7ª legislatura
Conferenza dei presidenti di delegazione
Delegazioni
6ª legislatura
Conferenza dei presidenti di delegazione (6ª legislatura)
Delegazioni Europa (6ª legislatura)
Delegazioni extra Europa (6ª legislatura)
Varie
Ricerca di documenti
Ex delegazioni
UE-Croazia

Documenti della PlenariaDocumenti della Plenaria
Video dei dibattiti in plenariaVideo dei dibattiti in plenaria
Il PresidenteIl Presidente
Segretariato generaleSegretariato generale
Prossimamente alle commissioniProssimamente alle commissioni
Think TankThink Tank

DSCA

Armenia, Azerbaigian e Georgia

Armenia Azerbaigian Georgia

Archived on 1 July 2014 - these pages are not updated

Documenti di riunione
Presentazione e competenze

Le relazioni tra il Parlamento europeo e i parlamenti delle repubbliche del Caucaso meridionale (Armenia, Azerbaigian e Georgia) si svolgono nel quadro della delegazione alle commissioni parlamentari di cooperazione (CPC) UE-Armenia, UE-Azerbaigian e UE-Georgia, come previsto dagli accordi di partenariato e di cooperazione (APC). Tali accordi sono stati firmati il 22 aprile 1996 a Lussemburgo e sono entrati in vigore il 1° luglio 1999.
 
Il 17 novembre 1994 è stata istituita la delegazione del Parlamento europeo per le relazioni con le tre repubbliche caucasiche. Prima di tale data, per la regione era competente la delegazione per le relazioni con le repubbliche della Comunità degli Stati indipendenti (CSI).
 
Le CPC con i tre paesi sono state istituite nel 2004. Esse esercitano il controllo parlamentare sull'attuazione degli accordi e costituiscono un forum aperto di discussione su questioni di interesse comune. I membri delle CPC sono tenuti informati sull'esito degli incontri del Consiglio di cooperazione e della commissione (esecutiva) e possono esprimere le loro opinioni sotto forma di raccomandazioni rivolte alla commissione di cooperazione, alle autorità dei paesi partner, alla Commissione europea e al Consiglio.
 
La delegazione del Parlamento europeo alle CPC UE-Armenia, UE-Azerbaigian e UE-Georgia è composta da 18 membri e 13 supplenti. Le commissioni si riuniscono due volte all'anno: una volta in una delle sedi di lavoro del Parlamento europeo e un'altra nel rispettivo paese.