Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Schulz a Lampedusa: "Abbiamo l'obbligo umanitario di aiutare chi fugge dalla guerra"

Altro Articolo - Istituzioni06-10-2014 - 12:20
 
EP President Martin Schulz and the Italian President of the Chamber of Deputies, Laura Boldrini, commemorating last year's tragedy in Lampedusa, Italy   Il Presidente del PE Martin Schulz e il Presidente della Camera italiana, Laura Boldrini.

Venerdì scorso il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz è stato a Lampedusa per celebrare il 1° anniversario della tragedia del 3 ottobre 2013, durante la quel 366 migranti sono morti cercando di raggiungere Lampedusa. Il presidente ha incontrato anche le famiglie delle vittime e ha partecipato a un convegno sulla crisi nel Mediterraneo.


Durante il suo discorso a Lampedusa, Martin Schulz ha sottolineato che la gestione delle frontiere esterne dell'UE è una responsabilità comune europea. Non solo una questione maltese, greca, cipriota, spagnola o italiana.


"L'Europa è sempre stato un continente di immigrazione e continuerà ad essere così. Abbiamo l'obbligo umanitario di aiutare coloro che fuggono dalla guerra " ha aggiunto il Presidente Martin Schulz.


Leggi il discorso qui.

RIF. : 20140926STO71502