Condividi questa pagina: 

Martedì, il Parlamento ha approvato una risoluzione non vincolante sulla salute e sui diritti sessuali e riproduttivi, presentata dai gruppi PPE e ECR, in cui si afferma che la formulazione e l'attuazione delle politiche sulla salute e diritti sessuali, inclusa l'educazione sessuale nelle scuole, è competenza degli Stati membri. La risoluzione è stata approvata con 334 voti a favore a 327 e 35 astensioni.

Una risoluzione non vincolante era stata presentata dalla commissione per i diritti delle donne alla plenaria di ottobre, dando adito a controversie. Il testo era stato poi rinviato alla commissione parlamentare per ulteriore discussione. La commissione per i diritti delle donne aveva poi approvato alcune modifiche, senza tuttavia alterare la sostanza del testo che è stato ripresentato per il voto in questa sessione plenaria di dicembre. Tuttavia, l'Aula ha adottato il testo alternativo presentato da PPE e ECR, rendendo quindi caduco quello della commissione parlamentare.


Procedura: risoluzione non legislativa