Piernicola PEDICINI
  • Piernicola
    PEDICINI
  • Grupul Europa Libertății și Democrației Directe
  • Membru
  • Italia Movimento 5 Stelle
  • Data nașterii: 22 mai 1969, Benevento

Vicepreședinte

  • DACP Delegația la Adunarea Parlamentară Paritară ACP-UE

Membru

  • ENVI Comisia pentru mediu, sănătate publică și siguranță alimentară
  • D-RU Delegația la Comisia parlamentară de cooperare UE-Rusia
  • D-AF Delegația pentru relațiile cu Afganistan

Membru supleant

  • DEVE Comisia pentru dezvoltare
  • ITRE Comisia pentru industrie, cercetare și energie

Activităţi recente

  Motion for a resolution on the draft Commission implementing regulation renewing the approval of the active substance glyphosate in accordance with Regulation (EC) No 1107/2009 of the European Parliament and of the Council concerning the placing of plant protection products on the market, and amending the Annex to Implementing Regulation (EU) No 540/2011

20-10-2017 B8-0567/2017

Propunere comună de rezoluţie referitoare la situația din Maldive

04-10-2017 RC-B8-0549/2017
  • È NECESSARIA UNA STRATEGIA EUROPEA PER PROMUOVERE LE #COLTURE #PROTEICHE MA NON SFRUTTARLE PER I #BIOCOMBUSTIBILI: https://t.co/FjQbYOKcBh https://t.co/gvaiWGVpy9
    21/10/2017 17:05 - twitter
  • LE NOSTRE TRADIZIONI SONO STATE SOSTITUITE DALL'INDUSTRIA, È NECESSARIA UNA STRATEGIA EUROPEA PER PROMUOVERE LE #COLTURE #PROTEICHE MA ATTENZIONE A NON SFRUTTARLE PER PRODURRE #BIOCOMBUSTIBILI Riconosciamo gli indubbi vantaggi per gli agricoltori e i consumatori dell’utilizzo di colture proteiche, così come ne riconosciamo i vantaggi ambientali, i benefici in termini di agro biodiversità, l’arricchimento dei terreno di azoto catturato dall’atmosfera, la conseguente riduzione dell’uso dei fertilizzanti e anche la loro importanza per quanto riguarda la produzione dei mangimi animali. Dalle mie parti c’era una lunga tradizione di coltivazione di colture proteiche ad uso mangimistico, come l’erba medica, loietto, il lupino, la lupinella, la cicerchia o il trifoglio. Tutte produzioni che sono sparite a causa dell’intensificazione dell’allevamento. Il problema è che la dimensione industriale ha completamente sostituito queste nostre attività produttive, queste nostre tradizioni, con i mangimi di importazione. Il 70% del fabbisogno viene importato dall’estero. Si tratta, tra l’altro, di mangimi quasi tutti a base di soia e per di più transgenica e in questo modo fanno una concorrenza sleale (perché riescono ad abbattere i costi) con le nostre produzioni. D’altro canto le terre liberate dalla produzione di colture proteiche sono poi diventate monoculture ad alta intensità chimica, perché vengono utilizzati fertilizzanti, erbicidi e pesticidi che deteriorano irreversibilmente i nostri terreni. Pertanto noi appoggiamo un piano di rilancio delle colture proteiche, perché potrebbe molteplici benefici, a patto però che non si ceda alla tentazione di usare queste colture direttamente per la produzione di biocombustibili, perché stiamo affrontando questa specifica questione nella revisione della Direttiva sull’energia rinnovabile ma bisogna essere vigili in ogni atto legislativo su questi temi e quindi anche quando si parla di promozione delle colture proteiche. Il mio intervento in commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (ENVI) del Parlamento europeo:
    21/10/2017 13:07 - facebook
  • LORO LA CHIAMANO "CONCESSIONE" MA È PURA INVASIONE! Le #eccellenze italiane sono state martoriate dalle loro scelte: https://t.co/mvflYGrurK https://t.co/5MoYczxoGr
    21/10/2017 13:05 - twitter
  • #RIFORMA DI #DUBLINO: diranno cambia tutto, ma in realtà... #RICOLLOCAMENTI? I NUOVI CRITERI LI RENDONO IMPOSSIBILI: https://t.co/skuCExWLiU https://t.co/TlPhl1m29V
    21/10/2017 09:05 - twitter
  • BASTA MORIRE DI #INQUINAMENTO! È tutta colpa dei partiti. Guardate come hanno votato #Pd, #ForzaItalia e #Lega: https://t.co/vu7TzLFTRT https://t.co/ZeElXZTA5L
