di cooperazione con l’Algeria, votando positivamente

Contactos

Bruxelles

  • Parlement européen
    Bât. Altiero Spinelli
    10E101
    60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
    B-1047 Bruxelles/Brussel

Strasbourg

  • Parlement européen
    Bât. Louise Weiss
    T10091
    1, avenue du Président Robert Schuman
    CS 91024
    F-67070 Strasbourg Cedex

Endereço postal

  • European Parliament
    Rue Wiertz
    Altiero Spinelli 10E101
    1047 Brussels