Condividi questa pagina: 

Articoli 

La frode fiscale: il 75% dei cittadini europei vuole che l'UE faccia di più per combatterla        

Si usa dire che nella vita le uniche certezze sono la morte e le tasse, ma ciò non significa che l'una o le altre debbano piacerci. Nel caso delle tasse, la cosa è aggravata dal fatto che non tutti ne pagano la parte loro spettante. Secondo l'ultimo sondaggio Eurobarometro commissionato dal Parlamento europeo, il 75% dei cittadini europei ritiene che l'UE dovrebbe fare di più per combattere la frode fiscale. Leggi oltre per scoprire che cosa sta facendo il Parlamento per affrontare il problema.

Come combattere le frodi fiscali a livello europeo?        

Le attuali norme riguardo all’IVA per il commercio interno all'Ue sono in vigore dal 1993 e necessitano un aggiornamento, per soddisfare le esigenze di aziende in espansione, e-commerce e ridurre il numero di truffe, oggi numerose. Tali questioni verranno dibattute in plenaria mercoledì 23 novembre: la Commissione illustrerà la propria relazione sul piano d’azione per l’IVA ai parlamentari, con Werner Langen (PPE, DE) come relatore. Giovedì 24 si terrà il voto dell’assemblea. Scopri di più

Comunicati stampa 

Il commissario alla concorrenza Margrethe Vestager ha ricevuto un ampio sostegno dai deputati, durante la discussione di mercoledì pomeriggio, per la decisione in base alla quale i benefici fiscali concessi dall’Irlanda alla Apple - che le hanno consentito di pagare meno tasse rispetto alle altre imprese nel corso di molti anni - sono illegali poiché rappresentano un aiuto di Stato.

Comunicati stampa 

Il Parlamento ha deciso di istituire, mercoledì, una commissione d'inchiesta su "Panama Papers", le rivelazioni sulle società offshore e i loro beneficiari. Compito della commissione sarà di indagare sulle presunte violazioni e sui casi di mancato rispetto, da parte della Commissione o degli Stati membri, delle norme comunitarie in materia di riciclaggio, elusione ed evasione fiscale.

Joseph Stiglitz        

"È importante spiegare che l'80 per cento delle attività descritte nei Panama Papers non hanno avuto luogo a Panama, giusto per sottolineare che si tratta di un problema globale” A dirlo, l’economista e premio Nobel Joseph E. Stiglitz durante l’audizione coi deputati lo scorso mercoledì 16 novembre. Stiglitz ha lavorato come consulente per il governo panamense dopo lo scandalo ed è stato invitato a partecipare a una riunione della commissione d’inchiesta del PE. Guarda l’intervista

ITW with Markus Ferber        

La decisione della Commissione secondo cui Apple deve versare all'Irlanda 13 Mrd EUR di imposte ha riacceso la discussione in merito all'entità delle imposte dovute dalle grandi imprese. Abbiamo parlato con l'on. Ferber, uno dei maggiori esperti fiscali tra i deputati, che conferma il sostegno del Parlamento a tale decisione. Afferma inoltre che i paesi UE devono capire che attrarre investimenti concludendo accordi fiscali è illegale conformemente alle norme UE stabilite dagli Stati membri.

Articoli 

Comunicati stampa 

La proposta della Commissione per una direttiva comunitaria anti-evasione fiscale nell'UE è stata accolta dal Parlamento in una risoluzione approvata mercoledì. I deputati chiedono limiti più rigorosi alle detrazioni per i pagamenti degli interessi e norme più severe sui redditi esteri, con un'aliquota minima d'imposta al 15%.

Comunicati stampa 

Nel parere posto in votazione martedì, il Parlamento ha definito l'accordo tra gli Stati membri UE sulla condivisione automatica di informazioni relative ai regimi fiscali delle multinazionali come un'"occasione mancata" per compiere un importante passo in avanti nella lotta al "tax planning" e alla compensazione fiscale ingiusta.

Ferreira Theurer ITW_        

Le multinazionali devono pagare le tasse nel paese in cui traggono i loro profitti, secondo una delle raccomandazioni della commissione per gli Accordi fiscali adottata dai deputati il ​​25 novembre. La relatrice portoghese di centro sinistra Elisa Ferreira e il relatore tedesco liberale Michael Theurer hanno sottolineato le difficoltà incontrate per avere delle risposte dalle multinazionali e dagli stati membri nel corso dell'indagine iniziate nove mesi fa.

Articoli 

Interview with Alain Lamassoure        

Le multinazionali pagano la giusta quota di tasse? Mentre la Commissione europea ha lanciato una serie di indagini in tutti gli Stati membri dell'UE, il Parlamento ha istituito una propria commissione speciale per conoscere gli accordi fiscali che coinvolgono le grandi aziende internazionali. Abbiamo incontrato il presidente della commissione speciale Alain Lamassoure, depuato francese di centro destra.

EC President Jean Claude Juncker is pictured during the debate on the fight against tax avoidance        
Comunicati stampa 

Comunicati stampa 

Il Presidente della Commissione, Jean-Claude Juncker, è intervenuto al dibattito straordinario del Parlamento europeo sulla lotta contro l'evasione fiscale, dibattito dovuto alla recente rivelazione sulla stampa di accordi segreti che concedono trattamenti fiscali preferenziali alle aziende multinazionali in Lussemburgo.

Motion of censure against the Commission rejected by a large majority        
Comunicati stampa 

Comunicati stampa 

Con 461 voti contrari, 101 voti favorevoli e 88 astensioni, il Parlamento europeo ha respinto una mozione di censura la Commissione di Jean-Claude Juncker, presentata da 76 deputati del gruppo EFDD e dei Non iscritti in seguito al dibattito svoltosi con lo stesso Juncker nella sessione plenaria del 12 novembre sull'affare "Luxleaks". Il dibattito sulla mozione di censura si era tenuto lunedì.

Articoli