I punti chiave della plenaria: plastica usa-e-getta, qualità dell’acqua, gestione dei confini, antibiotici 

 
 

Condividi questa pagina: 

Migliorare la qualità dell’acqua potabile, limitare l’uso degli antibiotici negli allevamenti e bandire le cannucce e le posate di plastica. Ecco i temi più rilevanti della plenaria

Per ridurre i rifiuti in mare, gli oggetti di plastica monouso come posate, piatti e cannucce saranno vietati nell’Unione europea a partire dal 2021. Guarda l’intervista con l’eurodeputata Frédérique Ries per saperne di più sulla votazione di mercoledì.

Martedì il Parlamento ha inoltre promosso delle nuove regole per migliorare ulteriormente la qualità dell’acqua potabile e promuovere l’uso dell’acqua del rubinetto.

Mercoledì il Parlamento ha anche approvato un aggiornamento del Sistema di informazione Schengen. Il sistema aggiornato contribuirà alla lotta europea contro il terrorismo, il crimine transnazionale e l’immigrazione irregolare.

Giovedì gli eurodeputati hanno votato una normativa che pone dei limiti più stringenti nell’uso degli antibiotici per gli allevamenti animali, lo scopo è quello di combattere la resistenza antimicrobica ed evitare che i batteri resistenti ai medicinali contaminino il nostro cibo.

Sempre nella giornata di giovedì, gli eurodeputati hanno richiesto che Facebook si sottoponga a un’indagine approfondita delle autorità europee così da poter garantire il rispetto dei dati personali degli utenti. Le misure sono una conseguenza dello scandalo Cambridge Analytica.

I paesi europei dovranno cambiare le tariffe stradali basate sul tempo con quelle basate sulla distanza così da garantire uguali trattamenti agli utenti stradali e di raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 nel settore dei trasporti, così come decretato nelle regole approvate durante la plenaria di giovedì.

Nel voto di giovedì, gli eurodeputati hanno fortemente condannato la tortura e l’uccisione di giornalista saudita Jamal Khashoggi hanno richiesto che i responsabili siano assicurati alla giustizia e che gli stati membri smettano di esportare armi in Arabia Saudita

Mercoledì, il Parlamento ha rigettato i tagli proposti dal Consiglio sulla proposta di bilancio per il 2019. Gli eurodeputati vogliono maggiori fondi per il programma Erasmus+, così come per le sfide imposte dall’immigrazione e dalla promozione per l’innovazione.

Gli eurodeputati hanno criticato la carenza di progressi fatta dai leader europei al summit del Consiglio della scorsa settimana in merito all’immigrazione, alla sicurezza interna e alla Brexit, mentre martedì, durante il dibattito sul Futuro dell’Europa, il presidente rumeno Klaus Iohannis ha richiesto “unità, coesione, solidarietà per un’unica voce comune dell’Europa”.

Oleg Sentsov è stato proclamato vincitore del Premio Sacharov per la libertà di pensiero 2018, così come stabilito dal Presidente del Parlamento Antonio Tajani e dai leader dei gruppi politici il 25 ottobre. Il premio sarà consegnato il 12 dicembre.