Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Bill Gates: la filantropia può innescare lo sviluppo

Altro Articolo - Sviluppo e cooperazione06-04-2011 - 12:03
 
Bill Gates at the EP   Bill Gates incontra la commissione per lo sviluppo a Strasburgo

Che ci fa Bill Gates al Parlamento europeo? Ieri il fondatore di Microsoft e uno dei più grandi filantropi del mondo ha incontrato la commissione parlamentare Sviluppo per presentare il suo ultimo progetto umanitario: "Living Proof". La "prova vivente" che gli aiuti possono creare sviluppo. E cambiare il mondo.


L'ultima iniziativa della Fondazione Gates intende dimostrare, grazie alla testimonianza viva dei beneficiari di aiuti, quanto si possa ottenere finanziando lo sviluppo dei paesi più svantaggiati. "Riusciamo a salvare milioni di vite ogni anno" - ha dichiarato Gates - "la generosità dei donatori può davvero fare la differenza".


Gli obiettivi raggiunti


L'azione della celebre fondazione "Bill and Melinda Gates" mira ad aiutare gli agricoltori delle aree più emarginate del pianeta a sfamare le proprie comunità, innalzare il reddito e i livelli nutrizionali,  e a mandare i bambini a scuola. Un'altra campagna di Gates ha distribuito vaccini, riuscendo a ridurre le morti per HIV e la trasmissione del virus da madre a figlio.


Salute e agricoltura


"La salute è la parola chiave" - ha spiegato il magnate dell'informatica - "migliorare le condizioni sanitarie di questi paesi è il primo passo da fare verso lo sviluppo".


L'agricoltura è l'altro settore su cui puntare. "Se riusciamo ad aumentare la produzione agricola dei paesi poveri, diamo anche una risposta alla crescente richiesta di cibo planetaria", ha replicato Gates alle perplessità dei deputati che ritengono l'uso di colture OGM inappropriato nei programmi di aiuto.


Più aiuti e meno sprechi


Tema del dibattito è stato anche il rapporto tra filantropia privata e aiuti governativi. Per Gates "la beneficenza, per quanto generosa, non potrà mai rimpiazzare gli aiuti degli Stati". Gates ha poi ringraziato l'Europa, più grande donatore a livello mondiale, per la sua "incredibile generosità". "Ogni paese dovrebbe fare del suo meglio", ha chiosato.


Alla domanda sui possibili sprechi delle donazioni, ha risposto: "Stiamo cercando di investire il denaro in maniera sempre più intelligente", indirizzando gli aiuti a obiettivi specifici. "Certo, qualcosa può perdersi, ma non più del 5% del totale ... siamo in grado di tracciare gli investimenti. Se il denaro viene destinato alle vaccinazioni, possiamo controllare che i bambini ricevano davvero i vaccini".


Più tardi Bill Gates ha incontrato i presidenti del Parlamento e della Commissione europea Buzek e Barroso.

RIF. : 20110401STO16784