Condividi questa pagina: 

Leggi l'infografia per conoscere i numeri del volontariato in Europa. 

I cittadini europei che desiderano diventare volontari in Europa si scontrano troppo spesso con delle lunghe procedure burocratiche o con delle barriere linguistiche. Per questa ragione è stata presentata al PE una relazione per facilitare il volontariato transfrontaliero.

Un'incredibile opportunità di scambio e apprendimento per i cittadini. Più di 100 milioni di europei sono volontari e contribuiscono a circa il 5% del PIL dell'UE. Il 2011 è stato perfino l'"Anno europeo del volontariato". La relazione presentata lunedì 11 giugno dal deputati italiano di centro destra Marco Scurria, presenta delle misure per riconoscerlo e valorizzarlo.


Per esempio viene richiesta la creazione di un portale europeo, con una sezione speciale legata al volontariato transfrontaliero, e il lancio di un "passaporto europeo delle qualifiche" che riconosco la competenze sviluppate durante i mesi di volontariato.


Il deputato italiano sostiene inoltre la creazione di un "corpo volontario europeo di aiuto umanitario" incaricato di selezionare, formare e inviare dei volontari nelle zone di catastrofi naturali.