Condividi questa pagina: 

Migliaia di persone hanno acceso candele per il giornalista assassinato e per la sua fidanzata - ©Bundas Engler/AP Photos/European Union-EP 
  • Servono indagini indipendenti e approfondite, con il pieno coinvolgimento di Europol
  • Migliori norme nazionali ed europee per garantire l’incolumità dei giornalisti
  • Controllo più efficiente sull’utilizzo dei fondi UE

Europol dovrebbe essere coinvolto nelle indagini sugli omicidi del giornalista Ján Kuciak e della sua compagna e l’UE dovrebbe proteggere meglio giornalisti e informatori.

Questo è il messaggio principale del dibattito tenutosi mercoledì in seguito agli omicidi del giornalista investigativo slovacco Ján Kuciak e della sua compagna Martina Kušnírová.

 

I deputati hanno chiesto un’indagine indipendente, internazionale e approfondita che possa consegnare i responsabili alla giustizia e hanno insistito sul miglioramento delle attuali regole sia a livello nazionale sia a livello UE, per garantire la sicurezza di giornalisti, blogger e informatori.

 

La Plenaria ha anche discusso delle rilevazioni contenute nell’ultimo articolo di Kuciak, pubblicato postumo, che si occupava del presunto uso improprio di fondi UE in Slovacchia e dei potenziali collegamenti tra gruppi della criminalità organizzata e politici slovacchi. I deputati hanno chiesto un’indagine approfondita su tali accuse, coinvolgendo anche l’OLAF (Ufficio antifrode europeo) ed esortato la Commissione europea a pubblicare nuovamente la relazione annuale dell’UE sulla lotta alla corruzione.

 

Dichiarazioni individuali del primo turno di interventi:

 

 

Le registrazioni video del dibattito in plenaria saranno presto disponibili sul sito e su EP Live.

 

Il dibattito è partito dai risultati di una delegazione ad hoc composta da sei membri del Parlamento europeo, recatasi in Slovacchia l’8 e 9 marzo per esaminare la situazione sul campo. La procedura sarà chiusa con una risoluzione, che sarà votata durante la prossima plenaria di Strasburgo del 16-19 aprile.

 

Il Parlamento ha reso omaggio alla memoria di Kuciak e Kušnírová con un minuto di silenzio nel corso della sessione plenaria del 28 febbraio. Il Presidente Antonio Tajani ha condannato con fermezza gli omicidi, sottolineando che la libertà di stampa deve essere tutelata e chiedendo alle autorità slovacche di scoprire la verità.

 

 

Dibattito: mercoledì 14 marzo

Voto: sessione plenaria di aprile (16-19 aprile)

Procedura: dichiarazione di Consiglio e Commissione europea seguita da un dibattito e risoluzione

Hashtag: #AllForJan #JanKuciak