Crisi dei migranti in Europa 

 
 

Condividi questa pagina: 

Negli ultimi anni l'UE ha affrontato la peggiore emergenza rifugiati dalla fine della Seconda guerra mondiale. Leggi il nostro articolo per saperne di più.

Migranti in arrivo sulle spiagge dell'isola di Lesbo ©UNHCR/Achilleas Zavallis 

L’immigrazione in Europa è aumentata significativamente dal 2015. Nel 2016 362.753 persone sono fuggite verso l'UE attraversando il Mediterraneo. Di queste 5.022 risultano disperse o decedute. L'UE sta attualmente lavorando per affrontare nel modo migliore questa crisi senza precedenti.

 

I numeri della crisi dei migranti

Negli ultimi anni milioni di persone sono arrivati in Europa in fuga dai conflitti, dal terrore e dalle persecuzioni che imperversano nei loro paesi d’origine. Delle prime 1.2 milioni domande di asilo presentate in Europa nel 2016, oltre un quarto provenivano dalla Siria, ormai devastata dalla guerra Seguono Afghanistan e Iraq dove i civili sono costantemente minacciati dai gruppi di ribelli estremisti.

A marzo 2016 l'Unione europea e il governo turco hanno raggiunto un accordo per inviare in Turchia tutti i migranti irregolari che la attraversano per arrivare alle isole greche. Si è quindi notato a maggio 2016 un forte aumento del numero di migranti che attraversano il Mediterraneo dall'Africa verso le coste italiane.

Nella nostra pagina Statistiche sulla crisi dei migranti tutte le informazioni e i dettagli su chi sono i rifugiati che vengono in Europa, quanti di loro richiedono e hanno ottenuto l'asilo, quanti sono stati mandati indietro e quali mosse finanziarie l'UE sta adottando a riguardo.

La risposta europea alla crisi dei migranti

La crisi dei migranti in Europa ha messo in evidenza le carenze del Sistema europeo comune di asilo.

A novembre 2017 gli eurodeputati hanno approvato la posizione del Parlamento sulla riforma del sistema di Dublino, che stabilisce il paese reposnsabile per le domande di asilo. Il Parlamento potrà quindi iniziare i negoziati con il Consiglio non appena saranno chiare le posizioni dei governi nazionali.

Il Parlamento europeo ha inoltre partecipato alla preparazione delle nuove misure per la gestione dell'immigrazione clandestina, per il potenziamento dei controlli delle frontiere e per la creazione di un sistema più efficace di raccolta e archiviazione delle informazioni su coloro che entrano nell'UE.

Leggi la guida sulla risposta europea alla crisi dei migranti

Scopri anche il nostro dossier sull’immigrazione per conoscere le ultime notizie sulla crisi dei migranti e informarti su cosa sta facendo il Parlamento europeo per gestire al meglio la situazione.