Votazione finale sull'accordo di libero scambio UE-Singapore 

Il Parlamento deciderà mercoledì se approvare gli accordi di libero scambio e di protezione degli investimenti raggiunti tra l'UE e Singapore.

L'accordo di libero scambio, che servirà da modello per i futuri accordi commerciali tra l'UE e il Sud-Est asiatico, eliminerà virtualmente tutte le tariffe doganali tra le due parti entro cinque anni. Inoltre, consentirà il libero scambio di servizi, proteggerà i prodotti europei unici e aprirà il mercato degli appalti di Singapore alle imprese dell'UE. L'accordo prevede il rafforzamento dei diritti dei lavoratori e la tutela dell'ambiente.


Separatamente, il Parlamento voterà anche un accordo sulla protezione degli investimenti che prevede:


  • un sistema giudiziario con giudici indipendenti per la risoluzione delle controversie tra investitori e Stati, e
  • un accordo di partenariato e cooperazione, che estende la cooperazione al di là del settore commerciale.

Contesto


Singapore è di gran lunga il principale partner dell'UE nella regione, con quasi un terzo degli scambi di beni e servizi tra l'UE e l'ASEAN e circa due terzi degli investimenti tra le due regioni. Oltre 10.000 imprese europee hanno i loro uffici regionali a Singapore.



Dibattito: martedì 12 febbraio

Votazione: mercoledì 13 febbraio (TBC)

Procedura: consenso

Conferenza stampa: mercoledì 13 febbraio alle 14:30