Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")

Notizie

Relazioni esterne

 

L'assemblea parlamentare paritetica ACP-UE s'incontra a Strasburgo

Altro Relazioni esterne17-03-2014 - 16:08
ACP-EU meeting helded in Strasbourg  

Immigrazione, terrorismo e lotta contro l'AIDS sono le priorità dell'agenda dell'incontro dell'assemblea ACP-UE a Strasburgo, dal 17 al 19 marzo. I lavori sono stati ufficialmente aperti lunedì dai vicepresidenti Louis Michel (ALDE) e Fitz A. Jackson (Giamaica), in presenza del portavoce del parlamento greco Evangelos Meimarakis. (Seguito: L'assemblea parlamentare paritetica ACP-UE s'incontra a Strasburgo )

 
 

27th ACP-EU Joint Parliamentary Assembly session

External relations17-03-2014 - 10:39

TWO PARLIAMENTARY MEETINGS From 17-19 March the 27th plenary session of the ACP-EU Joint Parliamentary Assembly takes place. This session will be formally opened by its co-presidents Louis Michel for the European Parliament and Fitz A. Jackson (Jamaica) for the ACP. The Speaker of the Hellenic Parliament Evangelos Meimarakis will be present at the opening. (Read more: 27th ACP-EU Joint Parliamentary Assembly session )

 
 

Ucraina: un'azione decisa contro la Russia

Altro Relazioni esterne12-03-2014 - 18:33
Speakers from L to R, top to bottom: Dimitrios Kourkoulas, José Manuel Barroso, José Ignacio Salafranca, Hannes Swoboda, Johannes Cornelis Van Baalen, Rebecca Harms, Ryszard Antoni Legutko, Nikola Vuljanic and Jacek Kurski  

Durante il dibattito sull'intervento militare russo in Ucraina del 12 marzo, il PE ha richiesto un'azione decisa contro l'intervento russo. I parlamentari hanno inoltre respinto l'imminente referendum in Crimea, che considerano truccato e contrario alle normative intarnazionali e a quella ucraina. L'Unione Europea dovrà inoltre sostenere l'Ucraina e continuare a lavorare per una risoluzione pacifica del conflitto. (Seguito: Ucraina: un'azione decisa contro la Russia )

 
 

Turchia: "Bisogna riformare il paese per i loro cittadini, non per noi"

Altro Relazioni esterne12-03-2014 - 16:20
MEP Ria OOMEN-RUIJTEN on Turkey progress report  

I recenti sospetti di corruzione e frodi, mancanza di separazione tra i poteri e gli eventi del 2013 hanno portato alla relazione più dura sul processo di adesione della Turchia in Europa dall'inizio delle trattative. "La giustizia è la parola chiave. La Turchia non dovrebbe modernizzarsi per noi, ma per il paese e per i suoi cittadini" ha ricordato la relatrice olandese di centro destra Ria Oomen-Ruijten. (Seguito: Turchia: "Bisogna riformare il paese per i loro cittadini, non per noi" )

 
 

Ucraina: come uscire dalla crisi

Altro Relazioni esterne04-03-2014 - 16:33
A Ukrainian flag flutters over Independence square  

Cosa fare per risolvere la situazione in Ucraina? I leader politici di tutta Europa e del mondo si sono incontrati per discutere della crisi e di come rispondere alla Russia per evitare la separazione del paese. Abbiamo discusso della situazione con Knut Fleckenstein, deputato di centro sinistra e presidente della commissione parlamentare di cooperazione (CPC) UE-Russia e Paweł Kowal, deputato polacco dell'ECR e presidente della commissione parlamentare di cooperazione UE-Ucraina. (Seguito: Ucraina: come uscire dalla crisi )

 
 

Striffler: "I volontari sono tornati entusiasti"

Tornata Sicurezza e difesa28-02-2014 - 11:26
MEP Michele Sriffler  

10.000 cittadini europei potranno contribuire al sostegno dei paesi che attraversano una crisi umanitaria. L'iniziativa sulla creazione del Corpo volontario europeo di aiuto umanitario è sostenuto dal Parlamento europeo il 25 febbraio. Questo permetterà di inviare i volontari sul posto per aiutare nella logistica, la ricostruzione delle infrastrutture e la formazione del personale locale. Abbiamo incontrato Michèle Striffler, deputata francese di centro destra. (Seguito: Striffler: "I volontari sono tornati entusiasti" )

 
 

Ucraina: è necessario sostenere la democrazia

Tornata Allargamento / Relazioni esterne26-02-2014 - 17:52
Layout of Debate on Ukraine  

Oltre ottanta morti dopo i drammatici eventi accaduti in Ucraina e la destituzione del Presidente Yanukovych, il paese è cambiato e secondo i deputati l'UE deve intervenire per sostenere la democrazia. Gli interventi del 26 febbraio nell'emiciclo hanno reso onore al coraggio dei cittadini ucraini ricordando che dovrebbero avere il diritto di stabilire liberamente il futuro del paese. (Seguito: Ucraina: è necessario sostenere la democrazia )

 
 

Bosnia: "Non possiamo risolvere la situazione dall'esterno"

Altro Relazioni esterne19-02-2014 - 17:54
MEP Doris Pack  ITW on Bosnia  

Dopo l'Ucraina, un nuovo paese desta forti inquietudini alle frontiere dell'UE: la Bosnia-Erzegovina. Bosniaci, serbi, croati, cristiani, musulmani. Sono tutti scesi in strada in Bosnia per manifestare contro il governo considerato come la causa del peggioramento della situazione del paese. Ne abbiamo parlato con la responsabile al Palmento europeo delle relazioni con la Bosnia, l'europarlamentare tedesca del centro-destra, Doris Pack. (Seguito: Bosnia: "Non possiamo risolvere la situazione dall'esterno" )

 
 

Accordi commerciali con gli USA: i deputati chiedono un approccio più cauto

Altro Commercio estero/internazionale13-02-2014 - 12:54
EU USA flag illustration  

I deputati hanno espresso dei dubbi rispetto alla rinuncia del principio di precauzione nella negoziazione di un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti. L'UE è sempre stata più cauta rispetto agli USA sugli OGM, gli alimenti provenienti da animali clonati o gli ormoni nelle carni bovine. L'11 febbraio la commissione per gli Affari giuridici ha organizzato un'audizione per analizzare le possibili modifiche legislative al TTIP (Transatlatlantic Trade and Investment Partnership). (Seguito: Accordi commerciali con gli USA: i deputati chiedono un approccio più cauto )