Il Parlamento rende omaggio alle vittime di Parigi 

 
 

Condividi questa pagina: 

Deputati e funzionari del Parlamento hanno cantato la Marsigliese dopo un minuto di silenzio per commemorare le vittime degli atti terroristici della scorsa settimana a Parigi, il 17 novembre nell'emiciclo del Parlamento a Bruxelles. "Gli attacchi a Parigi sono stati un attacco alla nostra libertà, un attacco contro i nostri valori europei e il nostro modo di vivere, un attacco contro tutti noi" ha detto presidente del Parlamento europeo Martin Schulz.

Il Presidente Schulz ha messo in guardia contro l'eventuale modifica all'approccio per la crisi migratoria a seguito degli attentati: "Non permetteremo di farci avvelenare da questi criminali. Se cominciassimo a sospettare di tutti i profughi siriani, confonderemmo le vittime e gli assassini. E questo è esattamente ciò che stanno cercando di fare". Ha aggiunto:" Oggi più che mai ci sarà tolleranza e umanità, ci batteremo per difendere il nostro stile di vita e l'apertura della nostra società".

Erano presenti alla cerimonia Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, Federica Mogherini, Alto rappresentante dell'UE, e Harlem Désir, il segretario di Stato francese per gli affari europei.