Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Schulz: "Cooperare con la Turchia per il bene dei rifugiati"

Altro Articolo - Relazioni esterne07-03-2016 - 17:24
 
(R-L) European Parliament President Martin Schulz and Turkish Prime Minister Ahmet Davutoğl   Il Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz (destra) e il premier turco Ahmet Davutoğlu (sinistra).

"Per il bene dei rifugiati, abbiamo bisogno di cooperare con la Turchia", ha detto il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz a seguito di un incontro con il premier turco Ahmet Davutoğlu lunedì 7 marzo. In vista di un incontro tra i rappresentati degli Stati membri e il governo turco, Schulz e Davutoğlu si sono confrontati sulla crisi dei rifugiati, i controlli alle frontiere, la liberalizzazione dei visti, la libertà di stampa in Turchia.


Dopo la riunione in Parlamento, Schulz ha incontrato i giornalisti: "Le relazioni con la Turchia sono state, sono e restano molto difficili, ma è per il bene dei rifugiati che dobbiamo collaborare". Schulz ha avvertito che la crisi dei rifugiati rischia di diventare una crisi umanitaria: "Questo è il motivo per cui dovremmo fare tutto il possibile".

Durante il suo incontro con Davutoğlu, Schulz ha anche sollevato il caso dello Zaman, il più grande giornale della Turchia, che è attualmente sotto il controllo statale a seguito di una sentenza del tribunale: "Ho avuto uno scambio molto aperto con il primo ministro, che non condivideva il mio punto di vista. Non credo sia una sorpresa. Ho insistito che la libertà dei media è un elemento essenziale dell'identità europea".


Schulz è stato inoltre invitato a partecipare alla riunione di oggi sull'immigrazione. Secondo il presidente del PE, il partenariato UE-Turchia doveva basarsi sulla fiducia reciproca e sul dialogo. Ha inoltre sottolineato che Europa e Turchia hanno bisogno l'una dell'altra per affrontare i trafficanti e le reti di immigrazione clandestina.


La Turchia ospita attualmente oltre 2,5 milioni di rifugiati siriani registrati e la maggior parte degli oltre un milione di migranti e rifugiati che hanno raggiunto l'UE nel 2015 è arrivato dalla Turchia. Due delegazioni di deputati delle commissioni per le Libertà civili e del Bilancio partiti in delegazione in Turchia dall'8 all'11 febbraio per valutare la situazione dei rifugiati.

RIF. : 20160304STO17353
Aggiornato il: ( 07-03-2016 - 17:30)
 
 
   
In Turchia: la delegazione di europarlamentari risponde alle vostre domande
 

In visita nei campi profughi turchi, gli eurodeputati Jean Arthuis e Sylvie Guillaume rispondono alla domande inviate via Facebook sulla situazione dei migranti e sugli interventi dell'UE.