Condividi questa pagina: 

Le modalità con le quali i musulmani europei affrontano il fenomeno della radicalizzazione e il ruolo delle donne nel contrastarlo e nel promuovere la de-radicalizzazione sono stati i temi discussi nel corso della conferenza organizzata martedì dal Parlamento europeo. I progetti esistenti e le strategie per affrontare il fenomeno a livello nazionale ed europeo sono stati inoltre discussi con esperti di alto livello.

Come i musulmani europei affrontano il fenomeno della radicalizzazione e il ruolo delle donne nel contrastarlo e nel promuovere la de-radicalizzazione sono stati i temi discussi nel corso della conferenza organizzata martedì dal Parlamento europeo. I progetti esistenti e le strategie per affrontare il fenomeno a livello nazionale ed europeo sono stati inoltre discussi con esperti di alto livello.


Registrazione degli interventi di:


Antonio TAJANI (discorso di apertura) Vicepresidente del PE

Tokia SAIFI, Vicepresidente della delegazioni per le relazioni coni i Paesi del Maghreb (con la proiezione di clip sulla radicalizzazione)

Malika HAMIDI (Parte 1 e Parte 2), Direttore generale della Rete musulmana europea

Latifa IBN ZIATEN, fondatrice dell'Associazione giovanile per la pace “Imad ibn Ziaten”

Iratxe GARCIA PEREZ (discorso di chiusura), presidente della commissione per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere


E' possibile rivedere il dibattito sul nostro Storify in inglese e francese oppure tramite webstreaming.


L'evento è stato organizzato con il patrocinio del vicepresidente Tajani (responsabile per il dialogo inter-religioso). Il programma con l'elenco degli oratori è disponibile in inglese e in francese. Qui è possibile consultare alcune informazioni biografiche degli oratori.

 

Nota per i redattori

L'articolo 17 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE ) fornisce la base giuridica per un dialogo aperto, trasparente e regolare tra le istituzioni dell'UE e le chiese, le associazioni religiose e le organizzazioni filosofiche e non confessionali.