Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Ilves: "Gestire la crisi migratoria con la determinazione dei nostri antenati"

Tornata Articolo - Istituzioni02-02-2016 - 18:18
 
Estonian President Toomas Hendrik Ilves adresses the Plenary   Il Presidente estone Toomas Hendrik Ilves in sessione plenaria. ©European Union 2016 - EP

"Uniamo gli sforzi e l'intelligenza. Evitiamo l'indecisione, il dito puntato e la mancanza di responsabilità. Dobbiamo gestire questa crisi migratoria con la determinazione dei nostri antenati" ha affermatp Toomas Hendrik Ilves, presidente dell'Estonia davanti ai eurodeputati martedì 2 febbraio.


"Dobbiamo essere solidali con gli Stati membri che portano il peso della crisi. Dobbiamo accettare una forma di condivisione degli oneri" ha sottolineato il presidente Ilves.

"È necessario prendere il pieno controllo delle frontiere esterne dell'UE. Non possiamo essere senza confini sia all'interno che all'esterno dell'Unione" ha aggiunto.


Rispetto alla rapida evoluzione del mondo digitale, Ilves ha avvertito che la competitività dell'Europa sta diminuendo. "La rivoluzione digitale potrebbe essere una benedizione per il mercato unico. Oggi assistiamo alla nascita del mercato paneuropeo in settori come l'assistenza sanitaria, quello bancario e dei trasporti... solo pochi anni fa sembravano intrinsecamente locali. Tuttavia, settore per settore, la nostra legislazione rimane fratturata tra gli Stati membri, impreparati all'era digitale".

Il Presidente Ilves è un ex deputato al Parlamento europeo e ex vicepresidente della commissione AFET, è anche stato osservatore e  deputato europeo nel periodo 2003-2006.

Nel 2006 è diventato il primo deputato europeo eletto presidente del suo paese.

RIF. : 20160202STO12481