Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

10 cose imparate in plenaria: unione bancaria, lavoratori all'estero e aiuti per le catastrofi

Tornata Articolo - Istituzioni18-04-2014 - 09:00
 

Una riforma bancaria per l'Unione europea, aiuti più rapidi per i paesi colpiti da catastrofi e tutale dei lavoratori all'estero... È stata l'ultima sessione plenaria prima delle elezioni di maggio, ma i deputati hanno approvato molti leggi per facilitare la vita dei cittadini. E per tutelare i loro diritti.


Le etichette "Made in" dovrebbero essere obbligatorie per i prodotti non alimentari venduti nel mercato comunitario, secondo le norme approvate dal Parlamento martedì che hanno come obiettivo una maggiore protezione dei consumatori attraverso il rafforzamento della sorveglianza e dei criteri di sicurezza dei prodotti.


Secondo le modifiche alla normativa approvata mercoledì, gli aiuti comunitari ai paesi UE e a quelli candidati colpiti da inondazioni o da altre calamità naturali saranno inviati più celermente ed efficacemente grazie al Fondo di solidarietà dell'Unione europea (FSUE).


Un secolo fa l'Europa stava per entrare in uno dei conflitti più distruttivi della storia. Un conflitto che avrebbe cambiato per sempre il mondo: la Prima Guerra Mondiale. Questo mercoledì, il 16 aprile, in un dibattito legato all' imminente anniversario, i membri del Parlamento avvertono che pace e stabilità non devono mai essere considerate come acquisite. Hanno chiesto maggiore integrazione e rimarcato l'importanza di combattere il nazionalismo per assicurare pace e sicurezza in Europa.


Il Parlamento, mercoledì, confermando la sua posizione sugli strumenti di difesa commerciale, ha ribadito che l'UE dovrebbe aumentare le tariffe dei dazi anti-dumping contro le importazioni oggetto di dumping o sovvenzioni da parte di paesi terzi e attivarsi maggiormente per aiutare le piccole imprese a usufruire delle misure comunitarie contro tali importazioni.


Secondo la legislazione approvata mercoledì dal Parlamento, i paesi dell'UE dovranno ridurre dell'80% ed entro il 2019 l'utilizzo dei sacchetti di plastica più comuni e più inquinanti. Per raggiungere tale obiettivo, i deputati consigliano il ricorso a imposte, tasse, restrizioni o divieti di commercializzazione.


I lavoratori dislocati temporaneamente all'estero otterranno maggiore protezione grazie a un progetto di legge, già concordato col Consiglio e approvato mercoledì. I negoziatori del PE hanno rafforzato la proposta iniziale chiarendo le norme per le imprese, distinguendo fra dislocazioni vere e tentativi di aggirare la legge e dando agli Stati una certa flessibilità nelle esecuzioni delle ispezioni.


Il Parlamento ha approvato, mercoledì, nuove misure per bloccare l'accesso di piante, animali o insetti esotici “invasivi” nell'UE, oppure per limitare il danno ecologico ed economico causato dalle specie che sono già entrate e si sono diffuse. La legislazione vieta l'ingresso delle specie dichiarate di "rilevanza per l'Unione" e obbliga gli Stati membri a coordinare i loro sforzi per eliminarle dal territorio comunitario.


I lavoratori comunitari che si trasferiscono in un altro paese dell’UE potranno usufruire a pieno dei diritti pensionistici grazie a un progetto legislativo approvato dal Parlamento martedì. Il progetto legislativo deve ancora essere approvato formalmente dal Consiglio dei ministri.


Tutti i residenti, senzatetto compresi, avranno il diritto di possedere un conto bancario che permetta dei servizi di pagamento di base, secondo la relazione approvata dal Parlamento martedì.


Martedì i deputati hanno adottato delle regole per limitare il commercio ad alta fraquenza, che utilizza degli algoritmi complessi per produce un grande numero di scambi in pochi secondi. Questa tecnica è alla causa della volatilità del mercato e le fluttuazione dei prezzi per i piccoli investitori.

RIF. : 20140416STO44766
Aggiornato il: ( 17-04-2014 - 14:55)
 
 
   
Per maggiori informazioni