Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Tutto quello che dovete sapere sui tirocini al PE

Altro Articolo - Istituzioni15-08-2012 - 08:01
 

Se siete studenti universitari o laureati e vi interessano le tematiche comunitarie e le attività del Parlamento europeo, perché non partecipare al programma di tirocini del PE? Ogni anno il Parlamento europeo apre le porte a centinaia di tirocinanti, fra cui persone con disabilità per le quali è previsto un programma speciale. Se l'opportunità di testare con mano cosa significhi lavorare presso il PE vi incuriosisce, il prossimo periodo di iscrizione ai tirocini si apre il 15 agosto.


Un percorso formativo in studi europei non è indispensabile

I candidati possono richiedere un tirocinio a opzione generale, a opzione giornalismo o per traduttori. Sono previsti tirocini retribuiti per laureati e tirocini non retribuiti per studenti. Possono candidarsi anche cittadini di paesi non membri dell'UE.


"Mettere in risalto le proprie qualità e specificità è senz'altro un'ottima idea. Da attrice professionista con esperienza nella consulenza internazionale nel settore lattiero-caseario artigianale e una laurea in traduzione irlandese, neanche lontanamente mi sarei aspettata di essere selezionata per un programma di tirocinio!", ci ha confidato Lucy Moylan, una tirocinante irlandese al Centro visitatori del PE.


Programma speciale per persone con disabilità

Dal 2006 il Parlamento attua un programma speciale di tirocini per persone con disabilità. Oltre a provvedere ai necessari adeguamenti della postazione di lavoro, il PE fornisce informazioni sull'accessibilità degli alloggi e dei mezzi di trasporto. Abbiamo chiesto l'opinione di alcuni tirocinanti di quest'anno.

"A differenza del PE, il settore privato è purtroppo meno disponibile ad accettare la disabilità. Mi auguro che, in futuro, le iniziative del PE nei confronti delle persone 'diversamente abili' siano sempre più prese ad esempio!" sostiene Silvia Cipriani, italiana.


Chiara Arnone, anche lei italiana, ha aggiunto che un tirocinio al PE costituisce un ottimo biglietto da visita, perché "è riconosciuto ovunque e comprova che la persona è molto aperta, si adatta facilmente ed è in grado di lavorare in gruppo."


Migliaia di candidati ogni anno


Circa 7.000 persone si candidano ogni anno a un tirocinio al PE: l'8% supera la procedura di selezione.


La durata del tirocinio varia da 1 a 6 mesi; i tirocinanti retribuiti ricevono circa 1.200 € al mese. La ricerca di un alloggio e il pagamento delle relative spese sono a carico del tirocinante.

RIF. : 20120713STO48892
Aggiornato il: ( 29-08-2012 - 15:30)