Premio europeo Carlo Magno della gioventù 2014: vince il danese Our Europe  

 
 

Condividi questa pagina: 

I tre vincitori del Premio europeo Carlo Magno della gioventù 2014. 

Il progetto danese di viaggio Our Europe è il vincitore del Premio europeo Carlo Magno della gioventù 2014. La cerimonia ha avuto luogo ad Aquisgrana dove sono stati annunciati i tre vincitori,  sui 28 progetti finalisti. Il secondo premio è stato aggiudicato al congresso studentesco olandese JouwDelft & Co e il terzo al programma di formazione cipriota Employment4U.

I progetti vincitori


1. Our Europe: Danimarca 

Il progetto Our Europe è stato premiato dalla Vicepresidentessa Anni Podimata. Il progetto consisteva in un anno di viaggio attraverso 24 Stati membri dormendo a casa di giovani europei e facendo interviste sul sistema educativo, sul lavoro e sulla vita… Tutti il materiale è stato pubblicato sul sito Our Europe.


2. JouwDelft: Paesi Bassi

Ricompensato dall’ex Presidente del Parlamento europeo Hans-Gert Pöttering, questo progetto è stato un congresso organizzato per trovare delle soluzioni su piccola scala per ridurre la disoccupazione in Europa. 


3. Employment4U: Cipro

Il sindaco di Aqiusgrana, Marcel Philipp, ha premiato il progetto.


Cos'è il premio?


L'obiettivo del "Premio europeo Carlo Magno della gioventù" è quello di incoraggiare l'emergere di una coscienza europea fra i giovani e la loro partecipazione a progetti di integrazione europea.

Il Premio viene assegnato a progetti, intrapresi da giovani, che favoriscano la comprensione, promuovano l'emergere di un sentimento comune dell'identità europea e diano esempi pratici di cittadini europei che vivono insieme come un'unica comunità.


Il premio per il miglior progetto è di 5.000 euro, il secondo di 3.000 euro e il terzo di 2.000 euro. Quale parte del premio, i tre vincitori finali riceveranno l'invito a visitare il Parlamento europeo (a Bruxelles o a Strasburgo). Inoltre, rappresentanti dei 28 progetti nazionali selezionati saranno invitati per un viaggio di quattro giorni ad Aquisgrana (Germania).