Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Questa settimana al PE : prodotti agricoli, beni culturali e inquinamento acustico

Altro Articolo - Istituzioni07-04-2014 - 13:28
 
EP this week   Questa settimana a Bruxelles.

Le elezioni europee si avvicinano, le commissioni e i gruppi politici preparano l'ultima sessione plenaria della legislatura. Le commissioni parlamentari voteranno gli accordi conclusi con il Consiglio sulle questioni relative ai beni culturali, l'inquinamento sonoro nelle zone aeroportuali e la promozione dei prodotti agricoli.


La commissione all'Agricoltura voterà lunedì le misure per stimolare le vendite di prodotti agricoli all'interno e all'esterno dell'Unione europea. Il Parlamento europeo e gli Stati membri hanno raggiunto un accordo informale per aumentare la contribuzione dell'UE al cofinanziamento delle iniziative di promozione e per aggiungere birra, cioccolato, pane e pasta alla lista dei prodotti. La Commissione europea potrà anche reagire più rapidamente per riconquistare la fiducia dei consumatore nel caso di preoccupazioni ingiustificate sulla sicurezza dei prodotti.



Il vicepresidente della Banca centrale europea, Vítor Constâncio, presenterà la relazione annuale 2013 dell'istituzione lunedì alla commissione per gli Affari economici.


Giovedì, la commissione ai Trasporti voterà l'accordo informale con i governi nazionali per assicurare che le autorità nazionali e regionali prendano la decisione finale d'applicare delle restrizioni sui voli per limitare l'inquinamento acustico nelle zone aeroportuali dell'UE.


Lo stesso giorno, la commissione alla Cultura e all'educazione voterà sulla restituwione dei beni culturali esportati illegalmente dai paesi dell'UE dal 1993. La Commissione europea ha stimato che circa 40.0000 beni culturali siano esportati ogni anno all'interno dell'UE.


Una seconda iniziativa cittadina europea sarà ascoltata al Parlamento europeo giovedì. Si tratta di "One of us" ("Uno di noi"), l'iniziativa chiede il divieto di finanziare le ricerche e le altre attività che implicano la distruzione degli embrioni umani.


La sessione plenaria della settimana prossima si concentrerà sulle legislazioni importanti che i deputati europei vogliono terminare prima di lavorare alla campagna elettorale. Al voto: il futuro sistema europeo di gestione delle banche in fallimento, la protezione dei lavoratori all'estero e i diritti alla pensione integrativa. Meno di sette settimane ci separano alle elezioni europee del 22-25 maggio.

RIF. : 20140407STO42612