Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Notizie

Comunicati stampa

 
 
 
 

New Fisheries Fund, signed and sealed, concludes EU fisheries policy reform

Plenary Session Fisheries16-04-2014 - 18:36
Fishermen pull out their nets from water aboard the fishing boat "Kanedevenn" as they fish sardines on September 24, 2013 in Quiberon, western France.  

Operating rules for European Maritime and Fisheries Fund (EMFF) aid to help fishermen to comply with new Common Fisheries Policy (CFP) requirements were endorsed by Parliament on Wednesday. EMFF aid will help fishermen to observe the discard ban, e.g. by buying more selective fishing gear, but will also be used to improve safety and working conditions, data collection and port infrastructure. All this will help to make EU fisheries more sustainable. (Read more: New Fisheries Fund, signed and sealed, concludes EU fisheries policy reform)

 
 

Aiuti UE più rapidi per i paesi colpiti da calamità

Tornata Politica regionale16-04-2014 - 18:31
L'Aquila, Italy - The fifth anniversary of the L'Aquila earthquake will be marked on 06 April 2014  

Secondo le modifiche alla normativa approvata mercoledì, gli aiuti comunitari ai paesi UE e a quelli candidati colpiti da inondazioni o da altre calamità naturali saranno inviati più celermente ed efficacemente grazie al Fondo di solidarietà dell'Unione europea (FSUE). (Seguito: Aiuti UE più rapidi per i paesi colpiti da calamità )

 
 
From L to R_Martin Schulz EP President, Evangelos Venizelos European Coucil representative, José Manuel Barroso EC President, Joseph Daul EPP, Hannes Swoboda S&D, Guy Verhofstadt ALDE, Daniel Cohn-Bendit VERTs, Martin Callanan ECR, Gabriele Zimmer GUE/NGL, Nigel Farage EFD  

Un secolo fa l'Europa stava per entrare in uno dei conflitti più distruttivi della storia. Un conflitto che avrebbe cambiato per sempre il mondo: la Prima Guerra Mondiale. Questo mercoledì, il 16 aprile, in un dibattito legato all' imminente anniversario, i membri del Parlamento avvertono che pace e stabilità non devono mai essere considerate come acquisite. Hanno chiesto maggiore integrazione e rimarcato l'importanza di combattere il nazionalismo per assicurare pace e sicurezza in Europa. (Seguito: Centenario della Prima Guerra: "Mai considerare pace e stabilità come acquisite")

 
 
Asian hornet preying on a bee  

Gli ecosistemi e la biodiversità dell'UE sono a rischio. Uno dei pericoli è legato alle piante e agli animali importati da altri Stati membri, o del mondo intero. "Le specie esotiche invasive sono il secondo rischio più grande per la biodiversità, dopo la scomparsa dell'habitat e sono riconosciute come la causa principale di estinzione" ha indiato il relatore ceco di centro sinistra Pavel Poc. Il Parlamento ha approvato, mercoledì, nuove misure per bloccare il loro accesso nell'UE. (Seguito: Specie esotiche invasive: "I danni e i costi sono in continua crescita")

 
 

MEPs refer new rules on re-registering cars back to committee

Plenary Session Transport16-04-2014 - 15:33

Draft rules to simplify re-registering of car or motorbike when the owner moves to a new EU country were referred back to the Internal Market Committee on Wednesday for further discussion, because the Council of Ministers was not yet ready to close a deal on them. (Read more: MEPs refer new rules on re-registering cars back to committee )

 
 
Asian tiger mosquito feeding on a human blood.  

Il Parlamento ha approvato, mercoledì, nuove misure per bloccare l'accesso di piante, animali o insetti esotici “invasivi” nell'UE, oppure per limitare il danno ecologico ed economico causato dalle specie che sono già entrate e si sono diffuse. La legislazione vieta l'ingresso delle specie dichiarate di "rilevanza per l'Unione" e obbliga gli Stati membri a coordinare i loro sforzi per eliminarle dal territorio comunitario. (Seguito: Piani per arginare la diffusione di specie esotiche invasive in tutta l'UE)

 
 

Anti-dumping: misure più severe contro le importazioni irregolari

Tornata Commercio estero/internazionale16-04-2014 - 14:03

Il Parlamento, mercoledì, confermando la sua posizione sugli strumenti di difesa commerciale, ha ribadito che l'UE dovrebbe aumentare le tariffe dei dazi anti-dumping contro le importazioni oggetto di dumping o sovvenzioni da parte di paesi terzi e attivarsi maggiormente per aiutare le piccole imprese a usufruire delle misure comunitarie contro tali importazioni. (Seguito: Anti-dumping: misure più severe contro le importazioni irregolari)

 
 

Giro di vite sullo spreco di sacchetti di plastica

Tornata Ambiente16-04-2014 - 13:58
A shopper with carrier bags as ministers have made a "complete mess" of moves to introduce a 5p charge on carrier bags in England  

Secondo la legislazione approvata mercoledì dal Parlamento, i paesi dell'UE dovranno ridurre dell'80% ed entro il 2019 l'utilizzo dei sacchetti di plastica più comuni e più inquinanti. Per raggiungere tale obiettivo, i deputati consigliano il ricorso a imposte, tasse, restrizioni o divieti di commercializzazione. L'inquinamento causato dai sacchetti di plastica rappresenta un grave problema ambientale, poiché inquina i bacini idrici e, in particolare, gli ecosistemi acquatici. (Seguito: Giro di vite sullo spreco di sacchetti di plastica)

 
 

Immigrati: il Parlamento approva nuove regole per scongiurare le morti in mare

Tornata Diritti fondamentali / Immigrazione16-04-2014 - 13:49
Boat with full of refugees  

Il Parlamento ha approvato mercoledì nuove regole per la ricerca e il salvataggio di migranti per definire come le guardie di frontiera in servizio per le operazioni marittime di Frontex dovranno trattare i migranti. Le nuove regole, già informalmente concordate dai negoziatori del Parlamento e del Consiglio, dovrebbero entrare in vigore prima dell'estate. (Seguito: Immigrati: il Parlamento approva nuove regole per scongiurare le morti in mare)

 
 

The share of EU member states’ budget contributions that is based on gross national income (GNI) should be cut from 64% to 40% of total EU revenue and replaced by real “own resources”, says Parliament in three resolutions voted on Wednesday. Value-added tax based revenue, which today provides 11% of the EU budget, also needs drastic reform, it adds. (Read more: EU “own resources” should cut member states’ contributions to EU budget)