Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Premio Sacharov 2014: ecco i candidati

Altro Articolo - Diritti umani23-09-2014 - 11:46
 
Sakharov Prize 2014: Meet the nominees   I candidati del Premio Sacharov 2014

Vengono da lontano e con storie diverse: ginecologo, religioso o giornalista... ma hanno tutti in come la difesa dei diritti umani. I candidati al Premio Sacharov 2014 per la libertà di espressione e di pensiero del Parlamento europeo sono stati formalmente presentati questo martedì 23 settembre in una riunione delle commissioni AFET e DEVE e della sottocommissione DROI. Segui l'incontro in diretta alle 16e15 per saperne di più. Il vincitore sarà annunciato in ottobre.


I candidati (in ordine alfabetico) sono:


Il professore di diritto presso l'Università di Mosul Mahmoud Al 'Asali si è battuto per i diritti dei cristiani. È stato ucciso lo scorso luglio. Il Patriarca iracheno della Chiesa caldea cattolica Louis Raphael Sako è stato candidato per la difesa della libertà religiosa nel suo paese. Le nomine sono del gruppo ECR, Anna Záborská e altri 66 deputati.


CHREDO, Open Doors, Oeuvre d'Orient e Aiuto alla Chiesa che soffre, le organizzazioni per la protezione delle minoranze cristiane in diverse parti del mondo sono state nominate da Philippe Juvin e altri 60 deputati.

Il movimento ucraino proeuropeo EuroMaidan, rappresentato dal giornalista Mustafa Nayem, dalla vincitrice dell'Eurovisione Ruslana Lyzhychko, dall'attivista Yelyzaveta Schepetylnykova e dalla giornalista Tetiana Chornovol, è stato nominato da Jacek Saryusz-Wolski e altri 52 deputati.

L'attivista somala-americana, Ayaan Hirsi Ali, militante dei diritti delle donne nelle società islamiche e nota per la sua battagli contro la mutilazione genitale femminile è stato nominata dal gruppo EFDD.

Il dottor Denis Mukwege, ginecologo congolese specializzato nel trattamento delle vittime di stupro e fondatore dell'ospedale Panzi a Bukavu, nella Repubblica Democratica del Congo, è stato nominato dal S&D, ALDE e Barbara Lochbihler.

Leyla Yunus, attivista incarcerata in Azerbaigian e militante per i diritti umani, direttrice dell'Istituto di pace e democrazia è stato nominata dal gruppo Verdi/ALE, Alexander Graf Lambsdorff, Marietje Schaake e Ramon Tremosa.

Il premio Sakharov

Il premio Sacharov per la libertà di pensiero è assegnato ogni anno dal Parlamento europeo. È stato istituito nel 1988 per premiare gli individui o le organizzazioni per il loro impegno a favore dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Lo scorso anno il premio è stato assegnato all'attivista pakistana Malala Yousafzai, militante per l'istruzione delle bambine.

RIF. : 20140919STO66702
Aggiornato il: ( 06-11-2014 - 15:18)
 
 
   
Calendario
 

23 Settembre 2014 - presentazione formale dei candidati

 
 

7 ottobre 2014 -Annuncio dei tre finalisti

 
 

16 ottobre - Annuncio del vincitore

 
 

26 novembre - Premiazione a Strasburgo