Accessibilità al Parlamento europeo per le persone con disabilità 

Nel corso degli anni l'accessibilità per i deputati, il personale e i visitatori con disabilità è stata migliorata grazie all'adozione di una serie di misure. Tutti in nuovi progetti di ampliamento, rinnovo o allestimento degli edifici devono garantire fin dall'inizio la piena accessibilità per le persone con disabilità.


Tutti gli edifici del Parlamento sono dotati di almeno un'entrata accessibile in sedia a rotelle. I parcheggi di tutte e tre le sedi del Parlamento (Bruxelles, Strasburgo e Lussemburgo) dispongono di spazi riservati ai conducenti disabili e le mense sono dotate di tavoli e casse supplementari adatte a coloro che utilizzano una sedia a rotelle. Negli edifici del Parlamento è altresì consentito introdurre cani guida.


In aggiunta a queste strutture ad accesso facilitato, l'accessibilità digitale del Parlamento è costantemente migliorata nel corso degli ultimi anni, con un incremento delle tecnologie assistive disponibili su richiesta. Gli ipoudenti possono disporre di trasmettitori induttivi per protesi acustiche ed è possibile richiedere anticipatamente un servizio di interpretazione nella lingua dei segni. Gli ipovedenti possono usufruire di una serie di tecnologie assistive quali, tra le altre, iscrizioni e schermi Braille, ausili per la lettura e programmi di lettura dello schermo.


In linea con quanto disposto dalla direttiva dell'UE in materia di accessibilità dei siti web degli enti pubblici, il sito web del Parlamento è stato adeguato agli orientamenti relativi all'iniziativa sull'accessibilità di Internet. La navigazione delle pagine web è stata resa più chiara e semplice e il contenuto rimane lo stesso anche quando visualizzato mediante un lettore di schermo. I contenuti multimediali sono stati inoltre resi più accessibili grazie all'integrazione di sottotitoli e trascrizioni.