La Conferenza dei Presidenti: la colonna vertebrale del Parlamento europeo 

 
 

Condividi questa pagina: 

L'ultima Conferenza dei Presidenti al Parlamento è stata il 27 maggio 2014. 

Composta dai capogruppi politici e dal presidente del Parlamento europeo, la Conferenza dei Presidenti è essenziale all'organizzazione del Parlamento. Ma sai come funziona? Leggi qui per fartene un'idea.

La Conferenza dei Presidenti è composta dai presidenti dei gruppi politici, dal Presidente del Parlamento europeo e da un deputato non iscritto (cioè che non appartiene a nessuno dei gruppi politici) che può assistere ma senza il diritto al voto. Le decisioni sono prese per consenso e secondo un voto in cui il peso dipende dal numero di daputati rappresentati. Maggiori è il numero di deputati e maggiore sarà il peso del voto.


La Conferenza dei Presidenti stabilisce l'organizzazione del lavoro del Parlamento europeo e delle relazioni con le altre istituzioni. È anche incaricata di determinare l'agenda delle sessioni plenarie e dell'organizzazione dei tempi di parola dei deputati durante le sessioni. Inoltre, determina anche la composizione delle commissioni parlamentari: quanti deputati ci sono in ogni gruppo politico e quali sono i temi sui quali lavoreranno le commissioni. Infine, la Conferenza dei Presidenti è incaricata di validare i rapporti d'iniziativa, quelli cioè redatti su iniziativa di un deputato.


La Conferenza dei Presidenti selezioni anche il vincitore del Premio Sacharov sulla base dei candidati proposti dalla commissione agli Affari esteri e allo sviluppo.