Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

I deputati chiedono la sospensione dei dati bancari UE-USA in risposta alle intercettazioni della NSA

Tornata Comunicati stampa - Diritti fondamentali23-10-2013 - 16:33
 
Network cables. ©BELGA/AFP/T.Coex   I deputati chiedono che i conti bancari dei cittadini dell'UE siano protetti dalle intercettazioni illegali della NSA. ©BELGA/AFP/T.Coex

Nella risoluzione non vincolante approvata mercoledì, il Parlamento invita l'UE a sospendere il suo accordo con gli Stati Uniti sul programma di controllo delle transazioni finanziarie dei terroristi (TFTP), in risposta alle presunte intercettazioni della NSA di dati internazionali sui bonifici bancari dei cittadini europei raccolti dalla società belga SWIFT.


La risoluzione, presentata dai gruppi S&D, ALDE e Verdi/ALE è stata adottata con 280 voti favorevoli, 254 contrari e 30 astensioni.


Il testo approvato ritiene che, sebbene il Parlamento non abbia poteri formali per avviare la sospensione o la risoluzione di un accordo internazionale, "la Commissione debba agire qualora il Parlamento ritiri il proprio sostegno a un particolare accordo". Inoltre, il Parlamento terrà conto delle risposte della Commissione a tale richiesta al momento di valutare se dare o meno la propria approvazione a futuri accordi internazionali.


Indagine di Europol


I deputati deplorano che nessuno Stato membro dell'UE abbia avviato delle indagini sulle presunte intercettazioni ed esortano i paesi dell'UE ad autorizzare il Centro per la lotta alla criminalità informatica di Europol a condurre un'indagine La risoluzione chiede anche un'"indagine tecnica completa da effettuarsi in loco" sul presunto accesso non autorizzato delle autorità statunitensi o sui possibili "backdoor" che esse avrebbero creato nei server SWIFT.


Il testo chiede anche che l'inchiesta speciale della commissione per le libertà pubbliche sulla sorveglianza di massa dei cittadini dell'Unione europea indaghi ulteriormente sulle presunte accuse.


Necessari standard elevati di protezione dei dati


Il Parlamento sottolinea che qualsiasi accordo di condivisione dei dati con gli Stati Uniti deve essere basato su un quadro giuridico coerente in materia di protezione dei dati, che offra norme di protezione dei dati personali giuridicamente vincolanti anche per quanto riguarda la limitazione delle finalità, la riduzione al minimo dei dati, l'informazione, l'accesso, la rettifica, la cancellazione e il ricorso.

Contesto


L'accordo TFTP UE-USA sul trattamento e il trasferimento dei dati bancari di messaggistica finanzia per il controllo delle transazioni finanziarie dei terroristi è entrato in vigore nell'agosto 2010. Secondo notizie di stampa, l'Agenzia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti (NSA) avrebbe avuto accesso diretto ai dati finanziari personali dei cittadini dell'Unione, gestiti dalla società belga SWIFT. L'accesso delle autorità statunitensi di questi dati finanziari è strettamente limitato dall'accordo TFTP. Se dimostrato, tali attività costituirebbero una palese violazione dell'accordo UE-USA.



Procedura: Risoluzione non legislativa

RIF. : 20131021IPR22725
 
 
Contact
 
  • Federico DE GIROLAMO

  • Press Unit
  • Telephone number(+32) 2 28 31389 (BXL)
  • Telephone number(+33) 3 881 72850 (STR)
  • Mobile number(+32) 498 98 35 91