Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Le 10 cose che abbiamo imparato in plenaria: relazioni con la Russia, TTIP, FIFA

Tornata Articolo - Istituzioni12-06-2015 - 09:00
 

Le relazioni tra l'UE e la Russia sono state all'ordine del giorno di questa plenaria a Strasburgo. In due risoluzioni distinte, i deputati hanno chiesto all'UE di mantenere la loro unità rispetto all'annessione illegale della Crimea da parte della Russia e hanno richiamato l'attenzione sulla militarizzazione della regione del Mar Nero. Il dibattito e la votazione sul TTIP sono stati rinviati a causa dell'alto numero di emendamenti.


Il dibattito e il voto sulle raccomandazioni del Parlamento europeo rispetto ai negoziati del TTIP sono stati rimandati a causa del numero elevato di emendamenti. Il testo è stato rinviato alla commissione per il Commercio internazionale per stabilire i passi successivi. La prossima riunione della commissione è prevista il 15-16 giugno.


L'UE deve mantenere un fronte comune rispetto all'annessione illegale della Crimea da parte della Russia e dovrebbe creare un piano per contrastare le politiche aggressive e di divisione della Russia, hanno sostenuto i deputati in una risoluzione approvata mercoledì.


L'annessione della Crimea e la presenza militare rafforzata nel Mar Nero rappresentano un grave rischio per la sicurezza dell'UE, hanno sottolineato i deputati giovedì, invitando la Commissione e SEAE a elaborare una strategia globale dell'UE per la regione.


Mercoledì i deputati hanno approvato la raccomandazione del PE relativa all'accordo sul clima di Doha, la definizione degli obiettivi di riduzione delle emissioni entro il 2020, per una ratifica entro la fine dell'anno.


I deputati hanno condannato le dichiarazioni del primo ministro ungherese Viktor Orbán sulla possibilità di ripristinare la pena di morte e hanno chiesto alla Commissione europea di valutare la situazione della democrazia, lo stato di diritto e dei diritti fondamentali in Ungheria, in una risoluzione votata il mercoledì.


Martedì scorso il presidente della Mongolia Tsakhiagiin Elbegdorj, ha espresso in aula la sua gratitudine verso l'UE come un sostenitore importante e un partner in fase di transizione del suo paese verso la democrazia.


La Turchia dovrebbe rispettare la libertà dei media, la libertà di espressione e l'indipendenza della magistratura. Dovrebbe inoltre mettere il suo processo di riforma al centro delle scelte di politica interna, hanno detto i deputati mercoledì.


Il Parlamento europeo si rammarica che le recenti accuse di corruzione contro la Federazione internazionale di calcio FIFA abbiano compromesso seriamente la credibilità e l'integrità del calcio mondiale. In una risoluzione votata giovedì, i deputati chiedono una politica di tolleranza zero per la corruzione nel calcio, sottolineando come siano urgentemente necessarie profonde riforme strutturali all'interno dell'organizzazione.


Martedì i deputati ha adottato una risoluzione sulla strategia post-2015 sulla parità di genere in UE chiedendo obiettivi chiari e un controllo più efficace.


Martedì, il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione che chiede alla Commissione nuovi strumenti per affrontare la contraffazione, la vendita di prodotti contraffatti attraverso le piattaforme online e il crescente coinvolgimento della criminalità organizzata nei paesi terzi. In una relazione separata ha adottato un nuovo quadro giuridico per combattere le violazioni on line dei diritti di proprietà intellettuale all'interno dell'UE.

RIF. : 20150605STO63349
Aggiornato il: ( 11-06-2015 - 17:34)