Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Giornata contro l'omofobia: come si vive in UE?

Altro Articolo - Diritti umani17-05-2013 - 11:32
 
lgbt_it(final)   Le cifre del sondaggio.

Le persone gay, lesbiche, bisessuali e transgender (LGBT) continuano ad essere vittime di discriminazioni e violenze. Anche in UE. Questo il risultato del più grande sondaggio mai realizzato tra la comunità LGBT. Quasi la metà delle persone ha dichiarato di essersi sentita discriminata o molestata a causa del proprio orientamento sessuale nell'ultimo anno, mentre una persona su quattro è stata aggredita o minacciata violentemente negli ultimi 5 anni.


Il sondaggio è stato realizzato dall'Agenzia per i diritti fondamentali dell'Unione europea (FRA) raccogliendo le risposte di 93.000 persone in UE e Croazia. I risultati sono stati pubblicati il 17 maggio: guarda l'infografica per saperene di più.


In tutta Europa, secondo l'ultimo sondaggio Ue, oltre il 60% dei ragazzi Lgbt ha subito insulti o aggressioni a scuola per il suo orientamento sessuale, e uno su quattro dei gay/lesbiche dice di essere stato vittima di violenza o di minacce violente. In occasione della giornata mondiale contro l'omofobia, il Parlamento europeo vuole ricordare l'importanza di tenere alta la guardia.

RIF. : 20130508STO08096
Aggiornato il: ( 28-05-2013 - 17:53)