Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Tisa: le raccomandazioni del Parlamento

Tornata Articolo - Commercio estero/internazionale03-02-2016 - 16:35
 
infographic illustration   Leggi l'infografica per saperne di più.

Mercoledì 3 febbraio i deputati hanno votato le raccomandazione del PE per l'accordo sugli scambi di servizi. Tisa è un accordo in corso di negoziazione tra 23 membri dell'OMC, tra cui l'Unione europea, che vogliono liberalizzare ulteriormente il commercio dei servizi tra loro.


L'accordo Tisa dovrebbe aprire nuove prospettive alle aziende europee che offrono servizi a livello internazionale, senza però obbligare le autorità europee, nazionali o locali ad aprire i servizi pubblici alla concorrenza internazionale, cioè regolare mantenendo la priorità dell'interesse pubblico.

hanno ricordato i deputati votando la risoluzione con 532 voti, 131 contrari e 36 astenuti.


Guarda il video del dibattito.


I deputati affermano che l'accordo Tisa dovrebbe offrire maggiori opportunità per le imprese europee per la fornitura di servizi come il trasporto e le telecomunicazioni negli altri paesi, ma vuole garantire che l'accordo non impedisca alle autorità dell'Unione europea e degli Stati membri legiferare nell'interesse pubblico, in particolare in materia di occupazione e protezione dei dati. "Non vogliamo che il Tisa possa minare i servizi pubblici, la cultura, le leggi sul lavoro o le norme ambientali, la tutela dei consumatori, la protezione dei dati... in altre parole, il nostro modo di vivere in Europa" ha spiegato la relatrice Viviane Reding (PPE, Lussemburgo). "I nostri standard non possono essere modificati da un accordo commerciale". In caso contrario, il Parlamento potrà opporsi al trattato.


Qual è il ruolo del Parlamento?

La Commissione europea sta negoziando in nome dell'Unione europea, guidata dagli Stati membri, mentre l'accordo finale deve essere approvato dal Parlamento europeo e gli Stati membri. Senza questa approvazione, l'accordo non può entrare in vigore. È per questo che i deputati stanno seguendo molto da vicino i colloqui. Il Parlamento invia le proprie raccomandazioni pera influenzare le trattative prima dell'elaborazione di un testo definitivo. Una volta che il testo sarà concluso, il Parlamento potrà approvarlo o respingerlo, senza avere la possibilità di modificarlo.


Guarda l'infografica per saperne di più.Vuoi sapere cosa hanno scritto i deputati su Tisa? Consulta il nostro Newshub.

RIF. : 20160201STO12242