Via libera al nuovo Corpo europeo di solidarietà  

I deputati daranno il via libera definitivo alla riforma del Corpo europeo di solidarietà (CES), che offrirà opportunità di volontariato ai giovani di tutta l'UE.

Una volta che il Consiglio avrà adottato formalmente il testo, le organizzazioni di volontariato e i giovani europei potranno iniziare a presentare domanda per partecipare ai progetti nell'ambito del nuovo programma.

Il programma è aperto ai partecipanti di età compresa tra i 17 e i 30 anni che possono iscriversi e presentare domanda per attività a beneficio delle comunità. Tali attività riguardano l'istruzione, la salute, la protezione dell'ambiente, la prevenzione delle catastrofi, la fornitura di prodotti alimentari e non alimentari, l'accoglienza e l'integrazione dei migranti e dei richiedenti asilo. I progetti saranno gestiti da organizzazioni riconosciute dalla Commissione nell'ambito di un sistema basato su un "marchio di qualità".

Per il periodo 2018-2020 è previsto un bilancio complessivo di 375,6 milioni di euro. Il primo invito a presentare proposte di finanziamento dovrebbe essere pubblicato entro la fine di quest'anno. La Commissione europea ha proposto un bilancio supplementare di 1,26 miliardi di euro per il periodo di bilancio 2021-2027 per le attività coperte da questo nuovo programma.



Dibattito: lunedì 10 settembre

Votazione: martedì 11 settembre

Procedura: legislativa ordinaria, accordo in prima lettura