La lotta contro il terrorismo nell’UE 

 
 

Condividi questa pagina: 

La lotta al terrorismo è una delle priorità dell’UE. In questo dossier tematico troverai i fatti e le misure prese per contrastarlo.

Il terrorismo in Europa

Negli ultimi anni abbiamo visto un aumento della minaccia terrorista e di attacchi violenti di natura jihadista, una tendenza cominciata con l’attacco al giornale satirico Charlie Hebdo a Parigi nel gennaio 2015.

Secondo i dati dell’Europol 62 persone sono state uccise negli attacchi terroristici del 2017. I morti furono 135 negli attacchi del 2016. Nel 2017 più attacchi sono stati sventati rispetto al 2016.

Ecco l’evoluzione della minaccia terrorista nell’UE in un grafico

Negli ultimi anni abbiamo visto un aumento della minaccia terrorista  

Le azioni dell’UE

Le misure prese dall’UE per prevenire gli attacchi sono diverse: da controlli più severi alle frontiere esterne a una migliore collaborazione delle forze dell’ordine e della magistratura per indagare sui sospettati, perseguire i colpevoli, tagliare i fondi ai terroristi, contrastare il crimine organizzato e combattere la radicalizzazione.


Ecco le misure dell’UE contro il terrorismo, presentate con infografiche e video.

I miglioramenti proposti dal Parlamento

Nel luglio del 2017 il Parlamento europeo ha creato una Commissione speciale per il terrorismo, il cui scopo è quello di migliorare la lotta contro il terrorismo a livello europeo. Sulla base dei risultati raccolti, gli eurodeputati redigono una relazione che propone delle misure concrete sulle quali la Commissione dovrà poi lavorare per includerle in una legislazione (N.B.: il Parlamento non gode del potere dell'iniziativa normativa).

Leggi le ultime misure proposte dagli eurodeputati.