Una delegazione del PE incontra Aung San Suu Kyi 

 
 

Condividi questa pagina: 

La delegazione del PE incontra Aung San Suu Kyi a Yangon, capitale della Birmania. 

Per la prima volta una delegazione del Parlamento europeo ha potuto incontrare l'attivista politica birmana Aung San Suu Kyi. I deputati desiderano stabilire delle relazioni con il paese. "Speriamo che l'opposizione politica diretta da Suu Kyi vincerà le prossime elezioni legislative", ha dichiarato il deputato tedesco di centro destra Werner Langen, a capo della delegazione.

Le autorità birmane hanno recentemente avviato delle riforme democratiche in un paese diretto da molti anni da una giunta militare. Le elezioni legislative si terranno l'1 aprile 2012.


Aung San Suu Kyi, leader dell'opposizione e vincitrice del Premio Sakharov per la libertà d'espressione, ha passato molti anni in detenzione domiciliare.


Si è dimostrata ottimista ma prudente sul processo di democratizzazione. "Penso che il presidente birmano sia stato sincero quando ha dichiarato di voler sostenere una vera democrazia in Birmania" ha spiegato ai deputati europei.


Nonostante questo, spera che l'Unione europea aspetti le elezioni prima di imporre delle sanzioni sulla Birmania: "Non dobbiamo scordare che nel 1990 le elezioni erano state considerate come libere e democratiche da tutta la comunità internazionale. In seguito ci siamo resi conto che nulla era cambiato".


Aung San Suu Kyi è stata liberata in novembre 2012. Oltre al Premio Sakharov nel 1990, ha ricevuto il Nobel per la pace nel 1991.