Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Malala Yousafzai: "Troppa povertà, mancanza di libertà, paura e terrorismo, ma c'è speranza"

Tornata Articolo - Istituzioni / Diritti umani20-11-2013 - 17:15
 
Malala Yousafzai, 2013 Sakharov Prize laureate   Malala Yousafzai vincitrice del Premio Sakharov 2013

L'adolescente pakistana Malala Yousafzai, durante la cerimonia per il Premio Sacharov 2013 che si è tenuta il 20 novembre 2013 al Parlamento europeo di Strasburgo, ha fatto un appello appassionato a favore della scolarizzazione. Ms Yousafzai è stata premiata per la sua lotta a favore dell'istruzione delle ragazze. Ha sottolineato come nonostante la minaccia della violenza dei talebani ci sia speranza: "Lo dimostra il fatto che oggi io sia qui."


Nel suo discorso, Malala Yousafzai ha sostenuto che la forza di un paese non si misura in base al suo esercito, ma all'educazione del suo popolo. "Questi bambini non vogliono un Iphone, una X-box, una Playstation o dei cioccolatini. Vogliono solo un libro e una penna", ha aggiunto.


La cerimonia tenutasi durante la plenaria di novembre ha coinciso con il 25° anniversario del premio Sacharov. Il riconoscimento è attribuito ogni anno dal Parlamento europeo per onorare personalità eccezionali che lottano contro l'intolleranza e l'oppressione.


Per festeggiare l'anniversario del premio Sacharov, alla cerimonia hanno partecipato anche i 22 precedenti vincitori. Il Presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, ha invitato ad una standing ovation per tutti loro. "Il nostro pensiero va agli altri vincitori che sono ancora privati della loro libertà, e ai vincitori che ci hanno lasciato, questo applauso è per loro. Perché le loro battaglie non siano mai dimenticate" ha aggiunto.

RIF. : 20131120STO25805