    20/10/2017 21:05 - twitter
  • BASTA MORIRE DI #INQUINAMENTO: IL CASO DEL "TRIANGOLO DELLA MORTE" IN SICILIA L'inquinamento non uccide solo nel Nord Italia. Una delle situazioni più drammatiche e inaccettabili si registra in Sicilia, dove nell'ormai tristemente famoso "triangolo della morte" tra Priolo, Melilli e Augusta, il tasso di mortalità per tumore provocato dai fumi di 18 stabilimenti industriali, tra centrali elettriche e impianti di raffinazione, è superiore al 30%. Purtroppo ad essere colpiti sono anche molti bambini che nascono con malformazioni. Fra le cause, secondo i dati dell'EEA riferiti alla situazione in 28 Statii dell'Unione europea, ci sono le polveri sottili, come la PM 2,5 (con un diametro inferiore a 2,5 micrometri), ma anche il diossido di azoto - sempre più mortale - oltre all'ozono. Ad incidere fortemente sulla qualità dell'aria sono anche le emissioni mortali degli inceneritori. La pratica di bruciare i rifiuti è una pratica che va nella direzione opposta all'economia circolare, dove invece le risorse devono essere recuperate e riutilizzate. A parole, tutti i partiti sono bravi a decantare l'economia circolare ma quando si richiedono misure specifiche, non vengono votate! Qualche mese fa, infatti, al Parlamento europeo, abbiamo votato per la revisione della legislazione europea sui rifiuti. Si tratta di un pacchetto legislativo importante per tutelare l'ambiente, la salute dei cittadini e per avviare la transizione verso l'economia circolare. Vogliamo raccontarvi cosa è successo: noi del gruppo Efdd-MoVimento 5 Stelle avevamo proposto diversi emendamenti e due in particolare hanno avuto dei risultati clamorosi. Ecco cosa prevedevano: - La progressiva eliminazione della pratica dell'incenerimento dei rifiuti. - L'eliminazione dei sussidi dannosi all'ambiente, inclusi quelli agli inceneritori. PD, Forza Italia e Lega hanno votato contro a entrambi. Voglio ricordare a questi partiti che oltre l'85% del particolato emesso dagli inceneritori di ultima generazione appartiene alla frazione PM2.5 e, secondo il rapporto 2017 sulla qualità dell'aria dell'Agenzia europea dell'ambiente, i microparticolati PM 2.5 sono al primo posto fra gli inquinanti più tossici e sono anche loro causa delle 500.000 vittime premature che ogni anno avvengono in Europa, di cui circa 80.000 in Italia. Basta morire di inquinamento Pd, Forza Italia e Lega: i cittadini stanno pagando il prezzo delle vostre scelte sulla loro pelle! Leggi l'artico qui: www.movimento5stelle.it/parlamentoeuropeo/2017/10/basta-morire-di-inqu.html Per chi volesse approfondire, ecco un "tour virtuale" degli inceneritori: http://greenpeace.it/inquinamento/inctour.swf Qui gli emendamenti del M5S rigettati: www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=REPORT&reference=A8-2017-0034&language=IT Il rapporto sulla qualità dell’aria dell’EEA: www.eea.europa.eu/publications/air-quality-in-europe-2017 Scopri le bugie del Pd che patteggia limiti più bassi di riduzione delle sostanze inquinanti (e questo vuol dire salvare meno vite umane): www.facebook.com/piernicolapedicini.m5sbasilicata/photos/a.250044751813654.1073741830.248484788636317/914087915409331/ Il M5S vuole eliminare i sussidi alle fonti fossili a favore di energie 100% rinnovabili ma ecco la verità sugli altri partiti: www.facebook.com/piernicolapedicini.m5sbasilicata/photos/a.250044751813654.1073741830.248484788636317/907856692699120/
    20/10/2017 17:13 - facebook

Date de contact

Bruxelles

  • Parlement européen
    Bât. Altiero Spinelli
    07H141
    60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
    B-1047 Bruxelles/Brussel

Strasbourg

  • Parlement européen
    Bât. Winston Churchill
    M03001
    1, avenue du Président Robert Schuman
    CS 91024
    F-67070 Strasbourg Cedex

Adresă poştală

  • European Parliament
    Rue Wiertz
    Altiero Spinelli 07H141
    1047 Brussels