Il Patto dei sindaci: le città in prima linea contro i cambiamenti climatici 

 
 

Condividi questa pagina: 

Giovedì 22 febbraio sindaci e sindache si incontrano al Parlamento europeo per discutere i progressi e i prossimi passi nella lotta al cambiamento climatico

Il Patto dei sindaci 

Il Patto dei sindaci per il clima e l’energia, un’iniziativa europea che unisce più di 7.700 città e paesi nell’obiettivo comune di ridurre le emissione di gas serra e reagire al cambiamento climatico, festeggia i suoi primi dieci anni.  

 

Grazie a dei piani di azione locali, migliaia di amministrazioni comunali stanno contribuendo a raggiungere l’obiettivo UE di ridurre le emissione di CO2 di almeno il 20% entro il 2020 e del 40% entro il 2030 (rispetto ai valori del 1990).

 

Ora questi rappresentanti locali si incontrano a Bruxelles al Parlamento europeo per discutere di come migliorare l’efficienza energetica degli edifici, dei trasporti e dell’illuminazione, di come usare al meglio le energie rinnovabili e di come adattarsi con successo ai cambiamenti climatici.

I sindaci e le sindache troveranno diverse personalità europee ad accoglierli: il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, il Presidente del Comitato delle regioni Karl-Heinz Lambertz, il vice-Presidente della Commissione europea Maroš Šefčovič, il Commissario per il clima e l’energia Miguel Arias Cañete e il Commissario per la ricerca, la scienza e l’innovazione Carlos Moedas.

 

Più del 70% degli europei vive in zone urbane. Alle zone urbane dobbiamo circa l’80% dell’energia usata nell’UE e l’80% delle emissioni di anidride carbonica (CO2). Le città sono causa ma anche le prime vittime dei cambiamenti climatici, quando si trovano ad affrontare ondate di calore, inondazioni o precipitazioni di intensità estrema.

 

Quindi appuntamento giovedì 22 febbraio per seguire i lavori su città e cambiamento climatico! La discussione può essere seguita in diretta giovedì a partire dalle 9.00 o seguendo su Twitter @eumayors e #eumayors2018.

 

Gli sforzi dell’Europa per tagliare le emissioni di gas serra

Ci sono attualmente tre progetti di legge in discussione per il raggiungimento degli impegni presi dall’UE con gli accordi di Parigi sul clima. Uno è la revisione del sistema di scambio di quote di emissione dell'UE, che si occupa delle emissioni dell’industria. Il secondo è il regolamento sulla condivisione degli sforzi (il cosiddetto “effort sharing”). Il terzo è la LULUFC, il regolamento sull’uso del suolo, cambiamenti di uso del suolo e silvicoltura